Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 27 Maggio 2022

Capodanno Cinese: le ricette per festeggiare l’anno della Tigre

capodanno cinese

Gnocchi di riso e Domburi con carne speziata. Ecco le due ricette da non perdere che festeggiare il Capodanno Cinese.

Una delle feste tradizionali più celebri e sentite dalla popolazione cinese è senza dubbio il Capodanno lunare che si festeggia tra il mese di gennaio e febbraio. Quello che sta per entrare, poi, è un anno particolarmente speciale per tutti i cinesi: a conclusione dell’anno del Bue, sta infatti per iniziare quello della Tigre. Non una qualsiasi però, ma una tigre D’Acqua. Una ricorrenza che si ripete ogni 60 anni. In Oriente la tigre è, da sempre, considerata il re degli animali., rappresenta coraggio, sicurezza, ostinazione e determinazione.

Proprio per questo abbiamo deciso di festeggiare anche noi questa importante festività, che in Oriente dura ben 16 giorni, riportandovi due ricette, facili da fare in casa, che alcuni ristoranti cinesi in Italia proporranno in menu nella serata del 31 gennaio. Stiamo parlando di Dao, il ristorante cinese di Jianguo Shu a Roma, e del ristorante Staj a Napoli (ve ne avevamo parlato qui).

Indossate il vostro abito migliore, dunque, e cimentatevi nella preparazione di questi due piatti, considerati veri e propri porta fortuna per via del loro significato simbolico, perfetti per un cenone in famiglia.

Capodanno cinese: storia e tradizioni

Prima di iniziare a preparare le ricette, facciamo un viaggio attraverso le tradizioni di questa ricorrenza. Il Capodanno Cinese, detto anche Festa di Primavera, è una delle più importanti festività del calendario cinese. La data cambia ogni anno ma è sempre compresa tra il 21 gennaio e il 20 febbraio.

Si chiama Festa di Primavera perché cade durante il primo dei 24 termini solari del calendario tradizionale, in cinese Lìchūn che significa appunto “inizio della primavera”.

Per il 2022 il Capodanno Cinese è il 1 febbraio. La sera della vigilia, è tradizione riunirsi con tutta la famiglia, indossando abiti eleganti, per il cenone e per portare offerte agli antenati e alle divinità e, soprattutto, a Buddha. Non solo. Le famiglie, in questa ricorrenza, si dedicano anche alla pulizia della casa. Un’usanza, questa, finalizzata a togliere lo “‘sporco” dell’anno precedente per fare posto alla felicità e alla buona sorte nel nuovo anno.

Il Capodanno Cinese dura 16 giorni, fino alla Festa delle Lanterne, con ben 7 giorni di vacanza tra eventi folkloristici, spettacoli, danze e celebrazioni in teatro. Il rosso è il colore principale della festività, considerato di buon auspicio, e per questo case e città vengono decorate con lanterne e immagine in tinta. Petardi e fuochi d’artificio, poi, non possono mancare, soprattutto allo scoccare della mezzanotte.

Gnocchi di Riso di WenZhou di Zhu Guangqiang chef di Dao

capodanno cinese

Ingredienti (per 4 persone)

500 g di gnocchi di riso freschi 
120 g di pancia di maiale essiccata
200 g di cavolo cinese
150 g di funghi cinesi
150 g di carote
Olio di semi di girasole qb
Sale qb
Zucchero qb
2 cucchiai di vino cinese

N.B. La pancia di maiale va fatta marinare con salsa di soia, zucchero e zenzero e lasciata ad essiccare per almeno due settimane.

Procedimento

Prendere gli gnocchi di riso e tagliarli in fette da circa 1 cm, sbollentarli in acqua e lasciarli raffreddare. 

Tagliare il cavolo cinese, le carote e i funghi della stessa dimensione degli gnocchi.

Scaldare l’olio di semi di girasole in un wok, metterci le verdure con sale, vino cinese e farle saltare velocemente a fuoco alto per 3-4 minuti per lasciarle croccanti. 

Aggiungere la pancetta tagliata precedentemente a fettine o dadini insieme agli gnocchi e farli saltare per altri 5-6 minuti e servire.

Donburi con carne macinata di maiale speziata di Lucio Paciello chef di Staj

Ingredienti per 4 persone

Per il riso:
240 gr di riso originario
300 gr di acqua 
1quadrato di alga kombu

Per la carne di maiale speziata: 
500gr di carne macinata di maiale
2 spicchi d’aglio 
1 cucchiaio di olio 
1 cipolla  
1 cucchiaio di sakè 
3 cucchiai di salsa di soia 
2 cucchiaini di zucchero 
1 cucchiaino di olio di semi

Sciacquare il riso dall’amido in eccesso almeno 4 volte, mettere in un pentolino insieme all’acqua e al quadrato di kombu portare a bollore, coprire e cuocere per il tempo indicato in etichetta.

In un wok rovente far soffriggere l’aglio la cipolla e la carne, aggiungere il sake la salsa di soia lo zucchero e in ultimo l olio di semi, a fiamma bassa far insaporire la carne con un pizzico di pepe. 

Per servire: in una ciotola adagiare una porzione di riso, sistemare la carne sopra, guarnire con cipollotto tagliato fine, coriandolo tritato, semi di sesamo e a gusto dell’olio piccante.