Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 31 Gennaio 2023

Forchettiere Awards 2023: tutti i premiati

Forchettiere Awards 2023

Diciotto, più uno speciale alla carriera. Tanti sono stati i premiati in occasione dei Forchettiere Awards 2023 che si sono svolti ieri a Firenze, presso il cocktail bar Dome. Vediamoli tutti.

Ristoranti, trattorie, pizzere, gelaterie, cocktail bar, pasticcerie e hamburgerie provenienti da tutta la Toscana. Ricco e variegato è stato ieri sera, negli spazi del Dome di Firenze, il parterre presente per l’assegnazione dei Forchettiere Awards 2023. La cerimonia, presentata da Adriana Tancredi, ha rivelato i vincitori delle diciotto categorie in gara tra le cinquine di attività in nomination selezionate da due giurie, una popolare e una tecnica, tra gli oltre 200 locali coinvolti.

Le votazioni per eleggere i vincitori si sono svolte per tutto il mese di dicembre sul sito della testata “Il Forchettiere“. Dal canto loro, i circa 70 giurati del panel tecnico – il cui voto ha pesato per il 70% sul totale – hanno espresso le loro preferenze anche per le nuove aperture nell’anno 2022 e per lo chef emergente.

Un premio speciale alla carriera, inoltre, è stato assegnato nel corso della serata allo chef Gaetano Trovato patron del bistellato Arnolfo a Colle di Val d’Elsa.

Tutti i vincitori

Il premio come Miglior ristorante di Firenze è stato attribuito a Santo Bevitore mentre come Miglior ristorante fine dining, sul podio è salito Chic Nonna by Vito Mollica che si è aggiudicato anche il premio come Miglior nuova apertura 2021.

La Loggia del Belmond Villa San Michele ha vinto invece il premio come Miglior ristorante della provincia mentre, come Miglior trattoria tradizionale ha avuto la meglio Da Burde.

Fulin si è aggiudicato il premio come Miglior ristorante Internazionale mentre Giotto è stata premiata come Miglior pizzeria.

Atrium Bar del Four Seasons Hotel Firenze è stato acclamato come Miglior Cocktail Bar mentre per la categoria Miglior Gelateria il primo posto è andato alla Gelateria della Passera.

Rimanendo in tema dessert, come Miglior pasticceria si è classificata prima Giorgio. Lungarno 23 ha vinto come Miglior hambuergeria mentre Formaggioteca Terroir si è imposta come Miglior Gastronomia.

A vincere il premio Chef Emergente è stato, invece, Nancy De Luca.

L’Osteria Passo dopo Passo di Castellina in Chianti (SI) ha vinto il premio Il Palagiaccio mentre la pizzeria Elementi di Babrerino (FI) quello La Mi’ Birra. Il cocktail bar Caffè al Teatro di Pietrasanta (LU) si è aggiudicato il premio RCR Cristallerie, BBQ Chianina Station invece quello Sibe Distribuzione. Infine l’Officina della Bistecca di Dario Cecchini a Panzano in Chianti (FI) ha vinto il premio La Casa della Divisa.

Pitti Taste

Non è tutto perché da quest’anno Il Forchettiere ha siglato una partnership con Pitti Taste, il salone delle eccellenze enogastronomiche in scena alla Fortezza da Basso. Proprio in quell’occasione, sabato 4 febbraio, verranno consegnati i premi speciali assegnati dalla redazione della testata e dai vertici del salone. I riconoscimenti andranno al Ristorante green dell’anno, al piatto dell’anno, al cocktail signature dell’anno e al personaggio dell’anno nel settore dell’accoglienza.