Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
MangiareNotizieNovità

Fatamorgana e la magia del Pecorino Romano DOP che diventa Gelato!

Dal primo dicembre nelle Gelaterie Fatamorgana, arriva il gelato artigianale al Pecorino Romano Dop a bassa salinità di Cibaria, prodotto da Maria Agnese Spagnuolo in collaborazione con la storica azienda di Castel Gandolfo (RM).

Le tendenze del poliedrico mondo della Gastronomia sono in continua evoluzione. Tra questi c’è il gelato gastronomico o salato. Ma cosa vuol dire? Per gelato gastronomico o salato non si intende un prodotto ricco di sale e aromi artificiali ma un prodotto creato con materie prime di qualità, che si propone come perfetta sintesi dell’equilibrio fra componente dolce e salata. La grande differenza fra gelato dolce e salato, infatti sta proprio nella mantecatura degli ingredienti e nell’equilibrio fra la quantità di sale e gli zuccheri impiegati nella preparazione.

Un equilibrio non semplice da trovare, dal momento che la quantità di zucchero presente nel prodotto è fondamentale non solo per il sapore ma anche per la sua struttura e quindi per la sua cremosità.

Per questo il gelato al Pecorino Romano Dop di FataMorgana e Cibaria è ancora più buono

e merita di essere provato!

La gelateria artigianale Fatamorgana di Roma e Cibaria Srl hanno infatti lanciato il “Gelato al Pecorino Romano Dop a bassa salinità“. Il prodotto, presentato durante la manifestazione “Excellence Food Innovation”, ha riscosso il primo successo di pubblico. A realizzarlo è stata Maria Agnese Spagnuolo, in collaborazione con la storica azienda di Castel Gandolfo, selezionatrice e produttrice di specialità gastronomiche regionali, impegnata da dieci anni nella “lotta al sale nella cucina romana” e nel miglioramento della dietetica alimentare.

Il gelato “etichetta pulita” di Fatamorgana e la scelta del PECORINO ROMANO DOP di Cibaria

Il gelato di Fatamorgana prende vita dalle sapienti mani della maestra gelatiera Maria Agnese Spagnuolo. Si tratta di una creazione artigianale e naturale. Il prodotto si fregia di una “etichetta pulita”, ossia contenente solo materie prime necessarie alla ricetta. Per questo nel “laboratorio magico della Fata” non sono presenti addensanti, emulsionanti, coloranti, conservanti, fibre, semilavorati e preparati base. L’assenza di ogni tipo di additivo, chimico o naturale che sia, rende il gelato particolarmente leggero, digeribile.

Perfetto quindi l’incontro tra il Pecorino Romano Dop a bassa salinità Selezione Cibaria, naturalmente privo di lattosio, prodotto con il latte di montagna proveniente da pascoli estensivi (a oltre i 600 metri s.l.m.), con il 3.8% di sale e una stagionatura di ben 20 mesi. Questo perchè circa dieci anni fa, Rocco e Priscilla Lutrario di Cibaria Srl hanno individuato le prime zone di pascolo con una flora ricca di circa 200 tipologie di erbe e fiori, seguendo con interesse un progetto del Gal Màrghine del 2013 e abbassando del 40% la quantità di sale normalmente utilizzata negli altri pecorini in commercio.

“Il mio gelato è frutto di una lavorazione artigianale, che, dal 2003, realizzo con prodotti di eccellenza e senza l’uso di addensanti o emulsionanti”, ha spiegato la maestra del gelato. Per la nuova creazione Maria Agnese Spagnuolo ha iniziato dalla pastorizzazione del latte, portato a 85°, con l’aggiunta del pecorino grattugiato di Cibaria, poi emulsionato. È un prodotto a ridotto contenuto di zuccheri (il 18%), in cui è stata aumentata la quantità di grassi (di panna) per esaltare le caratteristiche organolettiche del pecorino. Il gusto è intenso, ma delicato: il gelato è cremoso e la granulosità è leggerissima, nonostante la lunga stagionatura di questo formaggio.

Il gelato al Pecorino Romano Dop di Cibaria sarà disponibile da dicembre 2023 fino all’estate 2024

in tutte le sedi di Fatamorgana.

La golosa creazione di Fatamorgana Gelato è stata degustata alla fine del dibattito sul “Pecorino Romano Dop Selezione Cibaria a bassa salinità. Gusto e salute in perfetta armonia”, che ha coinvolto Domenicantonio Galatá, presidente dell’AINC (Associazione Italiana Nutrizionisti in Cucina) e Fabio Bruni del Dipartimento di Scienze dell’Università Roma Tre. “Dal punto di vista nutrizionale, è importante andare oltre l’aspetto calorico degli alimenti – ha precisato il biologo nutrizionista Galatá – dobbiamo puntare sulle caratteristiche nutrizionali: in questo caso la bassa salinità“; come quella che rende unico il Pecorino Romano Dop di Cibaria Srl.

Cibaria Srl 

Via Spiaggia del Lago, 9/g

00073 Castel Gandolfo (RM)

Tel. +39 06 9366 8229/+39 06 9366 8259

info@cibariasrl.com

Articoli correlati

Palermo: svolta “green” al MEC Restaurant

Manuela Zanni

Locanda Marchesani: a Pomezia le nuove generazioni rivoluzionano la cucina

Giorgia Galeffi

Igles Corelli, il Re Mida della ristorazione italiana

Fabio Carnevali