Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
PrimiRicette d'Autore

L’estate nel piatto: i Tagliolini al Pesto di Le Spighe

tagliolini al pesto

Freschezza, semplicità e un sapore che richiama alla memoria la convivialità dei pranzi d’estate. Giuseppe Mulargia, chef de Le Spighe, ci regala la sua ricetta dei Tagliolini al pesto.

In un connubio di tradizione e innovazione, lo chef Giuseppe Mulargia, chef del ristorante Le Spighe all’interno dell’FH55 Grand Hotel Palatino di Roma, condivide la ricetta perfetta per rendere i pranzi estivi un’esperienza indimenticabile. I tonnarelli, realizzati con ingredienti di prima qualità come semola di grano duro e tuorli freschi, si sposano armoniosamente con il pesto di basilico frescoolio extravergine di oliva, parmigiano reggiano e pecorino.

Questo piatto evoca i profumi e i sapori dell’estate italiana, è una ricetta gustosa e un inno alla freschezza e alla semplicità, perfetto per godere dei momenti di relax estivi in coppia, con amici o in famiglia.

Tagliolini al pesto

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

Per la pasta

50 gr Semola di grano duro rimacinato

100 gr. Farina 00 Grano Tenero

105 gr. tuorlo

Sale q.b.

Per il pesto

40 gr basilico fresco (foglie piccole)

50 gr Olio EVO

30 gr Parmigiano Reggiano 24 mesi+

20 gr Pecorino

15 gr Pinoli

1 Spicchio d’aglio

Sale fino q.b.

20 gr Fagiolini lessi

10 gr Patate lesse a cubetti

PROCEDIMENTO

Preparare la planetaria, utilizzando il gancio come punta. Una volta pronta, aggiungere le farine e, poco alla volta, il tuorlo d’uovo. Far riposare l’impasto in frigorifero per un’ora, dopodiché riprendere la pasta e stenderla aiutandosi con una sfogliatrice elettrica, ottenendo un rettangolo omogeneo spesso 2 o 3 millimetri.

Piegare l’impasto su sé stesso e usare un coltello per tagliare delle strisce spesse un paio di millimetri. In un mixer mettere basilico, parmigiano, pecorino, 10gr dei pinoli, l’aglio, il sale e cominciare a frullare aggiungendo l’olio poco alla volta, facendo attenzione a non prolungare troppo l’azione del mixer.

Mettere sul fuoco l’acqua, raggiunto il bollore, salarla e calare la pasta.

Saranno sufficienti pochi minuti, scolarla e condirla con il pesto, aggiungere poi i fagiolini e le patate lesse e guarnire il piatto con i pinoli rimanenti.

Consigli

Non spadellare sul fuoco il pesto. È sufficiente amalgamarlo alla pasta appena scolata, aggiungendo al massimo dell’acqua di cottura. Come da tradizione, potete usare il mortaio al posto del mixer!

Articoli correlati

Ricetta di Natale: Pesce spada marinato al melograno di Marco Claroni

Redazione

Rigatoni con la pajata: la ricetta dei Fratelli Mori che omaggia il quinto quarto

Redazione

Pici al ragù bianco di cinta senese, la ricetta perfetta di Matteo Militello

Giorgia Galeffi