Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 22 Novembre 2019

Cosa mangeremo alla Fiera dei Sapori: i cooking show e gli appuntamenti con gli Chef

Dal 20 al 22 settembre la città ospita la quarta edizione dell’appuntamento enogastronomico dedicato alle eccellenze dei Castelli Romani

Per gli italiani il cibo non è solo fonte di nutrimento, è molto di più. Racchiude una vera e propria esperienza condivisa e personale, rituale e familiare, concreta e sensoriale. I Castelli Romani, che nell’immaginario collettivo capitolino hanno sempre rappresentato una meta di gusto e spensieratezza, stanno attualizzando la proposta tradizionale per rilanciare e valorizzare un territorio che poeti, letterati e pittori hanno contribuito a far grande con il Grand Tour. E lo stanno facendo con mezzi e idee innovative, per portare i Castelli Romani nel XXI secolo anche attraverso un nuovo concetto di accoglienza e promozione turistica. Sarà quindi Frascati, Regina dell’enogastronomia d’Autunno a trasformarsi per tre giorni in un salone del gusto a cielo aperto dove le eccellenze enogastronomiche del territorio saranno protagoniste così come le proposte dei ristoratori locali che in occasione della bella manifestazione presenteranno piatti che raccontano l’evoluzione di questa bella porzione di mondo.

Oltre l’Area Degustazioni e il Mercato della Terra (come raccontato qui) , sarà allestita un’area Esperienze Winelounge a cura di ONAV – Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino e AIS – Associazione Italiana Sommelier, dove si terranno degustazioni e mini corsi di avvicinamento al vino.

Sono inoltre previsti anche cookingshow e laboratori di cucina, a cura dell’Associazione Castelli Romani Food & Wine, che riunisce ristoratori, aziende gastronomiche, agroalimentari, vinicole dei Castelli, con la partecipazione di chef importanti e ristoratori. Saranno, poi, organizzate visite guidate nel centro storico della città, tra piazze, borghi e monumenti, accompagnati dalle guide Iperico e GAL – Latium Vetus. Verranno inoltre organizzati dei laboratori di dedicati alla tematica del cibo e del vino: cultura e risorsa di un intero territorio, per ascoltare le storie e degustare i prodotti della tradizione enogastronomica dei Castelli Romani e dei Monti Prenestini, a cura della Condotta di Slow Food Frascati e Terre Tuscolane e della Rete di impresa di Terra Ospitali.

La manifestazione ospiterà, inoltre, la lezione del celebre chef Fabio Campoli, che da oltre trent’anni reinventa l’approccio a una cucina “semplicemente differente” (domenica 22 settembre, ore 19), e i laboratori scientifici per bambini organizzati da Frascati ScienzaLa fisica del freddo e l’applicazione del …. Gelato” e “Animali Golosi”.

Anche quest’anno sarà un grande piacere prender parte a questa nuova edizione, dal momento che considero la Fiera dei Sapori un momento molto importante per ricordare a tutti che, mentre la grande metropoli cambia costantemente volto nel tempo, i Castelli Romani si dimostrano sempre più ancorati alle proprie radici, dando vita tutt’oggi ad un micro-mondo dove il folklore, l’allegria e la tradizione dell’accoglienza fanno parte del DNA di chi vi abita. – ha commentato con entusiasmo lo chef Fabio CampoliÈ proprio per questo sentimento di “ritorno alle origini” che anche il mio cooking show quest’anno verterà sull’approfondimento di un ingrediente di base, ovvero le patate, che rappresentano anche il tema del primo corso di Club Academy (www.clubacademy.it), tra i miei nuovi progetti di scuola di cucina online alla portata di tutti.”

I Cooking Show della Fiera dei Sapori

Venerdì 20 Settembre

Sabato 21 Settembre

Domenica 22 Settembre

Ricordiamo che quest’anno i Cooking Show saranno a pagamento al costo di 5€.

A conclusione dell’evento, domenica 22 settembre, si terrà la cena gourmet, il cui menù sarà a cura de La Galleria di Sopra, membro dell’Associazione Castelli Romani Food & Wine, mentre la selezione dei vini sarà affidata alle aziende vinicole Tenuta Santi Apostoli e Villa Simone, anch’esse facenti parte della stessa Associazione.

Il menù della cena prevede: Foglie spontanee, tuorlo farcito e aceto balsamico tradizionale, accompagnate da Atreo Vermentino IGT Lazio ‘18 Tenuta Santi Apostoli; Tagliatelle funghi porcini noci e tartufo, accompagnate da Tieste, Malvasia puntinata IGT Lazio ‘18 Tenuta Santi Apostoli; Saltimbocca alla romana in quel di Frascati, salsa di pesche e vino, cavolo nero accompagnati da Sangiovese non filtrato IGT Lazio ‘17 Tenuta Santi Apostoli, e, per finire, dessert espresso accompagnato da Cannellino Azienda Agricola Villa Simone.