Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Lunedì 20 Gennaio 2020

“La cucina? È un gesto d’amore”. Il messaggio di Bottura alla cena di beneficenza con gli stellati di Puglia

L’evento solidale, promosso da Champion’s Camp in Action e da Food Exp, la scorsa settimana nel ristorante Aqua dell’Hotel Dune Suite di Porto Cesareo, in provincia di Lecce.

In un mondo in cui tutti vogliono creare dei muri, noi li abbattiamo. Che sia il ricco imprenditore, il ragazzino che arriva coi soldi in tasca o il rifugiato migrante, per noi la sostanza non cambia: cucinare è un gesto d’amore. Apriamo le braccia e abbattiamo i muri”.

A cinque anni dal primo pit-stop in provincia di Lecce, Massimo Bottura torna nel Salento su richiesta dell’amico Simone Cairo (Champion’s Camp in Action) in occasione dell’apertura della nuova sede della sua associazione a Campi Salentina. Ad accoglierlo, questa volta, è l’assolato comune di Porto Cesareo, sul mar Ionio, mobilitato dall’associazione sportiva no-profit per bambini e da Food Exp Life Experience, kermesse che da un paio di primavere porta nel capoluogo barocco i grandi nomi della cucina e dell’ospitalità italiana.

Obiettivo, raccogliere fondi destinati a progetti di solidarietà.

L’evento, senza precedenti in Puglia in termini di presenze stellari, è andato in scena lo scorso 20 settembre nelle sale del ristorante Aqua dell’Hotel Dune Suite. Lo chef e boss dell’Osteria Francescana3 Stelle Michelin e posizionato sul tetto del mondo per la lista “The World’s 50 Best Restaurant” nel 2016 e 2018 – ha guidato una brigata inedita di chef pugliesi: Antonio Zaccardi (Pashà Ristorante, Conversano), Angelo Sabatelli (Angelo Sabatelli Ristorante, Putignano), Domingo Schingaro (Due Camini, Savelletri), Emanuele Frisenda (Aqua, Porto Cesareo), Antonio Raffaele. Al fianco dello chef modenese, Davide Di Fabio, sous chef di Osteria Francescana.

Il menù. Sfoglia di riso, pesto di tom yum, gambero rosso, corallo per Sabatelli; Risotto alla Marinara, il piatto firmato da Zaccardi; Tortellino in crema densa di Parmigiano Reggiano, la proposta di Bottura; Pecora, vermouth Egnazia e rape per Schingaro; Magna Grecia in Calabria, omaggio a Gianni Versace le Calabrie, culture e biodiversità, i dessert di Raffaele. Diversi i partner territoriali che hanno contribuito alla causa, a partire dalle cantine pugliesi.