Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Sabato 20 Gennaio 2018

Perpetual: ristorante, bistrot e laboratorio di cucina a Roma

perpetual roma

A due passi dal Colosseo ha aperto un locale moderno e dinamico, elegante ma informale, con un menu equilibrato e attento alla salute. È Perpetual, il nuovo progetto dello chef Cezar Predescu

Un locale polifunzionale dall’atmosfera intima e calda, arredato con materiali di pregio eleganti e minimal e suddiviso su tre livelli in uno spazio complessivo di circa 750 metri quadri che affaccia su piazza Iside, tra via Merulana e via Labicana a Roma. Perpetual è ristorante gourmet, ma anche barbistrot e laboratorio di lieviti e pasticceria nato dall’idea dello chef rumeno Cezar Predescu.

perpetual roma

Dopo anni in giro per il mondo per fornire consulenze ad aziende e ristoranti, Predescu, insieme alla sua squadra, ha deciso di aprire un proprio locale, un grande spazio che unisce alta cucina, tecnologia all’avanguardia, eleganza e design italiano di livello. Ha preso così forma Perpetual, un progetto di ristorazione moderno basato su una forte tradizione utilizzata e trasformata attraverso nuove tecniche senza tralasciare una grande attenzione verso la materia prima e gli aspetti nutrizionali.

Il menu

perpetual roma

Il menu, studiato insieme allo chef Paolo Cappuccio, è suddiviso in quattro sezioni: divertimento, ricordi, consistenza, dessert. Tutti i piatti sono stati studiati per bilanciare al meglio fibre, proteine, carboidrati e grassi. Tra gli antipasti troviamo il baccalà alle quattro sensazioni con pesto di rucola e limone candito, le alici con la burrata, verde e tapenade, l’uovo soffice con patata all’elio extravergine di oliva e tartufo, l’essenziale di manzo cioè manzo di Fassona Oberto con tuberi e distillato di senape. E ancora il polpo in due consistenze con carciofi e fonduta di pecorino affumicato e la melanzana con bulgur e neve di formaggio.

perpetual roma luce sul nero

Tra i ricordici sono le fettuccine con coda e parmigiano, il Luce sul Nero ovvero riso Vialone Salera, consistenza di seppia e oro e lo spaghetto Mancini riccio e pecorino oppure i tortelli di scampi con caprino e topinambur. Tra i secondi il pollo in autunno con erbe amare, castagne e riduzione di ottonese, l’agnello, carciofi, cagliata e patate, il San Pietro con broccolo, vongole ed emulsione di mare e il maialino viterbese con caffè e bieta.

perpetual roma

Il menu si chiude con i dolci come la sablè alla nocciola con ganache al cocco, mousse al limone, macedonia e sorbetto di banana e basilico o lo stroisel al cioccolato fondente, crema gran grue, parfait alla vaniglia e sorbetto all’amarena, realizzati dalla pastry chef Daniela Ruse.

Perpetual Roma – Piazza Iside 5, aperto dalle 12.30 a mezzanotte. Tel 06 69367085. Sito. Pagina Facebook.