Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 27 Maggio 2022

Ristorazione e Hotel: le nuove frontiere del gourmet capitolino dai voucher allo staycation

I ristoranti gourmet all’interno degli hotel capitolini si reinventano e aprono al pubblico romano con pranzi ed esclusivi pacchetti al motto di #staycation.

Con il nuovo decreto e l’obbligo di chiusura alle 18 per i ristoranti, l’unica opportunità per assaporare tutto il gusto della cucina gourmet sembra essere la pausa pranzo. Gli hotel però, leggermente meno penalizzati dalle restrizioni, hanno trovato il modo per reinventarsi e rimanere vicini alla loro affezionata clientela locale.

A Roma, alcuni tra i più lussuosi e rinomati hotel, hanno ideato nuove formule e pacchetti esclusivi, a prezzi concorrenziali, alcuni comprensivi di pernottamento nelle splendide suite. Vediamo quali sono le proposte più accattivanti.

Ristorazione e hotel a Roma

Hotel Hassler

Non c’è tempo da perdere e lo sa bene Roberto Wirth, proprietario e General manager dell’Hotel Hassler. Fin dalle prime ore del nuovo dpcm ha infatti affrontato con saggezza questa nuova realtà che si è delineata, annunciando l’apertura di Imàgo nei giorni di sabato e domenica, dalle ore 12:30 fino alle ore 18:00. Da questo fine settimana è quindi possibile pranzare, ma anche sorseggiare del tè o un aperitivo pomeridiano, fino alla chiusura. Una nuova veste inedita, dunque, per lo stellato che ha recentemente ottenuto le ambite 3 Forchette dalla Guida Roma del Gambero Rosso.

“I tempi che stiamo vivendo – dice Roberto Wirth – sono difficili da interpretare ma l’Hassler, forte della sua lunga storia, è qui per offrire sempre l’eccellenza. Così, con lo chef Andrea Antonini ho deciso di aprire le bellezze di Imàgo all’ora di pranzo del fine settimana, perché sia sempre un’emozione arrivare qui e rimirare la meravigliosa Roma. Durante la settimana, l’Hassler Bistrot e il Palazzetto, guidati dallo chef Marcello Romano, saranno aperti fino alle 18.00 e proseguirà il loro cammino gastronomico tra i profumi di stagione. L’Hassler è sempre pronto ad accogliervi!”

Con uno sguardo rivolto alle bellezze di Roma, da Piazza di Spagna a Trinità dei Monti, gli ospiti possono gustare i piatti del menu stagionale dello chef Antonini articolato in una proposta à la carte o guidato in un percorso degustazione da 3 o 6 portate. Ciascuna voce del menu è tripartita e si inizia con l’entrée che si divide in vegetariana, di mare o di carne, a cui seguono i tre primi come i Ravioli, scampi, cime di rapa e limone, gli Spaghetti con vongole, cetrioli di mare e pomodoro o il Risotto porcini, nocciole e fegati. Tra i secondi immancabile il Piccione nella versione invernale con camomilla 2.0, un signature di Antonini, il Coniglio alla cacciatora e il Branzino, funghi, alghe e tartufi.

I dessert sono davvero rassicuranti e tradizionali, rappresentano un po’ un dolce del ricordo, perfetti per concludere in dolcezza il pranzo: c’è una Millefoglie, grano saraceno e more selvatiche, e ancora Ricotta, pere e cioccolato oppure la Torta della nonna.

Imàgo, inoltre, riapre eccezionalmente le vendite dei dinner bond autunno/inverno (ve ne avevamo parlato qui) a un prezzo vantaggioso di 200 euro a coppia vini esclusi.

Al piano terra dell’Hassler è confermato il ristoro dello splendido Hassler Bistrot nelle sale del Salone Eva, operativo tutti i giorni e segnalato dalla guida I ristoranti di Roma 2021 del Gambero Rosso: qui lo chef Marcello Romano, cuoco “hassleriano” da oltre 20 anni, offrirà una cucina di tradizione e territorio per non far dimenticare mai agli ospiti di essere a Roma.

Inoltre, si rinnovano gli orari de Il Palazzetto, l’incantevole edificio ottocentesco che affaccia sulla Scalinata di Trinità de’ Monti, che accoglierà i suoi ospiti con una deliziosa formula di light lunch, the e aperitivi,sempre a cura dello chef Romano che sarà disponibile dalle ore 12:30 fino alle ore 18:00. Si potrà decidere se provare la ricercata selezione di cocktail o lasciarsi sedurre dalle migliori etichette di vino.

