Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Lunedì 10 Dicembre 2018

Roma: ha aperto Proloco Trastevere con cucina laziale, forno a legna e Josper

proloco trastevere

Ha inaugurato ufficialmente pochi giorni fa in via Mameli 23, in una delle zone più movimentate di Roma, Proloco Trastevere la nuova creazione di Vincenzo Mancino, noto selezionatore di eccellenze gastronomiche del Lazio e fondatore del famoso brand DOL – Di Origine Lazialecon il supporto di Elisabetta Guaglianone, compagna di vita e braccio destro.

proloco trastevere

Il locale è spazioso e confortevole, suddiviso in tre sale principali: l’ingresso arredato con divani chesterfield dove potersi accomodare sorseggiando una miscela, l’area ristorante e l’area pizzeria che ospitano un totale di 80 coperti. A questo si aggiunge una deliziosa area soppalcata, dedicata a serate a tema e a corsi di avvicinamento al mondo dei formaggi, del vino, della birra e delle miscele.

Dopo le straordinarie esperienze a Centocelle e nel quartiere Pinciano, Proloco Trastevere, pur mantenendo le stesse caratteristiche e la grande attenzione alle materie prime e al territorio degli altri due locali, si presenta alla clientela con tante novità. Un vero e proprio DOL 2.0. Una bottega con prodotti di eccellenza, un ristorante con cucina tipica romana e laziale ma anche una pizzeria con proposte leggere e gustose cotte nel forno a legna. Ma non è tutto. Ci sono infatti tre aspetti che rendono Proloco Trastevere un format innovativo: le miscele, realizzate da Christian Novacco per l’ora dell’aperitivo, il forno Josper, ideale per realizzare piatti di carne cucinati a carbone, e il menu composto da ricette cucinate direttamente nel forno a legna.

Il menu

proloco

La proposta gastronomica è focalizzata su un’accurata selezione di piatti della tradizione romana e laziale, tra cui spiccano i cavalli di battaglia di Proloco come, la gricia, l’amatriciana, le pappardelle (Mauro Secondi) al ragù bianco di Magalitza e lo stinco di maiale nero alla birra o il coniglio porchettato. Non mancano ovviamente i famosi taglieri DOL di salumi e formaggi e il tagliere speciale con i formaggi del carcere di Rebibbia Cibo Agricolo Libero.

proloco

Ultimamente la tradizione – spiega Vincenzo – tende a essere messa da parte, assumendo ruoli troppo spesso marginali o completamente assenti. La nostra idea invece, che da anni portiamo avanti con enfasi, passione e duro lavoro, è che la tradizione abbia un ruolo fondamentale all’interno della cucina in cui territorio, persone e materia prima concorrono alla realizzazione di un unico importantissimo fine: promuovere l’eccellenza della nostra regione tutelando le piccole aziende e gli artigiani dell’enogastronomia”.

Ottime le pizze e le focacce, leggere e digeribili, preparate con un impasto lievitato oltre 72 ore. Vincenti anche i piatti cotti nel forno a legna, serviti all’ora dell’aperitivo in pratiche cocotte monoporzione e accompagnati dalle miscele di Novacco a base dei liquori laziali dell’azienda Sarandrea.

Info utili

Proloco Trastevere

Via Goffredo Mameli 23, Roma

Tel: 06 4559 6137

Sito, pagina Facebook