Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 27 Giugno 2019

Roma Hortus Vini: all’Orto Botanico in scena il festival dei vitigni autoctoni

vino

Degustazioni guidate al chiaro di luna, durante il solstizio d’estate, tra fiori, piante e arbusti dell’incantevole Orto Botanico di Roma. Vigneto Italia compie un anno e festeggia con la prima edizione di Roma Hortus Vini

Ve lo avevamo anticipato qui, in occasione del primo anno di Vigneto Italia, sotto il cielo stellato di Roma, all’interno dell’incantevole Orto Botanico della città, Luca Maroni, noto analista sensoriale e autore de I Migliori Vini Italiani, presenta la prima edizione di Roma Hortus Vini, il festival dei vitigni autoctoni.

La manifestazione, in programma dal 20 al 22 giugno, durante il solstizio d’estate, offrirà la possibilità di degustare, per la prima volta in Italia, una selezione dei Migliori Vini Italiani frutto dei vitigni autoctoni, lavorati in purezza, impiantati nel Vigneto Italia, primo museo ampelografico del nostro paese.

Passeggiando al chiaro di luna, degustando l’eccezionale varietà del patrimonio vitivinicolo italiano (ben 155 le specie presenti), si potrà scoprire come cambia un vitigno a seconda di quando si vendemmia, come si vinifica ma anche le varie tecniche di affinamento, in barrique o in acciaio.

Roma Hortus Vini si prospetta dunque un evento unico: tre giorni per passeggiare tra le bellezze dell’Orto Botanico per degustare vini monovitigno in abbinamento alle tante proposte street food presenti. Le serate saranno inoltre animate da performance artistiche, musica dal vivo e jam session oltre che dalle suggestive “Dégustation sur l’herbe” condotte dallo stesso Luca Maroni.

Programma Roma Hortus Vini

  • 17:30 – apertura e accesso all’Orangery per il Convegno
  • 18:00 – inizio congresso in Orangery (SOLO SU INVITO)
  • 18:30 – apertura al pubblico e inizio degustazioni libere
  • 22:00 – degustazione guidata da Luca Maroni
  • 23:00 – ultimo ingresso
  • 23:45 – chiusura manifestazione

AZIENDE PARTECIPANTI

  • Gaglioppo (Cirò Doc Rosso Classico Superiore) – Tenuta Iuzzolini
  • Gewurztraminer – Colterenzio
  • Glera – Biasotto Vini e Spumanti
  • Gratena Nera – Fattoria di Gratena
  • Manvasia Aromatica di Candia – Oinoe La Città del Vino
  • Montepulciano d’Abruzzo – Collefrisio
  • Petite Arvine – Les Cretes
  • Primitivo di Puglia – Tenuta Romana
  • Refosco dal Penducolo Rosso – Pierpaolo Pecorari
  • Ribolla Gialla – Di Leonardo Vineyards
  • Sangiovese – Castello di Volpaia
  • Susumaniello – Schola Sarmenti

I CONVEGNI

Il contesto nel quale prende vita Roma Hortus Vini è di altissimo valore scientifico. L’apertura di ogni giornata di manifestazione sarà arricchita, infatti, da tre brevi convegni scientifici organizzati dalla Direzione dell’Orto Botanico – che è parte del Dipartimento di Biologia Ambientale dell’Università La Sapienza di Roma – dai partner tecnici Vivai Rauscedo e da Luca Maroni. Il convegno sarà riservato a un nucleo selezionato fra i principali rappresentanti del mondo accademico europeo ed esponenti stampa e pertanto si potrà accedere all’Orangery solo tramite invito.

Doppiamente coinvolto nelle vesti di padrone di casa e di moderatore degli incontri sarà Fabio Attorre, attuale direttore del Museo Orto Botanico e docente presso l’università Sapienza di Roma Dipartimento di Biologia Ambientale.

I temi delle tre sezioni del convegno saranno: “La ricchezza ampelografica”, “La viticoltura biodinamica moderna”, “Le varietà autoctone italiane e i sensi”.

roma hortus vini

Info utili

Roma Hortus Vini

Dove: Orto Botanico. Largo Cristina di Svezia, 23 A. Roma

Quando: dal 20 al 22 giugno 2019

Orari: 18:30 – 23:45

Biglietti: il prezzo del biglietto è di 25 euro a persona e include le degustazioni libere e le degustazioni guidate

Sito