Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Venerdì 14 Dicembre 2018

Dolomiti: i 10 migliori ristoranti con vista panoramica

dolomiti

Dichiarate nel 2009 Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, le Dolomiti sono un’insieme di gruppi montuosi delle Alpi orientali, compresi tra Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli. Con le loro alte e frastagliate vette di roccia dolomitica e le ampie vallate, questi territori regalano paesaggi straordinari, sia in inverno sia nella bella stagione. Le Dolomiti sono infatti una delle mete preferite dagli amanti dello sci e snowboard ma anche dai più intrepidi escursionisti e dagli appassionati di trekking.

Come in tutta Italia però, anche sulle Dolomiti i palati raffinati possono trovare pane per i loro denti. Tra scorci mozzafiato, sport estremi e percorsi incantevoli, la buona cucina del territorio non passa certamente in secondo piano. Tra zuppe d’orzo,spätzle, canederli, stinco di maiale, crauti e strudel di mele, la proposta è davvero ampia e varia.

canederli

Ma quali sono i migliori ristoranti dove mangiare prodotti tipici delle Dolomiti in tutte le stagioni? Noi ne abbiamo raggruppati 10, con vista sulle splendide vette delle Alpi.

Oberraut

Albergo e trattoria a conduzione familiare a Brunico, con vista sull’incantevole Val Pusteria. La cucina rispetta la tradizione e i prodotti del territorio. Tutta la carne arriva dagli allevamenti della zona mentre la verdura viene coltivata nell’orto privato. Il pane è fatto in casa e la cantina dei vini è incentrata prevalentemente su produttori altoatesini.

Rifugio Col Alt

A quasi 2000 metri d’altezza proprio sulle piste da sci e a due passi dall’impianto di risalita che parte da Corvara, il Rifugio Col Alt propone una cucina tipica delle baite di montagna come canederli, costine di maiale, polenta, strudel e crème brulée.

Baita Sofie

Mangiare con vista sul Sassolungo e sul Gruppo Sella è davvero un’esperienza unica. La Baita Sofie si trova in Val Gardena, a circa 2400 metri sul Seceda. In menu si trovano specialità altoatesine preparate con prodotti locali, anche di agricoltura biologica.

Malga Panna

In un angolo suggestivo della Val di Fassa, a due passi da Moena, patria del famoso Puzzone, la Malga Panna propone una cucina tradizionale ma con con qualche tocco innovativo in ambiente accogliente con rivestimenti in legno e un grande camino.

Tabarel

Sulla piazza di San Vigilio di Marebbe, un piccolo paesino ai piedi di Plan de Corones, Tabarel è un bistrot caldo e accogliente, con cucina a prevalenza ladina ma con qualche incursione straniera. In menu ravioli, tutres e carni cotte al Josper ma anche piatti di pesce.

Rifugio Oberholz

Una splendida terrazza a più di 2000 metri di altezza con vista a 360° sulla valle. Si presenta così il Rifugio Oberholz. In menu gnocchi, ravioli, mezzelune di patate, costolette di agnello di montagna, crème brûlée al pino mugo, canederli di ricotta e strudel fatto in casa.

Chalet Gerard

Ristorante e hotel immerso nel cuore di Selva di Val Gardena. L’ambiente è caldo e accogliente e i profumi che escono dalla cucina sono quelli della tradizione altoatesina, dalla colazione all’aperitivo, fino alla cena.

Moritzino

A 2100 metri d’altezza in Val Badia, Moritzino è un rifugio, ristorante e wine bar con terrazza panoramica. In cucina, lo chef Marco Spinelli propone piatti tradizionali ma anche portate a base di vongole, scampi e gamberoni.

Gostner Schwaige

Sulle Alpe di Siusi, a circa quaranta chilometri da Bolzano, questa malga di montagna propone una cucina tipica da rifugio con un tocco gourmet. Zuppe, polenta, canederli (dolci e salati) e carni alla griglia sono accompagnati da una buona selezione di vini locali.

Maso Runch Hof

Un maso del 1700, gestito dalla famiglia Nagler con amore e passione. Un luogo senza tempo, autentico, immerso nella natura dell’Alta Badia. La cucina è quella tradizionale ladina, povera ma basata su prodotti sempre freschi e di stagione.