Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Mercoledì 23 Gennaio 2019

L’ecommerce nella vita reale con Amazon Go

Nessuna cassa e pagamenti via smartphone. L’ecommerce approda nella vita reale con Amazon, che è pronta a debuttare (a inizio 2017 è prevista l’apertura al pubblico) con il suo primo negozio fisico in America, nella città di Seattle.

Sarà il primo di una grande catena di store alimentari – il colosso a stelle e strisce ha in mente di aprirne ben duemila in tutti gli States nel giro di qualche anno – sul modello “grocery” dove si troveranno cibi precotti e al forno e prodotti basic come latte e formaggi, con la presenza di marchi noti (ma ancora non si conoscono quali) e una selezione di piccole aziende del territorio.

Negli Amazon Go – questo il nome degli shop – ci saranno anche una serie di Meal Kit, ovvero dei cestini “fai da te” contenenti ingredienti e ricette per preparare una singola specialità in circa 30 minuti.

Dunque niente cash per gli acquisti: quando si entrerà nel punto vendita verrà effettuata una scansione del proprio telefono, con una tecnologia che rileverà – come si fosse davanti ad uno schermo – quanti e quali prodotti vengono presi dallo scaffale. Tutto finirà dunque in un carrello virtuale il cui costo complessivo verrà addebitato sulla carta di credito registrata una volta usciti.

Insomma, si avrà la sensazione di non aver speso un centesimo, ma solo la sensazione appunto.