Rome Cavalieri

Anche La Pergola, il ristorante stellato del Rome Cavalieri A Waldorf Astoria, non si ferma e amplia la sua offerta proponendo una staucation gourmet.

Si tratta di un’opportunità unica per scoprire o riscoprire la cucina dello chef Heinz Beck in tutta sicurezza, pernottando poi in una delle camere dell’hotel. La liturgia della degustazione gourmet è per molti un’occasione prettamente serale. Un momento in cui concedersi il lento assaporare dell’eccellenza contemplando il panorama notturno sulla Città Eterna. Questo nuovo ed esclusivo pacchetto è dunque un modo per continuare a coccolare i propri clienti, anche romani, nonostante le restrizioni del nuovo dpcm.

ristorazione e hotel

“I nostri ospiti sono la priorità assoluta- dice Heinz Beck- ed è indispensabile trovare sempre soluzioni che, in totale sicurezza e nel pieno rispetto delle regole, rendano possibile una cena da noi, per assaporare il meglio che l’autunno sa darci in termini di bontà, salubrità, qualità. La Pergola ha la fortuna di trovarsi all’interno di un albergo di rara bellezza, quindi basta un elemento in più, la camera in cui trascorrere la notte, che il gioco è fatto.”

L’esperienza della cena quindi si dilata, ci si può dedicare alla degustazione in piena sicurezza ed assoluto relax, senza preoccuparsi dell’ora e del ritorno a casa. Dopo aver assaporato le prelibatezze del menu invernale, come ad esempio i “funghi con mandorle all’acqua di mare e levistico” o il “Rombo ai profumi autunnali”, basterà scendere di pochi piani per dormire nella propria stanza in uno degli alberghi più belli del mondo, e risvegliarsi il mattino dopo con Roma ai propri piedi.

ristorazione e hotel

“La vera sfida di oggi è riuscire a mantenere la priorità del servizio al cliente in un panorama normativo che evolve di ora in ora- ha dichiarato Alessandro Cabella, managing director del Rome Cavalieri – Dover cancellare la cena di persone che hanno prenotato un tavolo con settimane o mesi di anticipo sarebbe stata una grande delusione sia per i clienti che per noi stessi. Abbiamo dunque optato per questa soluzione in cui i nostri ospiti non solo potranno godere della magia della cena a La Pergola, ma usufruiranno anche del confort delle nostre camere e suite. Per una notte ci si potrà così allontanare dalle preoccupazioni e dalle ansie di questo momento così difficile, per entrare in una realtà fatta di sicurezza, confort ed eccellenza assoluta.”

Hotel Splendide Royal

Ogni viaggio è prima di tutto un’esperienza e,per compierlo,non serve necessariamente prendere un volo e salire su un treno. Un viaggio può condurci in luoghi familiari, rassicuranti e vicini per il puro piacere di evadere dalla realtà e di regalare del tempo a noi stessi.

ristorazione e hotel

Una lungimirante visione che ha prontamente colto Roberto Naldi, proprietario della Roberto Naldi Collection, lussuosa catena alberghiera dal carattere fortemente italiano e dal respiro internazionale, costruendo sartorialmente una imperdibile e affascinante formula per l’Hotel Splendide Royal. Con la complicità di Luca Costanzi, food & beverage manager del Mirabelle, ristorante gourmet al settimo piano dell’hotel, il dottor Naldi ha messo a punto un pacchetto per i romani che comprende la cena degustazione e un pernottamento in hotel, perché venga vissuta liberamente e in relax una magica serata in totale sicurezza.

I clienti, al promozionale prezzo di 150 euro a persona (vini esclusi) hanno così l’opportunità di assaggiare lo straordinario percorso degustazione dello chef Stefano Marzetti, ispirato ai sapori autunnali e articolato in 4 portate liberamente scelte dalla carta, per poi, a fine cena, andare nella propria complimentary room e risvegliarsi al mattino circondati da una vista mozzafiato.

ristorazione e hotel

Protagonista del nuovo menu autunnale dello chef, che celebra le radici e è un inno alla stagionalità e alla riscoperta delle coltivazioni, è il tartufo bianco d’Alba oltre agli ortaggi del momento come la zucca, i carciofi, la liquirizia e i ravanelli ma anche il sedano, lo zafferano e il topinambur. Tra i piatti l’Uova all’occhio di bue, il Risotto alla Parmigiana, i Tagliolini burro e Parmigiano e il Medaglione di vitello alla Valdostana con bouquet di verdure.

