Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 20 Settembre 2019

Exotic Daiquiri, il drink dell’estate di Mak Mixology

Se fino a due giorni fa ci lamentavamo tutti dell’estate che sembrava proprio non volere arrivare, adesso nessuno ha più dubbi che sia arrivata la bella, torrida, stagione.

Per sopravvivere alle temperature da capogiro, oltre a restare chiusi in casa “appollaiati” sotto al condizionatore ovviamente, potrebbe essere una buona idea recarsi in un locale accogliente e degustare cocktail d’autore (raccomandando magari al barman di andarci piano con la gradazione alcolica) accompagnati da sfiziosi finger che aiuteranno a trascorrere una piacevole serata in compagnia senza pensare all’afa che ci circonda.

La proposta allettante, che vi farà uscire di casa posando le pantofole (ormai infradito), arriva da Mak Mixology, il cocktail-bistrot dall’aspetto retrò che sorge all’interno della storica Galleria delle Vittorie nel cuore di Palermo.

Ben due gli appuntamenti per la settimana appena iniziata. La prima, il prossimo mercoledì 12 giugno alle 20:30, con i bartender Diego Melorio del Quanto Basta di Lecce e Ivan Geraci, Brand Ambassador Angostura per una serata all’insegna della sperimentazione con cocktail preparati in collaborazione con i bartender resident Matteo Bonandrini e Luca Catanzaro con il supporto di Nicolò Cottone.

La seconda proposta è, invece, per sabato 15 giugno alle 20:00 quando il suono dell’arpa di Romina Copernico incanterà nuovamente i partecipanti alla serata che, oltre all’ottimo cibo e al buon bere, potranno apprezzare la delicatezza di melodie d’altri tempi, perfettamente in tema con l’atmosfera vintage di Mak Mixology.

Se, invece, non avete proprio intenzione di muovervi di casa, di seguito vi proponiamo la ricetta, gentilmente fornitaci Matteo Bonandrini e Luca Catanzaro su come realizzare una fresca e creativa proposta evergreen: “L’exotic Daiquiri”.

L’abbinamento perfetto? Un fresco e originale finger food: gamberone di Mazara marinato con coulis di guava e frutti esotici, succo di lime, una punta di dolcificante (zucchero di canna Demerara) e menta.

Exotic Daiquiri

INGREDIENTI

Rum Havana7 30ml
Rhum Agricol Haitiano 10m
Di Saronno 20ml
Acido citrico 20ml (citric acid)
Sciroppo di guava 20ml (guava syrup)
Pastis gocce (drops)
Angostura bitters 1 dash

PROCEDIMENTO

Il drink viene preparato con il metodo stir and strain che permette una diluizione più concentrata del drink, servito in coppa Martini rigorosamente fredda.

Il drink vuole essere una rivisitazione del classico Daiquiri inventato da due ingegneri a Cuba nel 1896 e reso celebre dallo scrittore Hemingway. “In questo caso – spiegano i due bartender – abbiamo deciso di coinvolgere non solo Cuba ma un po’ tutte per località esotiche. Partendo da Cuba con l’utilizzo del Rum cubano per eccellenza Havana Club, in questo caso invecchiato 7 anni, andiamo a miscelarlo con del rum Haitiano, uno sciroppo di Guava, tipico frutto esotico, liquore alle mandorle, gocce di Ricard ed infine diamo un piccolo tocco innovativo sostituendo il succo di lime con una soluzione composta da acido citrico ed acido malico, così da andare a ricreare l’acido di lime”.