Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 19 Giugno 2019

L’Oro Rosso di Napoli

O meglio di Sant’Antonio Abate, dove dall’8 al 10 luglio torna la Festa del Pomodoro e della sua Tradizione

L’Oro di Napoli, per citare De Sica, è decisamente rosso dall’8 al 10 luglio. Torna infatti la “Festa del Pomodoro e della sua Tradizione” Oro Rosso, la manifestazione che celebra l´eccellenza gastronomica di questo territorio organizzata dalla Parrocchia di Sant´Antonio Abate con la collaborazione di diverse associazioni fra cui Condotta Slow Food dei Monti Lattari, il presidio Slow Food presente a Sant’Abate e nell’agro-nocerino.

L´evento si propone di riprendere le tradizioni che hanno contraddistinto la produzione del pomodoro nel nostro paese e riviverle attraverso la storia e la gastronomia.

 

LE DEGUSTAZIONI

Sarà possibile degustare delizie al pomodoro presso i numerosi stand (quest´anno presenti, oltre che all´interno del Centro Parrocchiale, anche lungo via Cavour), ma anche assistere ad una pratica dimostrazione dell´antico procedimento della conservazione del pomodoro, con tanto di strumenti e abiti dell´epoca.

Ad Oro Rosso non ci saranno solo pane, pasta e pizza conditi la celebrata “bacca rossa”, ma pure specialità casearie tipiche della zona e dolci fatti al momento. E poi è attesa la presenza dello chef stabiese Rino De Feo, che ha esportato la cucina napoletana in Asia. il cuoco preparerà una speciale pietanza a base di pasta al pomodoro, ogni sera diversa.

L´apporto di “Slow Food” – nella sua diramazione di Sant´Antonio Abate e dell’agro-nocerino conosciuta come “Condotta Slow Food dei Monti Lattari” – sarà invece incentrato sul piano istruttivo e formativo, facendo conoscere le vecchie realtà della conservazione del pomodoro e  incoraggiando la tutela dei processi di difesa della qualità di prelibatezze come questa del nostro territorio, che è unico dal punto di vista della biodiversità.

 

NON SOLO GASTRONOMIA

Anche in questa quarta edizione non poteva mancare l´intrattenimento: musica e spettacolo domineranno sin dalla prima sera con  il concerto dei Ricchi e Poveri; a seguire, sabato 9, ci sarà lo spettacolo comico di Francesco Cicchella, celebre imitatore di Made in Sud; infine, domenica 10, Gerardo Amarante e gli Spaccapaese faranno ballare il pubblico col loro spettacolo che richiama la tradizione folcloristica del sud.

Ci sarà poi un laboratorio didattico per i bambini, grazie al quale i piccoli potranno preparare e cucinare pietanze al pomodoro, che, poi, assaggeranno e mangeranno.