Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 17 Luglio 2019

Milano. Lo Chef Roberto Conti lascia la cucina di Trussardi alla Scala

Dopo l’addio ai fornelli dell’Imàgo all’Hassler di Francesco Apreda (ve ne avevamo parlato qui), la ristorazione Italiana ha subito un altro scossone. Roberto Conti, Chef del ristorante Trussardi alla Scala, è pronto a cambiare sede.

Ieri, 28 febbraio 2019, si è conclusa infatti la sua esperienza nella cucina del ristorante all’ombra del Duomo di Milano. Un’esperienza, nata nel 2010 al fianco Taglienti, che lo ha portato ai vertici della ristorazione fino ad ottenere, lo scorso anno, la prestigiosa Stella Michelin.

Noi di MangiaeBevi lo avevamo incontrato proprio poco dopo il riconoscimento della Rossa e ci eravamo fatti rivelare la difficilissima ricetta della Lepre à La Royal (qui potete leggere la nostra intervista).

Diventato soli 32 anni Executive Chef, ora Roberto Conti è pronto per nuovi orizzonti. Da oggi infatti è lo chef dell’Hotel de la Ville di Parma della famiglia Barilla, anche se non nega che in futuro ci potrebbero essere nuove collaborazioni con i Trussardi.

“Sarò sempre grato alla famiglia Trussardi per l’opportunità che mi ha concesso permettendomi prima di lavorare a stretto contatto con dei talenti senza pari come Andrea Berton e Luigi Taglienti, poi di guidare il Ristorante. Una prova che non solo mi ha responsabilizzato, ma mi ha anche permesso di mettere in pratica quanto imparato in termini di organizzazione osservando quelli che considero dei maestri. Forte di questa esperienza mi sono sentito pronto per accettare nuove sfide, sicuro che contribuiranno alla mia ulteriore crescita, professionale ed umana”.

 

Fonte: Le Guide de L’Espresso