Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 09 Dicembre 2022

Roma & le Feste di Primavera: Flowers Park e Arrosticini, Spring Beer Festival, gli artigiani al Mercato Trionfale, l’Amatriciana e le Api di Eataly

Arrivano le feste di Primavera che animeranno parchi e mercati romani con eventi speciali ad ingresso gratuito per godere di spettacolari fioriture, ghiotti street food, spumeggianti birre, succulente amatriciane, degustazioni di grandi artigiani nei mercati rionali, giornate mondiali della biodiversità e call to action per salvaguardare il nostro futuro che è indissolubilmente legato a quello delle api. Di seguito la top five dei migliori in programma a Roma dal 20 al 22 maggio con tutte le informazioni e i protagonisti.

Spring Beer Festival, Città dell’Altra Economia dal 19 al 20 maggio

Torna, dal 19 al 22 maggio, il Festival brassicolo più amato di Roma dedicato alle birre artigianali, nella sua location preferita, quella della Città dell’Altra Economia nel quartiere Testaccio.

Quattro giorni dedicati alla birra, alla qualità e alla spensieratezza con una panoramica dell’offerta brassicola italiana, 20 birrifici presenti, street food, musica, workshop e atmosfere di primavera a ingresso rigorosamente gratuito.

Per la sua settima edizione la manifestazione aprirà anche a pranzo, ma la formula dell’evento resta invariata, ciascun partecipante verrà munito di bicchiere celebrativo e sacca porta bicchiere. L’acquisto di birra e cibo verrà fatto con i gettoni del Festival.

L’Unione Degustatori Birre coordinerà una serie di esperienze a tema birrario coinvolgendo i birrifici ospiti. In particolare UDB organizzerà piccoli tour a tema che toccheranno 5 stand con altrettante degustazioni, preceduti da una breve introduzione al tema portante scelto per l’occasione: insomma, un vero e proprio “Beer Trail”, nuovo e dinamico approccio alla degustazione guidata.
Orari della manifestazione: 19 e 20 maggio: 18.00-02.00. 21 maggio: 12.30-02.00; 22 maggio: 12.30-00:00

La birra verrà rigorosamente servita in bicchieri di vetro, con una comoda sacchetta portabicchiere, acquistabili in cassa al costo di 3€.
All’interno del Festival troverete Birre Gluten Free che saranno segnalata sulla lista delle birre.

Non mancherà cibo di qualità e street food che accompagneranno le birre, con l’offerta vivace e variegata di: ARROSTICINI TORNERE; MAULBEERE; OMAKASE – お任せ; ALARI; GEPPOMUSICA.

Tutti giorni musica di sottofondo con dj set da orario aperitivo fino a sera e attività per i bambini più piccoli a cura di Perfareungioco, perchè lo Spring Beer Festival è un manifestazione a prova di famiglia!

Roma Flowers Park: a Via Castel di Leva la festa dedicata ai fiori e all’icona abruzzese, il 21 e il 22 maggio

A Roma c’è un posto magico, dove tra il profumo dei fiori e la natura, sarà possibile vivere una giornata fantastica insieme alla tua famiglia:

infatti il Roma Flowers Park garantisce divertimento a grandi e piccini, che potranno affrontare viaggio tra 400mila meravigliosi bulbi di anemoni italiani, ranuncoli, rose, viole cornute: oltre a tutto questo, nel weekend del 21 e 22 maggio vi si svolgerà anche la Festa dell’Arrosticino, dove potrete deliziare la tipica pietanza abruzzese tra le meraviglie del Roma Flowers Park.

Oltre agli Arrosticini, potrete pranzare nel fornito ristoro, dove ad attendervi troverete primi piatti, secondi e contorni tipici della tradizione romana (disponibili anche per celiachi)

L’ingresso, al costo di 5 Euro e gratis per i bambini fino ai due anni, vi lascerà passare un fantastico weekend, inebriati dal profumo dei fiori, mentre i vostri bambini potranno giocare e socializzare con gli altri bambini, oltre all’ampia collina in cui saranno liberi di correre e divertirsi. Ci sarà anche un’area dedicata ai pony dove sarà possibile fare piccole cavalcate.

Per tutte le donne ci sarà anche una rosa in omaggio, mentre per acquistarne altri ci sarà anche il mercatino dei fiori pronto a soddisfare ogni richiesta del botanico che c’è in voi!

“La Festa di Primavera” al Mercato Trionfale, Venerdì 20 e Sabato 21 maggio

Venerdì 20 e sabato 21 maggio al Mercato Trionfale di Roma, storico mercato rionale di Prati, 5 artigiani e produttori etici hanno deciso di organizzare “La festa di primavera” per far conoscere al grande pubblico che frequenta lo storico mercato di Prati i propri prodotti.  

Dalle 12 alle 14 sarà possibile assaggiare le proposte ideate da Giovale Formaggi, Bottega Gamberoni, Piccola Bottega Merenda, Fattoria Pulicaro e Fattoria Faraoni in una degustazione dinamica e divertente aperta a tutti e gratuita. 

