Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Sabato 20 Aprile 2019

I sapori della ValsaMoggia in festa

Itinerari gastronomici d’autore e golose eccellenze del territorio. Domenica 19 giugno nel Borgo del Castello di Serravalle (Bologna)

Sei ristoranti, 2 percorsi enogastronomici d’autore, 3 cantine, 18 produttori. I sapori della ValsaMoggia celebrati domenica 19 giugno (a partire dalle ore 18) nel bellissimo Borgo del Castello di Serravalle con la manifestazione “Solstizio d’estate in festa”.

Valsamoggia è un comune dell’Emilia-Romagna unico: il suo incantevole paesaggio collinare da sempre rappresenta lo storico limen tra Modena e Bologna, tra Imperiali e papalini; una zona contesa per secoli soprattutto in virtù della ricchezza e dell’abbondanza dei prodotti della terra, tra vigneti, alberi da frutta e allevamenti.

Una ricchezza enogastronomica unica che verrà raccontata grazie all’iniziativa promossa dall’associazione VIVIValsamoggia, rete di cinque trattorie, 3 produttori di vino, un produttore di Parmigiano Reggiano ed un tour operator, insieme per raccontare il territorio della Valsamoggia.

 

LE TRATTORIE 

Accanto alle 5 trattorie di VIVIValsamoggia – Amerigo 1934 di Savigno, Trattoria dai Mugnai di Monteveglio, Trattoria Magna e Bevi di Savigno, Trattoria del Borgo di Monteveglio e La Zaira enoteca con cucina di Bazzano – all’evento parteciperà anche il Ristorante La Lumira di Castelfranco Emilia (Mo) come special guest. Gli chef dei ristoranti proporranno ciascuno un piatto, che andrà a comporre due itinerari gastronomici tra i quali i partecipanti potranno scegliere, Itinerario Rosso e Itinerario Blu.

 

GLI ITINERARI

Due gli itinerari di gusto da “percorrere”:

Itinerario ROSSO

–  Uovo, estratto di cipolla rossa al forno, crema di Parmigiano reggiano e tartufo nero estivo della Valsamoggia – Trattoria Amerigo 1934 (Savigno)

–  Lasagna tricolore con verdure d’estate, Parmigiano Reggiano della Tenuta Ca’ Selvatica su crema di piselli – Trattoria Dai Mugnai (Monteveglio)

–  Polpette al forno con crema di piselli e coulis di pomodorini – Trattoria Magna e Bevi (Savigno)

Itinerario BLU

–  Fritto e mangiato: ripieno di tortellini in polpette, croste di Parmigiano della Tenuta Ca’ Selvatica, fiore di zucca ripieno – Trattoria del Borgo (Monteveglio)

–  Sacro e Profano: cous cous al ragù di Prosciutto di Modena DOP con piselli e Parmigiano Reggiano -Ristorante La Lumira (Castelfranco Emilia, special guest)

–  Coniglio in porchetta con crema al Pignoletto, friccandò con le verdure degli “Streccapogn” e focaccia di lievito madre con farina biologica Le Querce – La Zaira enoteca con cucina (Bazzano)

 

I VINI E I LIQUORI

Entrambi gli itinerari saranno accompagnati dai vini di Corte d’Aibo (Monteveglio), Fattorie Vallona (Castello di Serravalle) e Orsi – Vigneto San Vito (Monteveglio), della rete VIVIValsamoggia. E ancora i liquori della Dispensa di Amerigo di Savigno, il Caffè Terzi di Vignola e i cocktail del mitico Freccia Bar di Piumazzo.

 

I PRODUTTORI E IL MERCATO

Ciascuno dei due itinerari sarà arricchito dalla presenza del mercato dei produttori della Valsamoggia e dei comuni limitrofi: panifici, caseifici, aziende agricole, distributori di funghi e tartufi e ancora salumerie, pasticcerie e fattorie saranno presenti coi loro prodotti all’interno del Borgo, per una coloratissima festa che, come gli antichi mercati di un tempo, mette sul banco il meglio della produzione artigianale delle nostre terre.

Nell’Itinerario Rosso saranno presenti due realtà storiche come il Caseificio Valsamoggia di Monteveglio, il Salumificio Franceschini di Castello di Serravalle, e ancora l’Azienda Agricola Piazza Martino (Crespellano), Podere Forca (Savigno), Il Pan d’Oro – Scuola di pane (Savigno), Azienda Agricola Casetta Belvedere (Castello di Serravalle), Caseificio Rosola (Zocca), Pasticceria La Dolce Vita (Bazzano), Azienda Agricola Il Gipeto (Zocca).

Nell’Itinerario Blu un’altra attività storica come il Forno Garagnani di Bazzano, e ancora Fattoria I Piani (Savigno), Appennino Food (Savigno), Streccapogn (Monteveglio), Il Vecchio Pollaio (Montese), Tenuta Ca’ Selvatica (Crespellano), Bottega della Gastronomia (Monteveglio), Azienda Agricola De Franceschi (Anzola dell’Emilia).

 

INFO E PRENOTAZIONI

Per chi vuole muoversi con tranquillità, Italian Days Food Experience, tour operator della rete di VIVIValsamoggia, insieme a Redbus, il bus scoperto di Bologna, organizzano la trasferta da Bologna a Castello di Serravalle: partenza alle 17 da piazza Malpighi, aperitivo alle 18 nello splendido agriturismo Corte d’Aibo di Monteveglio e rientro da Castello di Serravalle alle 23.30. (per info e prenotazioni: info@italiandays.it, 3661838989 | 3395434266). Costo euro 58 tutto compreso.

Una parte del ricavato della serata andrà a supporto di un progetto di formazione esterna dell’Istituto Alberghiero “Bartolomeo Scappi” di Castel San Pietro Terme, che a fine 2016 aprirà una succursale in Valsamoggia, a Crespellano: attività destinate agli studenti più meritevoli non solo nelle discipline di indirizzo ma pure nelle materie letterarie e scientifiche, perché una solida cultura è un patrimonio indispensabile ad ogni aspirante chef.

 

– Costo per itinerario:

30 euro – su prenotazione

35 euro – in loco (fino a esaurimento posti)

– Prenotazioni:

cell: 3661838989 | 3395434266

mail: prenotazioni@vivivalsamoggia.it