Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Domenica 21 Aprile 2019

La Sicilia ad Identità Golose Milano, gli chef Sensale e Caliri e la festa da Fud Bottega Sicula

Conto alla rovescia per l’importante appuntamento milanese che si terrà dal 23 al 25 Marzo presso il centro congressi MiCo in via Gattamelata. Il Congresso Identità Golose a Milano, padre di ogni avvenimento successivo a Londra, New York, Chicago, Los Angeles e Shanghai è il primo congresso italiano di cucina d’autore nato dall’idea del suo ideatore e curatore il giornalista Paolo Marchi.

All’importante appuntamento saranno presenti, in uno spazio loro dedicato, dei rappresentanti degli Ambasciatori del Gusto. Al sodalizio fanno parte coloro che, attraverso il proprio mestiere, si sono distinti nella valorizzazione del patrimonio agroalimentare ed enogastronomico italiano. L’associazione, presieduta dalla chef stellata Cristina Bowermann, si pone infatti il compito di rappresentare in Italia e nel mondo il concetto italiano di gusto.

Identità Golose accoglie sul palco i più grandi professionisti della cucina e della pasticceria, cuochi che sanno dare un’impronta originale al proprio lavoro, nel campo della tradizione e lungo i sentieri della creatività. Dal 2005, il congresso milanese cresce ogni anno in importanza e dimensioni: si moltiplicano i produttori che espongono, il numero di lezioni e le giornate. In 14 edizioni si sono alternati sul palco oltre 800 cuochi, pizzaioli e pasticcieri da più di 20 Paesi del mondo, fioriscono iniziative collaterali come la Guida online dei Ristoranti di Identità Golose, Identità ExpoIdentità Future, e Ristoranti Fuori Congresso. Iniziative che elevano il congresso Identità Milano, a momento irrinunciabile per tutti gli attori della gastronomia d’autore, italiana e mondiale.

Tema di quest’anno del congresso ideato da Paolo Marchi e Claudio Ceroni è “Costruire Nuove Memorie. Identità Golose dal 2005 vede sul palco i più grandi professionisti della cucina e della pasticceria. Tra i presenti Carlo Cracco, i fratelli Alajmo, Davide Oldani assieme ad Andrea Berton, Heinz Beck, Massimo Bottura, l’intervento da sempre più seguito. Riccardo CamaniniNiko Romito, Paolo Lopriore, in un dialogo tra maestro e allievo, con Gianluca Gorini. In coppia si presenteranno anche Cristina Bowerman e Solaika Marrocco, entrambe pugliesi. Mauro Uliassi, affiancato da sua sorella Catia. Dall’estero torna Virgilio Martinez, mentre debuttano Josè Avillez, Diego Guerrero, Tim Raue. Da San Francisco atterra a Milano Dominique Crenn, prima chef donna a conquistare le tre stelle in America.

Gioacchino Sensale

Tra gli chef che saranno presenti alla kermesse in rappresentanza della Sicilia, il palermitano Gioacchino Sensale, il quale racconterà la sua Isola al Congresso Internazionale di cucina nello spazio riservato agli Ambasciatori del Gusto, l’associazione, presieduta dalla chef stellata Cristina Bowermann, nata per valorizzare il patrimonio agroalimentare ed enogastronomico italiano nel territorio e nel mondo.
L’appuntamento con lo chef Sensale, consulente di Enosteria Sicula a Palermo e di altre importanti realtà isolane, è previsto per sabato 23 alle ore 10.30. In questa occasione delizierà i presenti con la preparazione di un dessert a base di “Crema alle mandorle della Val Di Noto, crumble semisalato con Maiorca semintegrale delle Madonie, gel di mandarino e polvere di capperi di Salina”.
Presente anche lo Chef messinese Pasquale Caliri del Marina Del Nettuno, anch’egli insignito del titolo di Ambasciatore del Gusto, con il suo “Uovo ed uova”. Si tratta di un uovo in camicia immerso in una spuma di ricotta montata all’acqua di mare, con un crostone di “cuturro” (una sorta di polenta siciliana ottenuta con il grano spezzato) con uova di pesce e bottarga di tonno.
Il piatto sarà presentato domenica 24 alle ore 15.00 nello spazio degli Ambasciatori del Gusto ad Identità Golose.

