Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 27 Maggio 2022

Il pranzo di Natale, se non a casa, ecco dove andare a Palermo per non rischiare

Anticamente i pranzi delle feste erano preceduti da giorni di preparativi durante i quali le donne di famiglia anticipavano alcune preparazioni che poi, una volta assemblate, avrebbero costituito le varie pietanze del menù della ricorrenza. Basti pensare alle ore di cottura previste per il ragù o alla complessa preparazione dei buccellati, dolci siciliani tipici del periodo natalizio, la cui preparazione inizia d’estate con l’asciugatura dei fichi, che ne compongono il composto, posti ad essiccare sui graticci al sole d’agosto.

Oggi, però, sempre più spesso, invece che trascorrere tanto tempo in cucina, a meno che non siate tra coloro che si rilassano cucinando, molti preferiscono andare a mangiare al ristorante anche se, a volte, questo significa rinunciare alla qualità, soprattutto nei giorni di festa. Per evitare di incorrere in brutte sorprese, abbiamo selezionato per voi alcuni ristoranti di Palermo che propongono menù interessanti adatti a  tutte le tasche e, soprattutto, a tutti i palati.

Le Angeliche

Le Angeliche, l’elegante bistrot nel cuore pulsante del Mercato del Capo, per il pranzo di Natale propone come antipasto un tris di sfincionelli delle monache di San Vito, insalata di arance e finocchi con gambero marinato. Un primo a scelta tra timballo di pasta con sarde e finocchietto con fonduta di provola al limone  o millefoglie di pasta fresca con sparacelli, salsa “all’anciova” e crema di vastedda del Belìce. Come secondo un tortino di baccalà mantecato con salsa alla rapa rossa e carciofi croccanti. Come dessert un opulento Trionfo di Gola. Al pranzo sono abbinati i vini dell’azienda biologica Valdibella e il rosolio della casa.
Costo 55 euro a persona.

Per info e prenotazioni: 091/6157095 o 366/8719884 o info@leangeliche.it. Sito.

Baglio Ciachea

Baglio Ciachea, l’elegante masseria alle porte di Palermo, per il pranzo natalizio propone tra gli antipasti carpaccio di salmone fresco, crocchette di pesce azzurro su humus di ceci, crostone di pane di paese con caponata di pesce spada, insalata di seppia e carpaccio di finocchio, tonno affumicato con citronette al verdello. Due primi costituiti da un risotto con broccoletti e salmone affumicato e dei paccheri con ragù di cernia e carciofi. Come secondo trancio di ricciola con patate e pomodorini in casseruola. In chiusura la cassata siciliana al forno. Al menù saranno abbinate alcune etichette della cantina Dainasturi.
Costo 40 euro a persona.

Per info e prenotazioni 328 0462651. Pagina Facebook

Basilicò

Anche Basilicò, la steakhouse che parla siciliano a Cinisi, appena fuori Palermo,  propone un pranzo di Natale a base di un antipasto con insalata di arance, aringa, finocchio e cipolla, zucca rossa in agrodolce, pomodoro secco con quenelle di ricotta al basilico, “mangiaebevi” arrosto, mini frittatine con funghi di Ferla e caciocavallo, involtino di bresaola e primosale su misticanza. Due i primi : ravioli con ricotta e spinaci su vellutata di pomodoro e crema di basilico e busiati con zucca rossa alla menta, bacon croccante e fonduta di caciocavallo ragusano. Come secondo àrista di maialino nero con salsa al Marsala e castagne e patata maché allo zafferano e prezzemolo. Si chiude con la cassata siciliana. Acqua, vino siciliano e amaro della casa e caffè.
Costo a persona 40,00.

Per info e prenotazioni 347/ 7096281. Pagina Facebook.

