Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 24 Maggio 2019

M’Illumino di Meno. Luci spente nei ristoranti della Guida Michelin

m'illumino di meno

La Guida Michelin aderirà a M’illumino di Meno, la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, ideata nel 2005 da Caterpillar e Rai Radio2 per chiedere ai propri ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono indispensabili. Si tratta di una iniziativa simbolica, ma concreta, che fa del bene al pianeta e ai suoi abitanti.

Per l’occasione, il primo marzo, la trasmissione radiofonica trasmetterà direttamente da Fico Eataly World per sensibilizzare più persone possibili all’economia circolare.

Anche la Michelin parteciperà a M’illumino di meno spegnendo le insegne dei propri stabilimenti di Alessandria, Cuneo e Torino e invitando i ristoranti stellati ad aderire a questa iniziativa con un piccolo gesto, ognuno attraverso la modalità di sua preferenza come, ad esempio, limitando l’impiego di luci e organizzando una cena a lume di candela, oppure tramite la preparazione di piatti che richiedano un impiego inferiore di energia.

Sono molti i ristoranti che hanno comunicato l’interesse per l’iniziativa che però coincide con il giorno o il periodo di chiusura.

Tra coloro che hanno deciso di sostenere M’Illumino di Meno ci sono il ristorante di Floriano Pellegrino e della chef Isabella Potì che cucinerà con l’elmetto da minatore, Gardenia con una cena a lume di candela, con doggy bag inclusa per ridurre gli sprechi, la Trattoria da Amerigo con una cena completamente plastic free e il ristorante Pipero di Roma.