Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 20 Ottobre 2020

Pizzerie d’Italia 2021: tutti i premiati dal Gambero Rosso

pizzerie d'italia 2021

Si è conclusa pochi minuti fa la premiazione (virtuale) delle migliori Pizzerie d’Italia 2021. Ecco tutti gli indirizzi della nuova edizione della guida targata Gambero Rosso.

Tante new entry, molte conferme e una grande e acclamata novità in questa ottava edizione della guida Pizzerie d’Italia 2021 del Gambero Rosso. La premiazione appena conclusa si è svolta in diretta streaming e a visto la partecipazione, in collegamento web, di tutti i più grandi maestri dell’impasto del nostro Paese.

Importante novità di questa edizione è l’assenza dei voti per le singole pizzerie. Se, infatti, fino allo scorso anno, “Spicchi” e “Rotelle” venivano assegnate in base al punteggio ottenuto, quest’anno tutti i premiati sono stati messi sullo stesso piano, a pari merito, senza classifiche e sfumature di merito. Una decisione, questa, presa alla luce delle difficoltà che le attività si sono trovate ad affrontare nel corso degli ultimi mesi e che, con pazienza e forza d’animo, stanno superando.

Necessità di reiventarsi, di trovare nuove forme di consumo hanno spinto molti ad andare oltre, a lanciare nuove sfide dando un fattivo contributo all’emergenza. Proprio per questo il Gambero Rosso ha deciso di premiarli, aggiungendo, oltre a “Spicchi” e “Rotelle”, anche simboli dedicati all’asporto e al delivery per quelle pizzerie che maggiormente si sono distinte.

Vogliamo che sia un anno zero. Un anno di riflessione sugli errori che tutti noi possiamo fare, i pizzaioli ma anche gli ispettori. L’obiettivo è creare un tavolo comune dove sedersi tutti insieme per iniziare una crescita collettiva” dichiarano dal palco virtuale. “Il gioco di squadra, in questo momento che stiamo vivendo, è fondamentale”.

“La pizza è un simbolo di riconoscibilità del made in Italy” dichiara l’Amministratore Delegato Luigi Salerno intervenuto nel corso della premiazione “Il nostro impegno per promuovere i maestri che con grande abilità esaltano le nostre produzioni di qualità continua, soprattutto in questo momento storico, a livello nazionale e internazionale.”

I numeri

Oltre 650 gli indirizzi compresi in questa ottava edizione di Pizzerie d’Italia 2021. Di questi, ben 16 le new entry nell’Olimpo della pizzerie, e 3 importanti premi speciali. Da sottolineare l’ampia presenza delle pizzaiole che, sempre più, si stanno facendo largo in un settore da troppo tempo considerato prettamente maschile.

Regione più premiata la Campania con 19 indirizzi in guida, seguita da Toscana con 18, Lazio con 17 e Veneto con 8. Al quinto posto il Piemonte con 7, seguito da Lombardia con 6, Sicilia con 4, Abruzzo, Sardegna ed Emilia con 3. Fanalino di coda Liguria, Basilicata, Marche, Friuli e Calabria con 1 ciascuno.

Vediamo quindi tutti i premiati, annunciati nel corso dell’evento in ordine geografico.

Premi Speciali

  • Pizzaiolo Emergente: Sabrina Bianco – Borgo Rosso di Sera di Sal Lucido (CS)
  • Ricerca e Innovazione: Daniele Donatelli
  • Pizza dell’Anno a Degustazione: “Rivoluzione Vegetale” di Denis Locatelli – Da Ezio, Alano di Piave (BL)
  • Pizza dell’Anno all’Italiana: “Marinara all’Aglione” di Stefano Canosci – Chicco, Colle Val d’Elsa (SI)
  • Pizza dell’Anno Napoletana: “Fil. Felice” di Renata Sitco – Villa Giovanna, Ottaviano (NA)
  • Pizza dell’Anno a Taglio: “Polpo” di Enrico Murdotto – Teglia, Torino (new entry in guida)
  • Pizza dell’Anno Dolce: “Pastiera Fritta” omaggio ad Alfonso Pepe di Franco e Stefano Pepe
  • Maestri dell’Impasto: Francesco Martucci (I Masanielli) e Simone Lombardi (Crosta)
  • Carta delle Bevande: Vinarte, Acropoli

