Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Domenica 25 Luglio 2021

Celiaci per “moda”: in Italia sono 6 milioni

celiaci

Nei giorni della Settimana Nazionale della Celiachia, in programma dal 13 al 21 maggio, l’AIC comunica l’impressionante dato di chi sceglie il gluten free pensando di dimagrire o di vivere in modo più sano. Ma non c’è alcuno studio che dimostri effetti benefici di diete senza glutine per i non celiaci. E così ogni anno vengono sprecati ben 105 milioni di euro

Celiaci di tendenza: proprio nei giorni in cui è in programma la Settimana Nazionale della Celiachia – l’iniziativa a cura dell’AIC che dal 13 al 21 maggio con vari eventi regionali (consultali qui) sensibilizza e informa su cos’è e su come si affronta questa intolleranza permanente al glutine, una malattia autoimmune la cui unica terapia al momento consiste nell’esclusione di questa proteina dalla propria dieta alimentare – è uscito uno studio di esperti secondo cui sono 6 milioni gli italiani che scelgono il gluten free per “moda” e non per vera e propria necessità, sprecando ogni anno qualcosa come 105 milioni di euro.

Per l’esattezza, ogni anno si spendono 320 milioni di euro per prodotti senza glutine nello Stivale, ma solo 215 di questi derivano dagli alimenti erogati per la terapia dei pazienti celiaci, stando ai dati Nielsen diffusi proprio dall’Associazione Italiana Celiachia in occasione della Settimana Nazionale, dedicata quest’anno alla nutrizione e all’educazione alimentare per vivere al meglio una dieta doverosa ma che può anche essere di gran gusto.

Perché gli italiani mangiano senza glutine? Molti pensano di dimagrire o di vivere più sani e belli. Anche se, spiega il presidente AIC Giuseppe Di Fabio, «Nessuna ricerca ha finora dimostrato qualsivoglia effetto benefico per i non celiaci, anzi. L’esclusione del glutine per in non celiaci è assolutamente inutile». Mentre per tutti coloro affetti dalla patologia tale dieta è assolutamente doverosa, nonché l’unico rimedio possibile.

In Italia si contano ad oggi 600.000 casi di celiachia, e ben due su tre riguardano il sesso femminile. Sono circa 400.000 le italiane con celiachia contro 200.000 uomini, ma in entrambi i sessi le diagnosi sono tuttora poche, nonostante crescano di oltre il 10% ogni anno, e i casi accertati sono appena 180.000 in entrambi i sessi.

sett

La Settimana Nazionale della Celiachia a Roma

Anche la Capitale ospita la Settimana Nazionale della Celiachia con incontri ed eventi che ospitano food blogger e nutrizionisti nei mercati rionali capitolini per un confronto costruttivo, didattico ma anche divertente insieme al pubblico interessato su come evitare che nell’alimentazione quotidiana Celiachia faccia rima con monotonia.

Gli appuntamenti – organizzati da AIC Lazio Onlus (Associazione Italiana Celiachia del Lazio) in collaborazione con “Blog IN – Il food blogging in persone”, special event di SuLLeali Comunicazione Responsabile – vedranno i food blogger impegnati nella presentazione delle loro gustose creazioni culinarie, affiancati da nutrizionisti che spiegano le caratteristiche dei prodotti utilizzati e come combinarli in maniera virtuosa all’interno di una dieta sana ed equilibrata, ancora più importante quando ci si trova a dover gestire intolleranze alimentari come la celiachia.

A Roma, come comunicato da Paola Fagioli, presidente AIC Lazio, sono circa 14.000 le persone diagnosticate celiache, mentre in tutto il Lazio ne sono state individuate 17.000.

GLI EVENTI IN PROGRAMMA:

  • Sabato 13 maggio – Mercato Nomentano, Piazza Alessandria
  • Mercoledì 17 maggio – Mercato Condottieri, Via Alberto da Giussano
  • Giovedì 18 maggio – Mercato Cinecittà Est, Via Stefano Oberto
  • Venerdì 19 maggio – Mercato Primavera, Viale della Primavera
  • Sabato 20 maggio – Mercato Trieste, Via Chiana

I NUTRIZIONISTI COINVOLTI:

  • Dott.ssa Sabrina Pulcini, dietista (13/05)
  • Dott. Giancarlo Sandri, Clinica Nutrizionale Osp. S. Eugenio (17/05)
  • Dott.ssa Marina Mariani, dietista Osp. S. Eugenio (18/05)
  • Prof.ssa Francesca Ferretti e la dott.ssa Monica Ancinelli, Gastroenterologia Osp. Bambino Gesù (19/05)
  • Dott.ssa Sara Farnetti, Medicina Interna, Nutrizione Funzionale e Metabolismo (20/05)

AIC-Lazio-13-21-maggio-2017-c

Linea diretta con gli esperti

Dal 16 al 22 Maggio, inoltre, AIC mette a disposizione di tutti il filo diretto con gli esperti: medico, psicologa e dietista rispondono alle domande scritte o telefoniche (numero verde 800454616) di pazienti, famiglie e quanti hanno dubbi o curiosità.

Info e dettagli qui