Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 27 Maggio 2022

Ricchetti: a Portici pizza in pala, panuozzo e cocktail

ricchetti

Nel cuore di Portici, Ricchetti è una nuova, piccola realtà, con un’offerta non solo tradizionale, per allegri dine-in, asporto e delivery.

Siamo alle pendici del Vesuvio, a due passi da Napoli. Ricchetti è il nome di famiglia, completa l’insegna “pizza in pala, panuozzo e cocktail”. Formula ristorativa che intreccia Napoli, Roma e l’internazionalità del mondo mixology. Apertura recentissima, il locale ci aveva incuriosito da quando c’erano ancora i lavori in corso. Appena possibile, siamo andati a conoscerli e, nemmeno a dirlo, ad assaggiare.

La pizza è l’argomento del giorno, ma per chi si fosse collegato soltanto adesso con il pianeta Terra, la “pizza in pala” è una tipicità capitolina ormai esportata un po’ ovunque. Persino a Napoli. Si chiama così perché l’impasto viene steso e appoggiato su una lunga pala di legno (o di alluminio) e poi infornato. A Roma, nel Lazio in genere, le giornate sono scandite da quei famosi pezzi di pizza a taglio che diventano snack veloci, street food popolarissimo, fortemente identitario. Per questo, la nostra prima curiosità riguardava proprio le origini dei proprietari. 

“Siamo napoletani doc, la scelta di proporre la pizza in pala arriva dall’ispirazione di un corso professionale seguito con i maestri Giuseppe Daddio e Piergiorgio Giorilli. Ci siamo convinti a farne il cuore dell’attività, ma nell’offerta abbiamo aggiunto il panuozzo, quintessenza della gastronomia campana”.

Il locale

L’arredamento suggerisce allegria. Colorato, luminoso, con tanto legno, decorazioni tropicali e bonsai. Le preparazioni, come le cotture vengono rigorosamente eseguite a vista. L’offerta di Ricchetti prevede il dine-in, ma i tavoli sono soltanto sei per cui, per star tranquilli, è vivamente consigliata la prenotazione. Oppure, per chi è in zona, si può agilmente optare per asporto o delivery con le consegne by Alfonsino

L’offerta gastronomica

Pizza alta, soffice, croccante. Impasto idratato e perfettamente maturo. Per i topping, scelta contenuta, giusta: cose che succedono quando i prodotti scelti per i vari condimenti sono tutti stagionali e il più possibile locali. Vale la pena assaggiare anche i fritti realizzati interamente in casa.

In casa Ricchetti abbiamo trovato tanta genuinità e voglia di far bene. Per assaggiare più condimenti, si possono ordinare le mezze pale (comprendono 4 pezzi generosi) e anche mezzi panini.

A proposito, il panuozzo. Street food campano per eccellenza, parente stretto della pizza. Si tratta di un panino preparato, in questo caso, con lo stesso impasto della casa, farcito secondo fantasia e tanta tradizione. Per noi, classico dei classici, gli ultimi friarielli di stagione, pancetta e fiordilatte affumicato. Oltre a un piccolo menu dedicato, è anche possibile comporre i panuozzi liberamente, secondo i propri gusti.

Per la pizza in pala, ci siamo diretti sulla classica Margherita, sempre utile a posizionare l’asticella della qualità quando in un locale ci si va per la prima volta. Perfetto il bilanciamento impasto – pomodoro – fiordilatte (rigorosamente di Agerola). Mai sazi, abbiamo optato per una Mortacchio, con mortadella, stracciata di bufala, provola di Agerola, zeste di limone e pistacchio tostato. Non lasciatevela scappare.

Da bere, classiche bevande da pizzeria, birra, vini (pochi e del territorio) e, per provare abbinamenti diversi, si punta sui cocktail. Un po’ complicato il parcheggio, in strada e confidando nella fortuna. Superato quello, da Ricchetti ci si sta bene e ci si ritorna volentieri. Complici anche l’estrema cordialità dello staff e un ottimo rapporto qualità – prezzo.

Info utili

Ricchetti Pizza in pala

Via Gaetano Poli, 86,88

80055 Portici (Na)

Tel. 3891846595

Instagram

Facebook