I banchi protagonisti saranno: Box 242 – Bottega Gamberoni e Piccola Bottega Merenda; Box 227/228 – Giovale Formaggi; Box 197 – Fattoria Pulicaro e Fattoria Faraoni. Ogni Box presenterà assaggi legati alla primavera, proprio per mettere in luce la propria attitudine all’etica delle stagioni e alla qualità del proprio lavoro.

I Prodotti in degustazione: Giovale Formaggi- formaggi a latte crudo di produzione propria di Primavera e Vino “Esprit Garibaldien” (il vino fatto da Barraco in esclusiva per Beppe e i suoi formaggi); Fattoria Faraoni -Tartare di manzo pezzata rossa; Fattoria Pulicaro – Porchetta di maiale nero brado + Uova di gallina al pascolo con guanciale croccante e spolverata di formaggio Giovale; Bottega Gamberoni – Paste ripiene della primavera; Piccola Bottega Merenda – degustazione di Sidro.

 tra ricette classiche e proposte speciali

Da Eataly la Festa dell’Amatriciana, dal 20 al 22 maggio 2022

Da venerdì 20 a domenica 22 maggio il terzo piano del punto vendita romano a Ostiense ospiterà “La  Festa della Amatriciana” per un lungo weekend in cui la ricetta di Amatrice verrà proposta in gustose declinazioni creative, come i Tortelli ripieni di amatriciana con burrata, coulis di sedano e menta e la Lasagnetta fritta alla gricia con ripieno di guanciale e cicoria di Casadora – Pasta e Bottega; lo Gnocco riccio con sugo di pecora e lo Spaghettone all’amatriciana di Ma-Trù – Il ristorante di Amatrice.

Da Viveri Pigneto si potranno degustare le Polpettine di manzo all’amatriciana e la Rosetta con polpette di manzo, fondente di pecorino, guanciale croccante e ‘nduja e da  Bottega trattoria De Santis i Bucatini all’amatriciana e gli Gnocchi alla gricia con zucchina e menta.

E ancora Paccheri acqua e farina all’amatriciana e Maritozzo salato ripieno di ricotta di bufala, sugo all’amatriciana e pecorino di fossa da Angelina a Testaccio; Supplì all’amatriciana, Crocchè di patate con sugo di pomodoro e guanciale croccante, Frittatina di pasta con bucatini all’amatriciana da Bordo – La Pizzeria del Pigneto.

Spazio anche al Pane casareccio cotto a forno a legna con porchetta, alla Pizza bianca con mortadella e a un assaggio di pasticceria secca, crostata e ciambelline da assaggiare sul posto o da portar via di Forno Ceralli.

La proposta beverage sarà affidata al Birrificio Alta Quota con le sue birre artigianali e al Bar di Eataly con vini, bibite e birre gluten free.

La Festa della Amatriciana, grazie alla collaborazione con l’Associazione Terra di Amatrice, sarà ravvivata anche dalla presenza del Mercato dei Produttori che porteranno al primo piano di Eataly Roma le loro specialità. Sabato 20 e domenica 21 maggio, dalle ore 10 alle ore 18, si potranno degustare le eccellenze di: Forno Marini dal 1955, Panificio Amatriciano, Forno Cicconi, Casale Nibbi, Cierre distribuzione di Roberto Casale Sommati, Pastificio Strampelli, Salumificio Sa.No.

Non mancherà l’intrattenimento musicale che prenderà il via venerdì 20 maggio, dalle 20.30 alle 22.00, con il dj set di Brad Fongusto e a seguire fino alle 24.00 con Alessandro Sciarra.  Sabato 21 maggio, dalle 20.30 alle 22.00, dj set di Marco Colozzo e a chiudere Dandywolly. L’ultimo giorno della manifestazione sarà animato, dalle 12.30 alle 14.30, da Beat Soup e dalle 19.00 alle 21.30 da Mister Stereo 8. 

Maggiori informazioni sono disponibili QUI.

ORARI FESTA DELLA AMATRICIANA

Venerdì 20 maggio dalle 19.00 alle  24.00 (chiusura casse 23.30)
Sabato 21 maggio dalle 19.00 alle  24.00 (chiusura casse 23.30)
Domenica 22 maggio dalle 12.00 alle 16.00; dalle 18.00 alle  22.00 (chiusura casse 22.00)

Eataly Torino, Milano, Roma, Genova: la Giornata mondiale delle Api e quella della Biodiversità, dal 20 al 22 maggio

Dal 20 al 22 maggio, le sedi di Eataly di Torino, Milano, Roma, Genova regaleranno, a chi acquista una bustina di semi Bee the Future a scelta, una paletta da giardinaggio personalizzata con grafica Bee the Future, per incentivare le persone a seminare sui balconi e terrazzi di casa i fiori amici delle api.

