Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 30 Settembre 2020

Sardegna: 3 indirizzi da non perdere lungo la costa orientale

sardegna

Sardegna: alla scoperta della Costa orientale. Un inno al mare attraverso tre proposte enogastronomiche mozzafiato.

Un’isola ricca di contrasti, sapori e profumi inconfondibili, realtà incontaminate e scorci mozzafiato, meta estiva prediletta dai turisti italiani e internazionali, entrata tristemente nelle cronache degli utili mesi per i focolai di Covid-19.

Quando si pensa alla costa nord-orientale della Sardegna, l’attenzione ricade subito sulla ricca e eccentrica realtà della Costa Smeralda, eppure, dirigendoci a sud, possiamo trovare piccoli tesori paesaggistici frastagliati dalle mille sfumature e da un blu indimenticabile.

È qui che si trovano alcune realtà culinarie caratterizzate dall’amore per la materia prima e per il territorio, capaci di emozionare anche i palati più esigenti.

In questo articolo siamo andati alla scoperta di tre location da togliere il fiato, con un menù incentrato sul mare in grado di regalare agli ospiti una esperienza inimitabile.

Il Portolano

Ci troviamo a Porto San Paolo, piccolo centro a 20 minuti da Olbia, da cui scorgiamo le favolose isole di Tavolara e Molara, beni paesaggistici che donano un valore aggiunto alla costa orientale.

Proprio in questa cornice, con l’affaccio alle isole che troviamo il Portolano, che  da 20 anni illumina il panorama culinario della costa.

Una struttura in granito accogliente dal quale ammirare un quadro affascinante e romantico sia di giorno  che di notte.

Veniamo accolti da Roberto Chelo e Claudia Schletti, entrambi maestri del settore che con umiltà e dedizione ci aprono le porte di un ristorante curato dal servizio attento e impeccabile.

A guidare la brigata troviamo il giovane Chef Luca Sanna, che ripropone un gioco di erbe mediterranee autoctone, pesce fresco dell’isola e carne rigorosamente della tradizione locale in chiave contemporanea, con totale  semplicità e maestria.

L’esperienza del gusto si riscopre attraverso la scelta della materia prima e l’eleganza dell’esecuzione.

Il menù si rinnova con proposte sempre diverse, legate al pescato giornaliero. Il tutto, accompagnato da una carta dei vini  d’eccellenza, focalizzata sulla continua ricerca di etichette locali.

Gli antipasti spaziano dalla delicata Tartare di tonno con anguria e jalapeño alle Sardine al forno con guacamole e salsa al pomodoro crudo per i più ghiotti.

Must del Portolano sono sicuramente Gamberi in crosta di pane carasau con verdure croccanti, proposta storica apprezzata dagli ospiti di tutto il mondo.

I primi piatti si alternano tra ricette più tradizionali come l’immancabile Fregola sarda al ragù di mare e i Culurgiones con calamaro, porro e peperone. Una proposta ricca e accomodante per chi vuole conoscere i sapori sardi.

Interessante inoltre la proposta dei formaggi autoctoni tra cui  il Caprino fresco di Nuoro alle erbee miele di cardo, l’ Erborinato Ovinfort di Thiesi e il Grana sardo delle pianure del Campidano.

Anche i dolci della casa esprimono la cura per la qualità: la  Meringa con cremoso all’amaretto, fragole e sciroppo al basilico ne è un valido esempio.

L’esperienza della sala, la cura dei dettagli rendono sicuramente il Portolano una tappa inevitabile nella costa levantina.

Via Molara, 11, 07020 Loiri Porto San Paolo SS

Tel. +39 0789 40670

Sito

Ristorante Caffè Nautilus

Scorrendo la costa verso sud approdiamo a Porto Ottiolu, un borgo che ospita migliaia di turisti, ammagliati da una lunga spiaggia ricca di calette nascoste e incontaminate.

Proprio in questo paesaggio suggestivo, scopriamo una perla a dir poco affascinante il Ristorante Caffè Nautilus.