Tre Rotelle

  • Saporè Pizza Bakery di Renato Bosco – San Martino Buon Albergo (VR)
  • Forno Brisa – Bologna (New Entry in guida)
  • Menchetti – Arezzo
  • Pizzeria Sancho – Fiumicino (RM)
  • Panificio Bonci – Roma
  • LIevito Pizza, Pane – Roma
  • Pizzarium – Roma
  • Masardona – Napoli
  • Pizzamore di Antonio Oliva – Acri (CS)

Tre Spicchi – A Degustazione

  • Gusto Madre – Alba (CN)
  • Gusto Divino – Saluzzo (CN)
  • Patrick Ricci. Terra, Grani, Esplorazioni – San Mauro Torinese (TO)
  • Sestogusto – Torino
  • Sirani – Bagnolo Mella (BS)
  • Crosta – Milano
  • Dry Milano – Milano
  • Da Ezio – Alano di Piave (BL)
  • Ottocento Bio – Bassano del Grappa (VI)
  • Gigi Pipa – Este (PD)
  • I Tigli – San Bonifacio (VR)
  • Renato Bosco Pizzeria – San Martino Buon Albergo (VR)
  • Mediterraneo – Brugnera (PN)
  • Berberè – Castel Maggiore (BO)
  • La Divina Pizza – Firenze
  • Apogeo Giovannini – Pietrasanta (LU)
  • ZenZero Osteria della Pizza – Pisa
  • La Pergola – Radicondoli (SI)
  • La Ventola – Rosignano Marittimo (LI)
  • In Fucina – Roma
  • L’Osteria di Birra del Borgo – Roma
  • Agriturismo il Casaletto – Viterbo
  • Pompetti Tropicaldue – Roseto degli Abruzzi (TE) (New Entry in Guida)
  • Piano B – Siracusa
  • Re|Mi – Sassari (New Entry in Guida)

Tre Spicchi – All’Italiana

  • Vola Bontà Per Tutti – Castino (CN)
  • Libery – Torino
  • Grigoris – Mestre (VE) (New Entry)
  • Piccola Piedigrotta – Reggio Emilia
  • Chicco – Colle di Val d’Elsa (SI) (New Entry)
  • Mater – Fiano Romano (RM) (New Entry)
  • Casale Rufini – Palestrina (RM)
  • 180 g Pizzeria Romana – Roma
  • La Gatta Mangione – Roma
  • Proloco DOL Centocelle – Roma
  • Proloco Pinciano – Roma
  • Seu Pizza Illuminati – Roma
  • Sforno – Roma
  • Tonda – Roma
  • Giangi – Arielli (CH)
  • La Sorgente – Guardiagrele (CH)
  • La Braciera – Palermo
  • Framento – Cagliari
  • Pizzeria Bosco – Tempio Pausania

Tre Spicchi – Napoletana

  • Perbacco – La Morra (CN)
  • Officine del Bico – Sarzana (SP)
  • La Filiale a L’Albereta – Erbusco (BS)
  • Montenegrigna – Tric Trac – Legnano (MI)
  • Enosteria Lipen – Triuggio (MB)
  • Guglielmo Vuolo Verona – Verona
  • ‘O Scugnizzo – Arezzo
  • Disapore La Pietra – Cecina (LI)
  • Duje – Firenze
  • Le Follie di Romualdo – Firenze
  • Al Fresco – FIrenze
  • Giotto – Firenze
  • Giovanni Santarpia – Firenze
  • Sud – Firenze
  • Il Vecchio e il Mare – Firenze
  • Battil’Oro Fuochi + Lieviti + Spiriti – Seravezza (LU)
  • Mamma Rosa – Ortezzano (FM)
  • La Contrada – Aversa (CE)
  • Le Grotticelle – Caggiano (SA) (New Entry)
  • Pepe In Grani – Caiazzo (CE)
  • I Masanielli – Caserta
  • Casa Vitiello – Caserta
  • 10 Diego Vitagliano – Napoli
  • 50 Kalò – Napoli
  • Da Attilio alla Pignasecca – Napoli
  • La Notizia – Napoli
  • Oliva da Concettina ai Tre Santi
  • Sorbillo – Napoli
  • Starita – Napoli
  • Villa Giovanna – Ottaviano (NA)
  • Era Ora – Palma Campania (NA)
  • 400 Gradi – Lecce (new entry)
  • Fandango – Potenza
  • L’Orso – Messina
  • Da Clara – Venetico (ME)

Con questo premio – dichiara Enzo Coccia durante la sua premiazione in diretta straming – il Gambero Rosso è riuscito, in questo periodo difficile per tutti, a tenerci uniti come il glutine fa con l’impasto”.