Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Lunedì 01 Maggio 2017

Pizzium: la nuova pizzeria di qualità a Milano

pizzium milano

Ha da poco aperto i battenti a due passi da Corso Sempione Pizzium. Impasto studiato con cura, l’amore e il legame con le tradizioni sono gli ingredienti principali della nuova pizzeria di Giovanni Arbellini e Stefano Saturnino

Giovanni Arbellini, in arte Nanni (ex Briscola), con Pizzium vuole proporre la sua idea di artigianato moderno mantenendo un forte legame con la tradizione. L’impasto della sua pizza è studiato con cura. Idratato al limite della lavorabilità con una lievitazione a temperatura ambiente di 17 ore. Le materie prime utilizzate sono tutte Italiane, freschissime e di alta qualità. L’obiettivo è quello di creare un prodotto semplice, sano e digeribile. I sapori della tradizione culinaria italiana vengono celebrati in un vero e proprio viaggio attraverso l’Italia. Nel menù infatti troviamo le pizze “classiche” come margherita e marinara, ma anche pizze “speciali” intitolate alle diverse regioni dello stivale.

pizzium pizza basilicata

C’è la pizza Basilicata, con fior di latte, scarola, alici di Cetara, olive nere e capperi, la Toscana con fior di latte, prosciutto crudo Langhirano 24 mesi e marmellata di fichi biologica o, ancora, la Puglia con burrata, pomodori datterini gialli, olive nere, basilico e olio extravergine d’oliva.

Possiamo gustare anche l’Abruzzo con pomodoro San Marzano Dop, fior di latte, guanciale, pecorino romano Dop e pepe nero oppure l’ Emilia Romagna con fior di latte, mortadella Igp e granella di pistacchi.

pizzium pizza margherita

Una vera e propria esplosione di sapori, grazie all’attenta selezione di prodotti regionali Dop e Igp provenienti da aziende italiane della gastronomia di un tempo. Insieme alle pizze si possono bere vini regionali e naturali oltre alla selezione di birre alla spina e la birra artigianale di Pizzium, Birrium, in bottiglia. Tra i dolci, tutti fatti in casa, possiamo trovare il tiramisù, la torta caprese e, ovviamente, il babà.

via Procaccini 30. Telefono 0233607623. Sito. Pagina Facebook.