Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Lunedì 19 Febbraio 2018

Ella Frisa Urbana: le friselle del sud in chiave gourmet

La specialità pugliese figlia del lavoro nei campi diviene nobile con il progetto ambizioso (e tutto al femminile) dell’ideatrice Francesca Borghi affiancata fra gli altri da Sharon Landersz (già Enoteca Ferrara), che curerà i menu. A Roma in zona Colosseo

Tutto il gusto della semplicità: tutto il gusto della frisella, il tarallo di pane di grano duro cotto al forno e tagliato a metà tipico della Puglia (e del Mezzogiorno più in generale), noto ai più nella sua ricetta più classica (con pomodori freschi, origano e basilico), approda a Roma grazie a Ella Frisa Urbana, nuova apertura in via Marco Aurelio 30/A, a due passi dal Colosseo e praticamente in mezzo tra le meraviglie di Villa Celimontana e Colle Oppio.

Un progetto tutto al femminile guidato da Francesca Borghi, autentico deus ex machina di questo format che vuole raccontare le tradizioni legate a questo cibo e allo stesso tempo vestire in chiave gourmet quella che è una specialità che si tramanda nel tempo addirittura dal periodo di Plinio, e poi di Enea e dei Crociati.

In Italia invece, oltre mezzo secolo fa, la frisella era preparata da donne e mogli per saziare la fame dei loro compagni di ritorno dal duro lavoro nei campi, o dai mari, o peggio ancora dalla guerra.

ella1

Un pasto genuino, completo e rigenerante, dunque, da sempre. Un prodotto povero, immerso nell’agricoltura e nei cereali antichi, che Ella contribuirà a rendere “nobile” anche grazie alla partecipazione nel progetto di Angelo Belli (già Urbana 47 e Magiordomus) e di Sharon Landersz (già Enoteca Ferrara, Ginger, La Regola, Santi Sebastiano e Valentino) consulente Excutive Chef che ha abbracciato in toto il concept curandone la linea del menù.

Grande cura nella selezione delle materie prime (provenienti da aziende anch’esse rigorosamente al femminile), ricerca del gusto e combinazioni tra eccellenze del territorio italiano, in particolare dal bacino del Mediterraneo: queste le prerogative per la realizzazione della frisa urbana targata Ella.

ella2

Le frise di ELLA vengono prodotte in uno storico forno nato nel 1921 a Conversano, in provincia di Bari, chiamato Panificio Aurora, situato in un antico immobile, caratterizzato da diverse stanze a forma di grotta. All’interno i prodotti lievitano in maniera naturale secondo le antiche tradizioni e la stanza del forno ha una temperatura costante di cinquanta gradi.

ella3

Sopra i biscotti di pane pugliesi, tante tantissime composizioni originali: #frisELLA (Stracciata di burrata, estratto di pomodoro condito, rucola, battuto di pistacchio, foglia di cappero); #capresELLA (Pomodoro, mozzarella di bufala, basilico, salsa basilico, estratto di pomodoro); #colonnELLA (Lardo, tartufo lamellato); #fassonELLA (Bresaola della Vatellina, arancia, insalata verde croccante, citronette al limone); #parmigianElla (Melanzane, pomodoro, ricotta salata, basilico); #polpELLA (Polpo, trito di menta, olio al lemongrass, cipolla caramellata, zest di limone, ravanello); #vegetELLA 1 (Mousse di zucchina, pomodori secchi, listarelle di carote, nocciole); #vegetELLA 2 (Carciofi Contadini, pesto di menta e noci, pomodorini secchi e germogli, estratto di menta); #sinisELLA (Bottarga di muggine, stracciata di burrata, sedano, zeste di limone, fiori eduli); #coppELLA (Gamberoni al ghiaccio, mozzarella, Capocollo di Martinafranca, crema di ceci).

ella4

Non solo friselle comunque. Perché Ella sarà aperto dalla mattina alle ore 11 per una “seconda colazione” con dolci e caffè filtrato, poi a pranzo con tutta le proposte di friselle affiancate anche da insalate, taglieri e primi piatti di frisa (cacio&pepELLA, carbonELLA e soraLELLA), tartare, gazpacho, vellutate, e infine la sera per l’aperitivo, o meglio con l’Aperifrisa, in abbinamento a birre, vini e bollicine.

Questi gli orari nel dettaglio: dal lunedì al giovedì 11-22; venerdì dalle 11 alle 23:30 e sabato dalle 18 alle 23:30. Giorno di chiusura: domenica.