Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 11 Dicembre 2019

Restaurant Awards Lazio 2018: le aziende protagoniste delle degustazioni

restaurant awards

Mancano pochissimi giorni ai Restaurant Awards Lazio 2018, l’evento che premierà i migliori ristoranti di Roma e della provincia con oltre 100 ristoranti in gara divisi in 6 categorie, 25 pizzerie e 25 professionisti della ristorazione “in ascesa”. Dopo avervi svelato le nomination, vi raccontiamo le aziende che parteciperanno ai banchi di degustazione nello splendido salone adibito all’interno di Spazio Novecento.

Si tratta di piccole e grandi realtà che si sono distinte per la qualità dei prodotti utilizzati e per la volontà di valorizzare il proprio territorio. Sono aziende vinicole, pastifici, caseifici e artigiani del gusto che lavorano quotidianamente nel rispetto delle tradizioni e della terra ma con grande attenzione per le tecnologie all’avanguardia.

Aziende Vinicole

Cantine Silvestri

Le Cantine Silvestri si trovano nel cuore dei Castelli romani, nel Comune Lanuvio. La loro storia nasce però a Genzano nel 1929 dalla passione per la cultura vinicola di Alfredo Silvestri. Una passione che è stata tramandata di padre in figlio insieme all’amore per la tradizione. Ed è per questo che oggi, sotto la guida di Davide, l’azienda è una delle più importanti del territorio e vanta anche una grande esportazione in tutto il mondo.

Casale del Giglio

Casale del Giglio è una splendida tenuta nell’Agro Pontino circondata da ettari di vitigni. L’azienda è stata nel 1967 da Bernardino Santarelli e conta oggi più di 20 prodotti tra vini bianchi, rossi e rosati, una Vendemmia Tardiva, tre grappe e anche un olio extra vergine. Tra le etichette di punta ci sono il Mater Matuta, Aphrodisium e il Petit Manseng.

Casata Mergè

Al confine tra Frascati e Monte Porzio Catone, in un’area dal clima mediterraneo, sorge l’azienda vinicola Casata Mergè, nata nel 1960 con Manlio Mergè, capostipite di una famiglia che, ancora oggi, si prende cura dei vigneti con lo stesso amore e la stessa dedizione di un tempo, nel rispetto delle tradizioni ma al passo con le più avanzate tecniche di produzione.

Castel De Paolis

L’azienda agricola Castel De Paolis si trova a Grottaferrata, sulle rovine di un castello medievale a 270 metri sul livello del mare. La sua storia inizia nel 1985 da un’idea di Giulio Santarelli ed è portata avanti oggi dal figlio Fabrizio. In pochi anni, l’azienda è riuscita ad affermarsi nel mercato nazionale ma anche estero, soprattutto in Cina e Giappone.

Falesco

Un’azienda nata a Montefiascone nel 1979 da Renzo e Riccardo Cotarella. Negli anni, il legame tra il mondo del vino e la famiglia Cotarella non si è mai sciolto. Ora, a gestire l’azienda c’è infatti la terza generazione, tutta al femminile. Dominga, Marta ed Enrica portano avanti la tradizione con passione e con una grande attenzione per il territorio, utilizzando tecniche di produzione all’avanguardia.

Poggio Le Volpi

La storia dell’azienda agricola Poggio le Volpi è intrecciata con quella della Casata Mergè. All’origine infatti c’è sempre Manlio che, negli anni venti, iniziò a commerciare e produrre vino. A condurre l’azienda, nata nel 1996, c’è il nipote di Manlio, Felice. Tradizione, identità e territorio, ma anche passione, impegno ed esperienza sono i valori che hanno reso Poggio Le Volpi una delle aziende più interessanti a livello vitivinicolo della regione.

Principe Pallavicini

Oltre 50 ettari di vigneti, alle porte di Frascati. È lì che sorge l’azienda vinicola Principe Pallavicini, in una collocazione particolarmente privilegiata per tipologia dei terreni e del clima. Tra le etichette prodotte troviamo il Frascati DOC, il Poggio Verde DOCG e la Malvasia. E ancora il Syrah, il Rubillo e l’Amarasco IGT Lazio.