Braciera in Villa

Il Pranzo di Natale della Braciera in Villa, un’oasi immersa nel verde in piena città, prevede  dopo il cocktail di benvenuto, tartare di gambero su dadolata di frutta di stagione, involtino di zucchina genovese farcito al sapore di mare, mousse di baccalà su cestino di grana e finger di calamaro e cozza su zoccolo di polenta al caffè come antipasto. I due primi sono la lasagna “white” al profumo di mare e il risotto con vongole, pesce spada e pesto di basilico. Il secondo è costituito da un filetto di salmone aromatizzato al cocco su vellutata di zucchine.  Si chiude con la cassata al forno e panettone tradizionale.Il pranzo sarà abbinato ai vini della cantina Cusumano.
Costo 50 euro a persona.
È previsto anche un menu bimbi con pasta al forno, cotoletta, patatine, bibita e Kid’s Croner con laboratorio ad un costo di 20 euro a bambino.

Per info e prenotazioni 091.6881915. Pagina Facebook

Piazzetta Bagnasco

Per un pranzo di Natale alternativo in Piazzetta Bagnasco, il salotto di Palermo, quest’anno arriva una proposta davvero interessante da parte di tre esercenti che hanno pensato ad un menù condiviso dello shopping natalizio che trasforma questo spazio cittadino in un luogo ancora più speciale. Una offerta fuori dal consueto che dà vita ad una nuova  forma di condivisione che, grazie alla sinergica messa in campo delle proprie risorse, si distingue dalle numerose proposte in campo. Oltre ai menu messi in campo da esercenti come Cuma, che proporrà il Festival del buon cibo, a rendere ancora più magica l’atmosfera saranno Antiruggine Pub, Art Cafè e Cappadonia Gelati ai cui tavolini, al prezzo unico di 5 €, si potranno gustare vere e proprie prelibatezze capaci non solo di fare alzare la temperatura corporea, ma anche di dare conforto all’anima. Da Antiruggine Pub, per esempio, si potrà scegliere tra Irish Beer (Guinness, gelato Cappadonia al cioccolato extra dark dell’Ecuador, whisky e panna), Margarita (Tequila, Triple sec, succo di limone e gelato Cappadonia alla melagrana di Sciara) e Caipirinha (lime, zucchero di canna; Cachaca e gelato Cappadonia al lampone).Da Art Cafè la scelta sarà tra Vin Brulè (vino rosso, scorze di arancia e limone, chiodi di garofano e cannella) e Caldo Freddo (pan di Spagna, gelato Cappadonia, panna, colata di cioccolata calda fondente e mandorle). Cappadonia, invece, ha in serbo delle invitanti coppe di gelato con panettoncino o pandorino. Questa proposta  sarà valida durante tutte le festività natalizie fino al 6 gennaio, incluso il 25 dicembre, per coccolare chi, stanco del “faticoso” shopping natalizio sia desideroso di concedersi del tempo tutto per sé e  fermandosi in piazzetta potrà assaporare il vero gusto del Natale.

Le Freschette Bio Bistrot

Le Freschette  Bio Bistrot per il pranzo di Natale propone un menù componibile costituito da diverse pietanze da abbinare con delle valide alternative per vegetariani e vegani.  In particolare come antipasto è previsto un piatto con barbabietola, avocado e polpo marinato €9,00 (Opzione veg carpaccio di barbabietola, avocado, cavolo cappuccio rosso marinato €7) . Il primo prevede tortelli fatti a mano con ripieno di pesto di zucchine con gamberoni € 13(Opzione veg tortelli fatti a mano con pesto di zucchine in salsa di biete e spuma di ricotta €10) . Come  secondo calamaro ripieno con pane nero in salsa di pomodoro €14 (Opzione veg scaloppine di soia al limone con verdure gratinate €10) . Due anche i dolci a scelta tra cassata o soufflé cioccolato e arancia al costo di €4,50.

Per info e prenotazioni: 091/9820727. Sito.