E poi Rocher di carciofi con rosso d’uovo, puntarelle romane limone candito e cremoso al cacio e pepe, Fusilloni con scampi, topinambur, polvere di peperoni cruschi e Caramelle di ossobuco, crema di zucca e caciocavallo podolico. Di nuovo in carta anche l’Anatra “Barbarie” all’arancia con mela verde caramellata, un signature dello chef dalla lunga preparazione che richiede due diverse cotture per la coscia e per il petto del volatile, sfumando elegantemente il tutto con il Grand Marnier.

Come sempre, menu a parte per i dolci con le creazioni del pastry-chef Sebastien Delandre che prendono letteralmente per la gola, come il Cremoso al cioccolato bianco, la granita di pompelmo rosa e la spugna al pistacchio di Bronte oppure il Settimo cielo, un cioccolato con cuore di nocciola e pepite d’oro, acclamato dessert che non esce mai dalla carta.

Oltre al visionario e vantaggioso cofanetto, resta confermato il servizio del pranzo con lo stesso menu serale mentre il bar è aperto fino alle ore 18:00, sia per i clienti dell’hotel che per il pubblico.

Vilòn

Il giovane team del Vilòn, con Giorgia Tozzi, il direttore, in testa, insieme allo Chef Gabriele Muro che, appena incassate le due forchette, ha lanciato il menu autunno inverno, e Samuele Florio, fresco di premio per il miglior servizio di sala in hotel, per questi giorni assai complessi ha pensato ad un’offerta MULTIeating.

“Abbiamo pensato alcune novità per creare nuove e molteplici occasioni per assaporare ancora il piacere di stare fuori in assoluta sicurezza, differenziando e aumentando i momenti della giornata perché non ci sia mai affollamento. Anzi creando un ALL DAY EATING and STAYING (fino alle 18.00) così le persone possono scegliere su un arco di tempo il più ampio possibile e trovare sempre un’occasione di ristoro ed accoglienza, sia nei nostri spazi interni, a tavoli e divani distanziati, sia nel giardino d’inverno, la corte esterna  riscaldata con i funghi-stufe accanto ai tavoli. E chissà che non sia anche uno spazio dove venire anche a passare qualche ora di lavoro, uno chicworking che rende anche il lavoro meno pesante e con una piccola pausa pranzo che merita.

Chissà che questa scelta, fatta sotto la spinta di una situazione straordinaria e difficile, non possa dare anche un piccolo contributo per generare nel tempo anche nuovi stili di vita e contribuire a far vivere spazi come quelli degli hotel, luoghi di assoluta e rigorosa sicurezza, nell’arco dell’intera giornata e dagli stessi locals”.

Tra le proposte di Adelaide al Vilòn troviamo così la formula Safe & Gourmet Destination, una proposta rilassante e serena per gli ospiti dell’hotel (anche romani) che hanno la possibilità di cenare al ristorante e all’interno del giardino d’inverno appositamente riscaldato.

Per chi non alloggia in hotel, invece, via libera alle colazioni (dalle 8 alle 11:30) servite al tavolo e con un’ampia scelta di dolci e con 13 ricette a base di uova. Dalle 12 alle 18, spazio ai cocktail e ai vermouth all’italiana per un aperitivo All Day Drinking accompagnato da finger food sfiziosi in una location ricca di charme. Oltre ai finger, è inoltre possibile, sempre dalle 12 alle 18, provare i piatti in carta e i menu degustazione per un All Day Eating.

Ma non è tutto. La domenica al Vilòn è dedicata ai piatti del cuore, ordinabili al momento della prenotazione, per un pranzo in famiglia fuori casa fatto di gusto e sicurezza.