Sanvitis

Tre amici, Sergio, Massimo e Riccardo, uniti dalla passione per il vino e per la viticoltura, insieme a Alfredo, viticoltore e ingegnere, hanno dato vita a SanVitis. L’obiettivo dell’azienda, situata sulle colline di Ariccia, è quello di mettere in bottiglia una forte identità territoriale ma soprattutto un’idea di vino sana e nel totale rispetto delle caratteristiche dei vitigni autoctoni.

Tenuta Sant’Isidoro

Lungo la costa della Maremma Laziale, alla fine degli anni ’30 è nata la Tenuta Sant’Isidoro, un’azienda di oltre 800 ettari di estensione gestita da tre generazioni dalla famiglia Palombi. Dinamismo e passione sono alla base della produzione insieme al totale rispetto della tradizione e della natura. Oltre ai vitigni, nella Tenuta vengono coltivate anche piante da frutto come pesche, susine, albicocche e ciliegie ma anche pomodori, cocomeri, meloni e zucchine.

Vinicola Consoli

Un’azienda che ha alle spalle una grande tradizione vinicola, iniziata nel 1948 da Gioacchino Consoli. Amore per la terra e per tutto ciò che è genuino, sono tutt’ora alla base dell’Azienda Vinicola. Il “brand” Consoli racconta dunque la storia di una famiglia che, nonostante un grande rispetto per le proprie radici, ha saputo innovarsi mantenendo sempre alto lo standard qualitativo dei prodotti. Sedici i vini realizzati, compresi un prosecco e uno spumante.

Specialità Gastronomiche

Az. Agr. Luca di Piero

Fondata agli inizi del 1900, l’Azienda Agricola Luca di Piero si trova a Civita Castellana, in provincia di Viterbo. Inizialmente utilizzati per il pascolo, i 40 ettari di terreno vengono poi convertiti in vigneti, uliveti e noccioleti. Ma non solo. L’azienda produce anche olio, spremuto a freddo dal frantoio Ranchino di Orvieto. Dalle nocciole, l’azienda produce molti prodotti di cioccolateria come creme spalmabili senza utilizzare olio di palma, coloranti e conservanti artificiali.

Casearia Casa Bianca

L’azienda agricola Casabianca, situata a Fondi, a sud dell’Agro Pontino a pochi chilometri dal mare, si dedica esclusivamente all’allevamento di bufala mediterranea. Il latte è genuino, pieno di bontà e si presta perfettamente alla trasformazione in mozzarella di bufala. Il latte appena munto viene lavorato direttamente in azienda al fine di rispettare tutte le norme vigenti in materia sanitaria. Vengono così prodotte mozzarelle, bocconcini, nodini, trecce e ricotta.

Caseificio Radichino

Una storia fatta di duro lavoro quella di Carmelo Pira che dalla Sardegna è arrivato a Farnese, in provincia di Viterbo, per dar vita al Caseificio Radichino. Dalle capre e dalle pecore che pascolano libere sui campi viene munto il latte utilizzato per produrre ottimi formaggi freschi e stagionati, tutti lavorati a mano dalla preparazione del caglio alla salatura.

Costa del Pedone

Una piccola azienda a conduzione familiare in uno splendido terreno sulle colline a pochi passi dal Lago di Bolsena. Oltre 3000 ulivi vengono curati utilizzando solamente metodi naturali e organici senza sostanze chimiche. Le cultivar sono Canino, Frantoio e Leccino, tipiche dell’alta Tuscia, che permettono di ottenere un olio ben equilibrato dal punto di vista organolettico e nutrizionale.

Eredi Stocchi

Circa 2000 le pecore che forniscono il latte per l’azienda che, negli ultimi anni, si è rinnovata con l’acquisizione di nuovi macchinari ma senza dimenticare gli usi del passato. Durante la transumanza sul Terminillo vengono prodotti i formaggi di montagna come il Leonessano. Eredi Stocchi produce anche ricotta e primo sale, caciotte e pecorino stagionato in grotta e fa parte, insieme ad altre 8 aziende, dell’Associazione Formaggi Storici della Campagna di Roma.

