Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Lunedì 09 Dicembre 2019

Brusco: lo street food Strabuono di Trastevere

Oltre 20 versioni di bruschette salate, dolci e “veggie” da gustare in un format giovane, innovativo e all’insegna del Made in Italy. A Roma in vicolo del Cinque 22/A

Facile, veloce e gustosissimo. Brusco lo Strabuono è la nuova faccia dello street food capitolino che offre a turisti e romani esattamente ciò di cui hanno bisogno per una pausa rapida ma genuina.

Cosa fanno insieme un ingegnere (Stefano Bugoni), un cuoco (Alessandro Bursi) e un architetto (Valeria Bortolan)? Semplice: creano un format gastronomico innovativo e giovane incentrato sulle bruschette.

«Brusco suona bene, richiama la bruschetta, il pane brucato, croccante, si pronuncia bene anche in giapponese, l’abbiamo testato; Strabuono poi lo diciamo ogni volta che assaggiamo una bruschetta, ed è il complimento che ci fanno e che ci piace di più» spiegano i tre.

brusco-4

Il  loro Made in Italy, dunque, andrà ad arricchire ulteriormente la già variegata offerta di cibo di strada di Trastevere. Il locale si trova in vicolo del Cinque 22/A, proprio dietro l’animatissima piazza Trilussa, raduno di tanti ragazzi.

Mettete una lunga passeggiata per i vicoli romani, oppure una serata di quelle “da leoni” ed ecco che la fame si fa sentire. Nessun problema: Brusco è aperto fino alle 2 di notte e accoglie tutti a braccia aperta. Se poi non vi siete mossi di casa, c’è pure la possibilità di consegna a domicilio tramite Deliveroo.

brusco3

Oltre 20 le varianti di bruschette, salate e dolci, e in versione “Buona” e… “Strabuona”, il cui segreto è nell’aggiunta di un ingrediente speciale da parte dello chef.

Le materie prime sono fresche e selezionatissime in base alla stagione; il pane, casereccio, è tostato al punto ottimale.

L’unica regola del locale? Niente posate! Impossibile assaporare fino in fondo la Signora “Bismark”, con salsiccia e uovo al tegamino, se non la si mangia con le mani. Per i più temerari segnaliamo la “Brutale”, con nduja, peperoni e provola. Gli amanti del dolce prediligeranno invece la “Crema e pinoli”, o la bruschetta “Nutella”.

Molta cura anche per i clienti “veggie”: pensate appositamente per loro sono la “Ratatouille”, un’ottima rivisitazione di verdure alla julienne saltate, la “Fuori Norma”, con le melanzane alla Norma, e la “Sciccheria”, con pomodorini confit.

brusco

brusco2Tante altre sono le proposte originali che troverete al bancone di Brusco, quindi… non vi resta che farci un salto appena possibile e addentarle tutte!