Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
Appuntamenti

Sulla Via di Damasco: da Saulo un salto goloso nella storia

Storia, arte e gastronomia. Il ristorante Saulo lancia il nuovo format dell’estate.

Sulla via di Damasco’, ecco il nome della prima serata organizzata del Ristorante Saulo a Ostiense in collaborazione con l’archeologa Laura Pinelli (Associazione Pachis) all’interno del ciclo di eventi del Progetto Percorsi. Il primo appuntamento, inaugurato in un evento stampa lo scorso 13 giugno, si ripeterà anche giovedì 4 luglio e sarà aperto al pubblico su prenotazione. Stessa cosa avverrà poi per la serata in programma per dopo l’estate (19 settembre) dal titolo ‘La strada del Tempo, dall’antica Roma ai nostri giorni’. Ma di cosa si tratta?

Il Ristorante Saulo (qui il nostro articolo), che è appunto sia ristorante di cucina romana sia cocktail bar con terrazza panoramica esclusiva sull’imponente Basilica di San Paolo Fuori Le Mura e sull’adiacente Parco Schuster, è nato nel 2017 e oltre alla vista ha il privilegio di ospitare, o meglio di essere ospitato, in un suggestivo sito archeologico che si trova nel chiostro romano che collega la sala al piano terra del locale – curata e moderna – con la terrazza al piano superiore.

Il chiostro romano, molto suggestivo, è parte dell’antico sepolcreto che si trova in tutta l’area e ospita al suo interno alcune delle tombe antiche della zona visibili così in questo sito e, solo su richiesta, anche nel sito archeologico di Parco Schuster.

L’idea di Saulo e dell’archeologa Laura Pinelli è stata allora quella proporre al pubblico in un’unica esperienza sia la visita archeologica che una parentesi gastronomica dal profilo storico-geografico, il tutto concretizzato in una serie di appuntamenti che prevedono prima la visita guidata con apertura privata della Necropoli che la cena a tema all’interno del Ristorante Saulo, con visita anche qui dei reperti sepolcrali fortunatamente custoditi nel locale.

La Necropoli di Parco Schuster, e questo rende l’occasione davvero unica, ha al suo interno esemplari che vanno come detto dal I° sec. a.c. fino a tombe del IV° sec. d.c., un ventaglio temporale che la colloca tra mondo pagano e mondo cristiano dando uno spaccato unico della Roma del tempo. In più come dice Laura Pinelli “Questa di Parco Schuster è anche una delle Necropoli conservate meglio a livello strutturale!

Per questa prima tappa ‘Sulla via di Damasco’ è stato realizzato un menu dallo chef di Saulo Simone Di Dario – menu che si troverà anche alla cena del 4 luglio che seguirà lo stesso schema di visita alla Necropoli (ore 17:45) e poi aperitivo e cena presso Saulo – è stato pensato in collaborazione con Fabio Gizzi dell’“Emporio delle Spezie”, per ricostruire tra sapori e profumi le antiche tradizioni culinarie delle tappe del viaggio di San Paolo.

ANTIPASTO

Focaccia ai grani antichi, alici marinate, sommacco e salsa muhammara

PRIMO

Raviolo cacio e pepe con brunoise di pomodoro verde allo zahtar

SECONDO

Lombo di maiale in dolce cottura al kofte, salsa tzaziki, patate al naturale

DOLCE

Tar tatin alle pere, pepe verde vanigliato, gelato al fior di latte

Info utili

Ristorante Saulo

Via Ostiense 521, Roma

Visita e cena sono a numero chiuso per informazioni e prenotazioni scrivere a info@sauloroma.com o chiamare il 06 5750461

Sito

Articoli correlati

Il Salice Salentino D.O.P. a Palazzo Brancaccio con Gambero Rosso

Valentina Franci

Funghi e tartufi in festa da Eataly Smeraldo

Francesco Gabriele

Calici di Stelle 2019: ecco i migliori appuntamenti d’Italia

Belinda Bortolan