La Baita del Formaggio

L’azienda nasce da un’antica tradizione familiare di pastorizia fin dai primi anni del 1900. Da latte selezionato di pecora, mucca e capra, vengono prodotti formaggi con metodo tradizionale e artigianale, stagionati in grotte naturali a 1000 metri sul livello del mare.

Lagano

Il Pastificio Lagano nasce a Roma dalla passione per le cose buone di una famiglia, Per la produzione vengono utilizzate esclusivamente farine di semola rimacinata di grano duro extra di provenienza nazionale. La pasta viene trafilata al bronzo per esaltarne il gusto e fatta essiccare lentamente in celle a bassa temperatura. Vengono così prodotti diversi tipi di pasta: conchiglie, trecce, fusilloni, caserecce, calamari, paccheri e rigatoni. E poi spaghettoni, tonnarelli e spaghetti.

Pizza Croccantina

Una ricetta segretamente tramandata per tre generazioni da un’unica famiglia. Un prodotto sano e genuino, frutto di una ricerca di materie prime d’eccellenza da agricoltura biologica, senza OGM. La Pizza Croccantina ha cinque diversi gusti: naturale, paprika, peperoncino, rosmarino e pomodoro. Ideale anche per chi segue una dieta 100% vegana.

Punto Gelato

Gelateria in via dei Pettinari, a due passi da Piazza Farnese. L’artigiano gelatiere è Gunther Rohregger che, con passione e dedizione, crea i suoi gelati utilizzando esclusivamente materie prime di eccellenza. Sul bancone si possono trovare gusti tradizionali come fior di latte, cioccolato fondente, nocciola, stracciatella e zabaione ma anche accostamenti insoliti e innovativi come pino mugo delle Dolomiti, latte di bufala, limone e menta oppure il Buono con mascarpone, rum e cioccolato bianco.

Sapori di Ieri

Sapori di Ieri è un’ azienda a conduzione familiare situata a Caprarola accanto alla Riserva naturale del lago di Vico. Le principali coltivazioni sono quelle tipiche della zona: nocciola, castagna e olivo. Dal 2010 vengono coltivate anche diverse erbe aromatiche, in particolare rosmarino, salvia, origano e timo che vengono poi trasformate in un mix di erbe da usare in cucina. Gli alberi da frutto sono invece utilizzati per la produzione di marmellate e mostarde.

Tartufi della Tuscia Cose di Macchia

L’Azienda Agricola Cose di Macchia si trova a Bassano Romano, immersa nella Tuscia, a pochi chilometri da Viterbo. L’obiettivo è quello di far riscoprire il tesoro di questa terra, il tartufo che cresce negli splendidi boschi circostanti. Nei terreni, totalmente recintati e approvati dalla Regione, si coltivano oltre sette varietà di tartufo. La materia prima viene poi lavorata per realizzare salse e oli tartufati ma anche preparati con miele, cioccolata e nocciole.

Tinte Rosse

L’allevamento caprino Tinte Rosse è nato nel 2010 da Alessandro Di Marco e Carmela Tripaldi. Gli animali vengono allevati all’aperto e alimentati a fieni del territorio e mangimi naturali senza OGM a base di cereali. I formaggi prodotti sono prevalentemente il cacioricotta e la robiola ma anche ricotta e semi stagionati a pasta molle.

Acqua Nepi

L’Acqua di Nepi sgorga nell’omonima città a ridosso dei Monti Cimini. Le sue fonti sono raccontate negli scritti di tanti scrittori di epoca romana. La sorgente è situata in un’isolata valle verdeggiante su terreni di origine vulcanica che forniscono all’acqua una delicata effervescenza.

Caffè Braccio

La torrefazione Caffè Braccio nasce nel 1988 da un’intuizione di Nunzio Braccio che ancora oggi dirige la torrefazione con impegno, entusiasmo ed alta professionalità. I chicchi di caffè vengono importati da Brasile, Centro America, Africa e India e viene tostato e confezionato direttamente in torrefazione con metodi rigorosamente artigianali nel totale rispetto della tradizione per esaltarne il gusto e le caratteristiche aromatiche.