L’iniziativa ha lo scopo di trasmettere il messaggio che salvaguardia delle api e tutela della biodiversità sono azioni che possono partire anche dal singolo individuo e che ognuno può fare la sua parte. Inoltre, dal 20 maggio in tutti gli Eataly arriverà anche una edizione limitata di Beeopak con la grafica di Bee the Future, la pellicola ecologica realizzata con cotone e cera d’api biologici, ideale per conservare il cibo fresco più a lungo rispettando l’ambiente.

Bee the Future, progetto nato nel 2018 con la collaborazione di Slow Food e Arcoiris, sta attraversando la seconda fase che si è posta l’obiettivo di donare, entro il 2023, 10 milioni di semi amici delle api a Enti, Comuni e associazioni impegnate nella cura del verde urbano e a chiunque voglia aderire al progetto e battersi per questa giusta causa. In questo primo anno sono stati donati oltre 4 milioni di semi destinati alle aree verdi di Milano, Torino, Roma, Piacenza, Genova e Pollenzo (Cn). Un piccolo gesto dal grande significato in difesa della biodiversità del Pianeta.

Contenuti Extra: I progetti nelle Città

Passando dai campi agricoli alle città con l’obiettivo di tutelare l’ecosistema degli impollinatori negli spazi verdi urbani, i semi di Bee the Future sono già stati seminati in sei diverse città.

Eataly Torino Lingotto, dopo l’inaugurazione del 2021, prosegue le attività didattiche per i più piccoli nel vicino spazio del “Bee Garden, il Giardino del Rispetto”, un angolo verde completamente riqualificato, realizzato in collaborazione con Green Pea, e destinato alla biodiversità, dove trovare fiori e piante che contribuiscono alla salvaguardia degli insetti impollinatori. È stata inoltre realizzata un’area didattica per la semina e delle sedute a forma di celle esagonali per offrire un angolo di relax alla comunità del quartiere Lingotto. I semi di Bee the Future hanno poi arricchito l’“Or-TO urbano di Nizza Millefonti” e soprattutto hanno dato il via a una importante sinergia con gli Orti Metropolitani di Torino in collaborazione con Apes Apicoltura di Ariele Muzzarelli per la semina in altri sei orti della città: “Innesto”, “St’Orto”, “Barriera Rete Agro”, “Generali”, “Bunker” e “Raffinerie”.

A Pollenzo (Cn) è nata un’occasione unica frutto della collaborazione con l’Università di Scienze Gastronomiche che ha portato alla semina di un orto sperimentale e di un orto didattico e all’organizzazione di attività con il coinvolgimento degli studenti dell’Università e delle scuole primarie di Pollenzo che parteciperanno alla costruzione di bug hotel mediante l’impiego di materiali di recupero. “Sensibilizzare le giovani generazioni sull’importanza della biodiversità è uno dei punti centrali delle attività educative svolte nell’orto di Pollenzo e nei corsi di agroecologia del nostro ateneo, così come sottolineare il ruolo fondamentale degli insetti impollinatori che svolgono un ruolo vitale di regolazione dell’ecosistema” ci ricorda Paola Migliorini, docente di Agroecologia UNISG e coordinatrice del progetto Orti Educativi a Pollenzo.

Eataly Milano Smeraldo ha lanciato una vera e propria chiamata alle armi ai responsabili dei circa 15 “Giardini Condivisi” della città per coinvolgerli nella semina. All’appello hanno risposto il “Giardino condiviso Lea Garofalo”, il “Giardino condiviso Via Scaldasole”, gli “Orti di Via Padova”, il “Giardino nascosto Elda Iannone”, il “Giardino condiviso delle Culture”, il “Giardino condiviso Terra Rinata”, il “Giardino condiviso via Cosenza/Bovisasca”, il “Giardino Bing Greco Pirelli” e il “Giardino Oreste del Buono”. Inoltre, fino al 2023, Eataly Smeraldo continuerà a curare le aiuole di Piazza XXV Aprile, già coltivate con una selezione di fiori e piante per la salvaguardia delle api.

Eataly Roma ha dato vita a una serie di iniziative tra cui quella con il Luneur Park: attraverso i semi Bee the Future verrà donata nuova vita all’area dello “Sferorto” all’interno del parco, creando un’oasi di rispetto dove sarà possibile organizzare attività didattiche con i visitatori del parco e raccontare il progetto di salvaguardia dei fiori amici delle api. 

Anche Eataly Genova ha dato il suo contributo al progetto mediante un accordo stipulato con il Comune per piantare i semi nei giardini del Parco Storico Villa Duchessa di Galliera a Voltri dove sarà possibile dar vita ad attività didattiche e informative sui temi della biodiversità.

Eataly Piacenza sta portando avanti delle iniziative di semina e biomonitoraggio all’interno del Parco della Cavallerizza

Scrivendo all’email beethefuture@eataly.it è possibile richiedere di essere inclusi nel progetto di semina nei contesti urbani di fiori amici delle api.