Hotel FortySeven

La staycation è stata adottata anche da Luca Nicolotti, proprietario dell’Hotel FortySeven e del ristorante sul rooftop 47 Circus con vista su Bocca della Verità e sul Tempio di Ercole Vincitore. Qui, coloro che pernotteranno in una delle camere dell’albergo avranno diritto a una riduzione pari al 25% sul totale dello scontrino del ristorante capitanato dallo chef Antonio Gentile. Questo voucher sarà così abbinato di default alla prenotazione delle stanze del boutique hotel, ciascuna diversa dall’altra per tipologia e tema. Infatti, ogni piano del FortySeven ha un focus differente e alterna il mondo del cinema, della moda e della fotografia con cimeli e oggetti da collezionismo ubicati nelle dieci tipologie di categoria, dalla suite alla deluxe fino alla standard.

Tra i privilegi del momento quello di scegliere con anticipo in quale stanza a tema dormire per poi salire a cena in terrazza ed emozionarsi con la cucina dello chef Antonio Gentile. Oltre al menu à la carte, lo sconto è applicabile su entrambi i percorsi degustazione, beverage incluso. Proprio quest’ultimo servizio curato dal maître e sommelier Giorgio Graziani è stato lodato dal Gambero Rosso con il premio speciale “Miglior Proposta al Calice” nell’ultima Guida I Migliori Ristoranti di Roma 2021.

Inoltre, l’esclusiva terrazza posta all’ultimo piano del Boutique Hotel FortySeven di Via Petroselli, cambia i suoi orari e dall’ultimo weekend di ottobre apre a pranzo. Dal venerdì alla domenica sarà quindi possibile mangiare all’aperto dalle ore 12:00 alle ore 18:00.

The Pantheon Iconic Rome Hotel

ristorazione e hotel

Esclusivi pacchetti in arrivo anche per il The Pantheon Iconic Rome Hotel, l’incantevole albergo in Via di Santa Chiara. Parola d’ordine, anche qui, è “staycation”. A partire da 320 euro a coppia, ogni giovedì, venerdì e sabato, si ha infatti l’opportunità di cenare presso il ristorante Idylio dello chef Francesco Apreda pernottando poi in una camera superior dell’hotel e risvegliandosi in totale relax con una colazione indimenticabile.

Il menu degustazione comprende 5 portate realizzate dallo Chef.

Ma non è tutto. Sabato e domenica, il The Pantheon accoglie anche i propri clienti per un pranzo di gusto con vista esclusiva su Roma negli spazi a cielo aperto del Divinity Terrace.

Hotel Eden

L’Hotel Eden, albergo della prestigiosa Dorchester Colletion a due passi da Piazza di Spagna e da Villa Borghese, apre il mese di novembre con una novità: “Il soggiorno perfetto”. Si tratta di una formula “staycation” perfetta per chi è alla ricerca di un soggiorno in totale relax, un break speciale per allontanarsi dalla routine quotidiana. Con il sogggiorno di una notte in hotel è quindi possibile, anche di sera, prendere un drink presso Il Giardino Bar e cenare negli spazi de Il Giardino Ristorante, aperti fino alle 24 esclusivamente per gli ospiti dell’hotel.

Il Giardino Ristorante, inoltre, apre il week end, con la formula brunch alla carta. Il menu, che cambia ogni setimana, propone una grande varietà di piatti serviti direttamente al tavolo, oltre ad una vasta proposta di dolci dello chef pasticcere Ezio Redolfi. Il costo è di 80 euro a persona inclusi acqua e caffè. Ogni giorno poi, sul rooftop, aperto al pubblico è anche il momento della colazione tra piatti dolci come pancakes e brioche, e salati come toast, uova e omelette, il tutto circondati dalla meravigliosa vista sulla Città.

Continua anche la formula “Unico”, una proposta veloce e leggera per il pranzo che prevede un antipasto, un piatto principale(primo o secondo) e un dolce a scelta al costo di 36 ero a persona, caffè incluso. <i piatti sono serviti all’interno di una bento box, un elegante cofanetto porta pranzo in stile giapponese con vassoio e coperchio. Il momento del pranzo è anche un punto di forza de Il Giardino Bar dove si possono gustare insalate e sandwich ma anche cicchetti, perfetti per l’aperitivo se accompagnati da cocktail o calici di vino.

Hotel Eden ha anche lanciato la proposta di delivery e take away con piatti della cucina italiana impreziositi dal tocco raffinato dello chef.

Ma non è tutto. Nel ristorante La Terrazza, 1 stella Michelin, lo chef Fabio Ciervo, per tutti i fine settimana del mese, accoglierà gli ospiti, in via eccezionale, per l’ora di pranzo, dalle 12:00 alle 15:00.