Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 06 Maggio 2021

Sal De Riso è il nuovo Presidente Ampi. “Uniti per progetti condivisi e attenzione agli under 30”

Dopo le dimissioni dei Maestri Gino Fabbri e Iginio Massari alla guida dell’Ampi, ecco l’annuncio del nuovo direttivo.

E’ una personalità di spicco della pasticceria italiana, da anni “sulla cresta dell’onda”, famoso sia a livello nazionale che internazionale.

Dopo le dimissioni dei Maestri Gino Fabbi e Iginio Massari, pietre miliari della nostra pasticceria, è stato annuciato il nuovo presidente: Salvatore De Riso.

Partito dalla Costiera Amalfitana, De Riso è riuscito a creare un impero dolce partendo dal suo territorio. Tra gli ingredienti di “culto” c’è il limone di Sorrento, simbolo dorato del sole della Costiera.

De Riso è stato il primo a interpretarlo in modo nuovo, “applicando” il suo gusto agrumeto ai dolci della Tradizione italiana, dal babà al Panettone al Limoncello, fino ad arrivare ai profiterol con crema di limone.

Imprenditore capace di unire qualità e business, Sal De Riso sarà certamente capace di portare sempre più in alto la nostra grande tradizione dolce.

Il nuovo direttivo Ampi

Insieme al Presidente Ampi Sal De Riso, lavoreranno al futuro dell’Ampi e della pasticceria italiana, Paolo Sacchetti e Santi Palazzolo come vicepresidenti e nel ruolo di tesoriere Stefano Zizzola.

I nuovi consiglieri:

  • Alessandro Dalmasso
  • Giuseppe Amato
  • Massimo Alverà
  • Denis Dianin
  • Salvatore Gabbiano
  • Andrea Urbani
  • Carlo Pozza
  • Sandro Ferretti

La dichiarazione del neo Presidente Sal De Riso

“Vogliamo lavorare in gruppo, in modo che ogni decisione sia condivisa: riunioni, simposi e incontri saranno un modo per crescere insieme. Condivisione e coesione, ecco le nostre parole chiave – spiega il neo presidente Sal De Riso -. Abbiamo intenzione anche di creare un gruppo under 30 e fare il possibile per aiutare i giovani e prepararli alla loro futura carriera. La speranza è che anche i Maestri Iginio Massari e Gino Fabbri, pietre miliari della nostra storia, continuino ad affiancarci in questo viaggio, per fare sempre più grande la pasticceria italiana”.

Ampi è, e rimarrà, la casa della grande Pasticceria Italiana, il punto di riferimento del comparto. Fedeli allo statuto di fondazione il nostro obiettivo è promuovere e comunicare in modo efficace e strutturato le eccellenze della pasticceria italiana, rinnovare e rinnovarsi con nuova linfa, incentivare e supportare i giovani. Questo si può fare solo
con mente aperta e spirito di collaborazione. Siamo pronti, insieme, a farlo
’.

Gli fa eco i Vicepresidente Santi Palazzolo: ‘Ci sono molte eccellenze in Ampi. Anche da un punto di vista imprenditoriale. La pasticceria italiana, in questo momento difficile, deve sempre di più concentrarsi anche su questi aspetti. L’Associazione sarà protagonista di questo percorso di
sviluppo. Per questo è nostra ferma intenzione aprire le porte di Accademia ai professionisti che vogliono dare il loro contributo e colloquiare con chiunque, comprese Associazioni e aziende, voglia contribuire alla crescita del settore’.


Obiettivi ‘alti’, com’è nello spirito Ampi.