Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 19 Novembre 2019

Antonino Cannavacciuolo sbarca a Torino

Lo chef star della tv e patron di Villa Crespi annuncia su Facebook la prossima apertura di un nuovo bistrot nel capoluogo piemontese: la terza in regione. Le prime anticipazioni

“Il mio Sud incontra il Nord in un Bistrot che vuole farti sentire come a casa. Ecco perché ho scelto una delle città più belle del nord Italia per la mia prossima apertura: Torino sto arrivando”

E’ l’annuncio social, fatto sulla sua pagina ufficiale di Facebook, con cui Antonino Cannavacciuolo ha anticipato la sua prossima avventura che avrà approdo nel capoluogo del Piemonte, regione che lo ha praticamente adottato sin da quando era giovanissimo, e nella quale con quest’ultimo Cannavacciuolo Bistrot Torino (questo sarà il nome del locale) è già arrivato a tre aperture, contando ovviamente Villa Crespi, dove ha ottenuto due stelle Michelin, e il più recente (poco meno di un anno) Cafè & Bistrot, sempre a Novara, dove i suoi piatti sono portati in tavola dallo chef Vincenzo Manicone.

L’indirizzo, su due piani e con cucina a semivista, sarà tra corso Regina Margherita e via Porro, come dichiarato a La Stampa dalla moglie Cinzia Primatesta. «Si prepareranno piatti originali, legati al territorio, come Tonino ha sempre fatto. E poi lui ha sempre avuto un debole per il tartufo e le carni piemontesi».