Seven

Per un pranzo di Natale dall’atmosfera raffinata nell’elegante ristorante Seven, nell’attico dell’Hotel Ambasciatori a Palermo, lo chef Marco Vitale  propone tra gli antipasti “Stigghiola” di seppia con salsa al nero di seppia, Tuorlo d’uovo fritto, spuma di “vastedda” e cardi. Come primo fagottini di pasta fresca con gamberi, scampi, caviale e crema di mozzarella di bufala  seguito da un secondo a base di faraona con purè di patate affumicato e cicoria. Chiuderà il pasto in dolcezza un pandoro caramellato con spuma al mascarpone e gelato al caffè e il cioccolato di Modica agli agrumi di Sicilia. In abbinamento i vini Prosecco Palmares brut – Tenuta Gorghi Tondi, il Grillo  Zagra (Valle dell’Acate ) e il Cerasuolo di Vittoria (Valle dell’Acate).
Costo € 55 a persona.
Menù veg: uovo bio cotto a bassa temperatura e fritto al tartufo tortello ripieno con ratatouille di verdure su crema di peperoni rossi, risotto di zucca con  germogli di piselli, carciofo fritto su crema di vastedda, pinoli tostati, pandoro caramellato (50 euro a persona).

Per info e prenotazioni 091/6166881. Sito.

Spinno

Da Spinno, punto di ritrovo di vegetariani e vegani che non hanno alcuna intenzione di rinunciare ai piaceri della gola, Chiara Chiaramonte e la sua  brigata di cucina propongono un menù di Natale sfizioso dalle portate “componibili” e intercambiabili in base ai gusti personali. Tre i tipi di  antipasto : Contadino: selezione di formaggi con olive, pomodori secchi e miele; barchette di patata al gorgonzola su salsa di sparacelli con noci croccanti; caponata di mele sedano rapa e cipolla rossa con pane di tumminia artigianale (7 euro ciascuno). Tre anche  i primi: lasagne verdi con ragu di noci; Risotto con crema di zucca, cicoria, noci e zenzero candito; Spaghetti freschi con carciofi, crema di ricotta, finocchietto selvatico al limone (9 euro ciascuno). Tre, infine, anche i secondi a scelta tra polpette di cicoria su vellutata di carote allo zenzero e cipolla rossa in agrodolce, tortino di quinoa piccante agrumata con salsa di sparacelli, involtino di verza  agli agrumi su fonduta di pecorino dop con pinoli e uvetta con contorno a scelta tra insalata di finocchi, arance, cipolla rossa e olive nere, funghi pleurotus trifolati con aglio e prezzemolo o patate viola al forno con rosmarino e salvia ( 13 euro). Per chiudere in dolcezza la scelta tra tre dessert prevede un flan al cioccolato fondente con crema d’arancia; la coppa siciliana con crema di ricotta biologica, crumble, arancia o  l’ananas al maraschino.Acqua depurata, servizio e coperto inclusi. Altre bevande non incluse. Su richiesta senza glutine  e vegan.

Per info e prenotazioni 091519070 – 3343646599. Sito.

Tutti a Tavola

Da Tutti a Tavola, l’accogliente ristorante bagherese, a due passi da Palermo, il pranzo di Natale inizia con l’antipasto “Delizia di mare” costituito da insalata di mare al Verdello, cocktail di crostacei e frutta esotica, caponata di pesce spada, mandorle e menta, crocchette di baccalà, bon bon di pesce con cipolla rossa in agrodolce, bocciolo di salmone affumicato con mozzarella di bufala ed agrumi.Pesce spada affumicato con insalatina di finocchi e arance. Due i primi a base di ravioli alla cernia con gamberi e pesto di pistacchio di Bronte e calamarata con ragù di pesce, frutti di mare e ricci. A seguire turbante di pesce al pane aromatico, schiacciatina di patate, gamberi in tempura, calamaro scottato ed insalatina. Per rinfrescare il palato carpaccio d’ananas marinata con sorbetto al limone e liquirizia e, dulcis in fundo, la dolcezza sicula. Acqua, Vino, Caffé e Digestivo.
Costo €40 a persona (Possibilità di menù personalizzato per le diverse esigenze alimentari: vegano, no lattosio, no glutine)

Per info e prenotazioni 091/7466379. Sito.