Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Domenica 25 Luglio 2021

A portata di mare: Pescaria apre a Napoli in Piazza Vittoria

pescaria

Pescaria, il fast food di pesce Made in Puglia, approda all’ombra del Vesuvio con una formula eco friendly e una ricca offerta di pesce fresco in menu.

“La conquista presuppone che qualcuno prevalga sull’altro, invece noi puntiamo all’integrazione, all’incontro di sapori e culture”. Questa la vincente filosofia di pensiero dei pugliesi Bartolo L’Abbate, storico commerciante ittico che ha trasformato la sua passione per il mare in una scelta di vita, del talentuoso chef Lucio Mele (Bib Gourmand nel 2012 a soli 32 anni) e di Domingo Iudice (co-fondatore di Pescaria, tra i 100 direttori marketing italiani di successo secondo Forbes) che hanno dato vita a Pescaria il fast food di pesce fresco e genuino che dopo Polignano a Mare, Milano, Torino, Roma e Bologna arriva anche a Napoli in Piazza Vittoria.

Per l’apertura partenopea, avvenuta il 25 febbraio, era inizialmente prevista una grande festa in cui i sapori della Puglia avrebbero incontrato quelli della Campania ma date le restrizioni dovute alla fascia arancione, per ora si parte direttamente con la formula d’asporto (con servizio delivery e take away attivo dalle 12 alle 22) ma l’inaugurazione si è tenuta lo stesso con un’innovativa formula di aperitivo online riservato alla stampa con tanto di ottima cena recapitata a domicilio.

È una sfida importante quella che ci vede protagonisti, non solo per i tempi che stiamo vivendo ma per l’impegno che ci mettiamo nel non snaturare le abitudini alimentari della città in cui apriamo lo store e al Sud, quindi a Napoli come a Polignano, i principali “competitor” si può dire siano le mamme e le nonne con la loro cucina di casa genuina”. Ma coraggio e creatività sono due elementi che non mancano ai giovani manager di Pescaria, la cui direzione artistica è affidata all’agenzia di marketing Brainpull, di cui Domingo Iudice è il Direttore.

E proprio la comunicazione è quella su cui si punta maggiormente affinché venga veicolato il messaggio per cui il pesce non deve essere esclusivamente un prodotto di “èlite” ma alla portata di tutti.

Il menu

Tante le offerte in menu che prevede diverse varianti di panino con il pesce, da quello di ispirazione londinese con fish&chips alla rosetta nostrana ripiena di polpo fritto in doppia cottura conrape aglio e olio a quello con tonno, burrata e pesto di basilico, passando per i crudi (ostriche, cozze pelose, tagliatelle di seppia, noci, gamberi e tanto altro) alle Tartare(salmone, tonno e gamberi). Deliziosa è poi la delicata insalata al gamberone, tra i pezzi “forte del menu e l’imperdibile frittura mista.

Il tutto è servito in un packaging eco sostenibile e compostabile, con la formula “Friends of the sea” perché il basso impatto ambientale e l’alta sostenibilità sono tra i valori chiave della azienda. Pescaria è il primo format in Italia completamente plastic free anche in delivery, rinunciando alla plastica monouso con l’utilizzo di plastica posate e bicchieri in PLA, materiale derivato dal mais perfettamente simile alla plastica ma in tutto e per tutto biodegradabile e compostabile.

Il locale, che dispone di una colorata e accogliente zona interna con tavoli e foto alle pareti scattate dagli stessi clienti, avrà anche un dehor con vista sul mare, protagonista indiscusso della tavola e della città.

Info utili

Pescaria Napoli

Piazza Vittoria 6

Per evitare la fila, prenotare il ritiro o ordinare con delivery, sarà disponibile anche la piattaforma autonoma https://www.pescaria.it/it/

Pagina Facebook