Il locale si presenta con le sembianze di una barca a vela, a ridosso del Porto Turistico e prende forma nel suo allestimento  grazie alla ricerca di elementi decorativi provenienti da vecchie imbarcazioni, un connubio perfetto tra creatività e passione per il proprio territorio.

A ospitarci troviamo Mimmo Farris, che con la moglie Franca, il figlio Marco e dieci collaboratori gestisce il ristorante con amore e dedizione.

ll nome curioso riprende due concetti fondamentali per la famiglia Farris: la forza del sottomarino e la tenerezza del mollusco.

Questa originale struttura, aperta tutto il giorno, da ben 33 anni, è un vero e proprio punto di riferimento per gli amanti del mare.

Marco Farris e Alessandro Piras, lo chef al timone da 21 anni, mostrano la loro massima espressione di ristorazione moderna attraverso la scelta accurata dei prodotti marinari e la continua sperimentazione.

La rinomata selezione “Nudo e Crudo”, variabile seconda del pescato giornaliero, propone la giusta  combinazione di ostriche, frutti di mare, crostacei e tartare,  capace di sorprendere anche i palati  più esigenti.

Da non farsi mancare i Culurgiones ripieni di patate affumicate, Gamberi, veleno di Crostacei e crema di piselli dove cogliamo la tradizione e creatività unite in un piatto unico.

La cantina, rigorosamente a vista, vanta una selezione di 130 etichette, di cui autoctone ben 60.

Un altro punto forte, frutto di una costante ricerca, è la singolare carta di distillati con una selezione di ben settantadue Gin provenienti da tutto il mondo.

Curioso, no?

Marina di Porto Ottiolu07051 Budoni (SS), Sardegna

Tel. +39 342 587 6945

Email info@ristorantecaffenautilus.it

Il Moletto, ostricheria Grill

Continuando la nostra discesa verso il Golfo di Orosei, approdiamo all’ultima tappa ma non meno importante.

Nella spiaggia di Capo Comino, una tra le bellezze  più selvagge e incontaminate della costa nel comune di Siniscola, troviamo un’offerta enogastronomica che ammalia quanto lo straordinario paesaggio, Il Moletto.

Dal 1980 questa particolare realtà ristorativa rappresenta il perfetto equilibrio tra tradizione dei sapori genuini e l’ospitalità del popolo sardo.

Rendere l’esperienza culinaria degli ospiti indelebile e deliziarne i palati con i sapori del luogo, è da sempre, la sfida più grande di Stefano Gatto, executive chef che da circa vent’anni lavora nel campo gastronomico con passione e entusiasmo.

Si comincia con una mirata selezione di ostriche pregiate, da gustare al naturale o rivisitate con profumi unici come nel caso dell’ostrica con Aneto e Pompia Siniscolese, un raro agrume autoctono ancora poco conosciuto.

A seguire gli impeccabili antipasti di mare dove, il gambero de la Caletta segna in forte legame tra la cucina e il territorio. Si può infatti gustare crudo, al vapore oppure fritto al pane guttiau con maionese al basilico rigorosamente  homemade.

Nell’ampio menù caratterizzato inoltre dalle specialità di tonno, in carpaccio, tartare e alla griglia, i troviamo varietà rigorosamente pescate in loco per garantire freschezza e un’inimitabile esplosione di gusto come ad esempio ombrine, fregole, cozze, polpi, rombi, spigole.

Da provare sicuramente la raffinata tartare di ombrina e uova di salmone e il Cappuccino di seppie di S. Lucia.

La cura per la tradizione della cultura sarda la riscopriamo anche nella carta dei vini,  nella selezione di formaggi siniscolesi e salumi di Oliena, provenienti dalla nota azienda agricola “Puddu”.

Il ristorante dall’aspetto sobrio e elegante accoglie i propri ospiti in un panorama indimenticabile, dai profumi inebrianti e colori autentici. Gli antichi sapori si conservano con semplicità e attenzione regalando così un’esperienza indelebile e romantica. Da non perdere.

Via Del Faro, 15, 08029 Località Capo Comino, Siniscola NU

Telefono: (+39) 328 777 4311

mail: info@il-moletto.it