Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 12 Dicembre 2019

Pizzo & Pizzo raddoppia. Nello storico locale palermitano la tradizione diventa glamour

pizzo&pizzo

Non sempre capita di ascoltare il racconto della genesi di un locale il cui  nome ha fatto la storia di Palermo proprio dalla voce di chi ne ha seguito la nascita, la crescita e l’evoluzione. Quando capita è una fortuna che merita di essere condivisa, soprattutto, con tutti coloro che, con la loro fedeltà e costanza, hanno contribuito a farlo diventare un luogo “cult”, punto di riferimento per i palermitani e non.

Questa premessa è doverosa quando si parla di un locale storico come Pizzo&Pizzo e quando a raccontarcelo è proprio Gaetano Pizzo in persona, figlio di Gianni che, insieme al papà Gaetano, negli anni ’80, decise di aprire un locale in via Perez vicino la Stazione Centrale e di chiamarlo alla maniera che era in voga a quel tempo ovvero duplicando il cognome per sottolineare il carattere fortemente familiare dell’attività commerciale. In effetti, la conduzione familiare era allora ed è rimasta fino ad oggi il fulcro dell’attività e il segreto del suo successo. 

Quella di Pizzo&Pizzo è una storia di caparbietà di chi, come Gianni, in tempi non sospetti, ha creduto nella valore aggiunto offerto dalla qualità delle materie prime e ha rischiato sapendo di dovere affrontare un periodo di crisi poiché la clientela non era pronta ad accettare il fatto che, inevitabilmente, la qualità avesse un prezzo più elevato. È anche una storia di coesione familiare perché grazie alla disponibilità e comprensione di  mamma Tania, perno dell’azienda e della famiglia, papà Gianni ogni sera a chiusura poteva permettersi di andare presso gli altri locali a fare degustare i propri formaggi e salumi, a titolo gratuito, con l’obiettivo di fare comprendere le differenze tra i suoi prodotti e quelli meno pregiati o, ancora, di partire presto la domenica mattina per andare a cercare prodotti di nicchia nelle piccole aziende altoatesine e rientrare in serata con un “bottino” da veri intenditori. È, infine, una storia di collaborazione e intesa quella che porta i due figli Gaetano e Rosalia a decidere, nonostante gli studi intrapresi, di dedicarsi, anima e corpo, all’azienda di famiglia contribuendo, con il loro apporto, alla crescita e allo sviluppo di ciò che era stato il sogno del nonno prima e del papà poi.

Così dal 2003 Pizzo&Pizzo trasloca nella nota sede di via XII Gennaio, a due passi da via Libertà, arteria del salotto di Palermo, dove incontra il favore di una clientela sempre più esigente che fa della qualità un must imprescindibile e che apprezza la vasta gamma di prodotti di nicchia, dai formaggi ai salumi, passando per le confetture da abbinare ai taglieri e ai vini da degustare. Presto diviene un luogo di incontri in cui i prodotti non solo si degustano ma anche, e soprattutto, si commentano. Era inziata l’epoca della cultura enogastronomica e Pizzo&Pizzo ne era stato l’antesignano.

Ma come è giusto che sia, chi è lungimirante sa che proprio quando l’attività va a gonfie vele, si deve cominciare a pensare a qualcosa di innovativo che sia in grado di battere la concorrenza quando, inevitabilmente, arriverà al tuo stesso livello – ci spiega Gaetano – così abbiamo deciso di cavalcare l’onda e di investire nuovamente in un nuovo progetto che, partendo da ciò che siamo da sempre, ne rappresentasse la naturale ed inevitabile evoluzione”.

Nasce così una doppia proposta di ristorazione, la prima “easy” per i pranzi veloci all’interno della salumeria diventata gastronomia e “tavola calda”, la seconda,  più “glamour”, prevede un vero e proprio ristorante la cui brigata di cucina è capitanata da Rosi Pizzo, la quale, senza mai perdere l’essenza delle antiche ricette tramandate di generazione in generazione, dedicandosi alla scelta di prodotti di alta qualità e di gusti nuovi e originali in grado di  sorprendere anche i palati più esigenti, prepara specialità di pesce e di carne accompagnate dalla selezione dei migliori vini, ma anche antipasti, primi e dessert con combinazioni gastronomiche particolari. Tra i cavalli di battaglia del menù di stagione del nuovo ristorante vi segnaliamo le linguine fatte in casa con pesto di tenerumi, cozze e “muddica atturrata”, le carni cucinate sottovuoto a bassa temperatura con salsa bourbon, i taglieri di salumi e formaggi con marmellate e mieli e, tra i dessert, la tarte tatin alle pesche e la mousse al limone e frutti di bosco.

Info utili

Pizzo&Pizzo

Via XII Gennaio, 1, 90141 Palermo PA

Tel: 091 601 4544

Pagina Facebook