Pasquale Caliri

Profumerà di Sicilia anche la festa “Identità Sicilia, eccellenze di un’isola unica” che si svolgerà da Fud Bottega Sicula (ve ne avevamo parlato qui) il 24 marzo dalle 23.00 in via Casale 8, nel cuore dei Navigli, il locale che porta tutto il calore del gusto siciliano a Milano. Una vera e propria festa in pieno stile siciliano. Fud Bottega Sicula ospiterà infatti tanti chef, produttori e vignaioli cresciuti sotto il sole dell’isola.
Una lunga notte (la festa avrà inizio alle 23:00 e si protrarrà fino a tarda serata, per consentire agli chef e a tutti gli operatori del settore di partecipare) dove protagonista sarà il gusto isolano e l’orgoglio tutto siciliano per le cose fatte con amore.

Si partirà con le giovani promesse della cucina siciliana che prepareranno delle proposte informali e creative in perfetto stile FUD, ispirandosi all’idea contemporanea del panino come scrigno di bontà.
Dalla mano istintiva e sensibile di Valentina Chiaramonte (Chef di Fud Off, a Catania) alla semplice eleganza del sapore del mare di Joseph Miceli, (Scjabica, Punta Secca, RG), all’attenzione per la sostenibilità di Alessio Marchese (Bioesserì, Palermo), passando per gli stellati Francesco Patti e Domenico Colonnetta (Coria, Caltagirone, CT), e poi ancora la contemporaneità di Lorenzo Ruta (Taverna Migliore, Modica, RG), l’estro di Giuseppe Geraci (Modì, Torregrotta, ME) e l’eclettismo di Luca Stracquadanio, (KuFù, Modica), insieme a loro  anche il fornaio messinese Tommaso Cannata che recentemente ha aperto la sua Sicilian Bakery nel capoluogo meneghino. Non rimarranno delusi gli appassionati di vino che durante la serata potranno degustare le diverse interpretazioni dei terroir vinicoli siciliani con le espressioni delle cantine Terre di Giurfo, Caravaglio, Badalucco, Barone di Villagrande, Porta del Vento.

Fud Bottega Sicula

Saranno anche presenti le birre siciliane del birrificio Tarì, delicata espressione dell’arte birraia isolana che grazie alla preziosa collaborazione con Moak, storica azienda produttrice di caffè anch’essa modicana, ci regalerà l’esperienza di una birra unica. Parteciperà alla serata anche il birrificio Bruno Ribadi, che porterà a Milano tutto il colore del pluripremiato packaging e il gusto della Sicilian Pale Ale.

A portare tutta l’allegria e il calore siciliano saranno anche gli immancabili produttori di Fud Bottega Sicula, che faranno felici gli ospiti con le loro insolite eccellenze isolane: i formaggi di Bufala di Giovanni Tuminello (Azienda agricola Bubalus, Ragusa), i salumi di asino, tra cui la golosa mortadella di  Massimiliano Castro (Azienda il Chiaramontano, Chiaramonte Gulfi, RG), i pregiati prosciutti di suino nero dei Nebrodi della famiglia Agostino (Azienda La Paisanella, Mirto, ME), la famosa Tuma Persa di Giovanni Passalacqua (Caseificio Passalacqua, Castronovo di Sicilia, PA) protagonista della campagna social a lieto fine #savetumapersa realizzata in collaborazione con Fud Bottega Sicula, e poi ancora la celebre cioccolata modicana di Pierpaolo Ruta (Antica Dolceria Bonajuto, Modica, RG), servita sui piatti realizzati dall’artigiano del vetro Alessandro Di Rosa (Azienda Thalass, Modica, RG). A chiudere in bellezza  i gin tonic pensati per la serata da Domenico Cosentino (barman di Fud Off, il cocktail bar e tapas restaurant della famiglia Fud) in collaborazione con Volcano, il primo gin distillato sull’Etna