Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 23 Settembre 2021

Startup: nasce Feat Food, il ristorante digitale dal tocco “healty”

Un algoritmo può ideare piatti, su misura degli utenti, sani e bilanciati pronti da gustare direttamente a casa? A quanto pare sì e ce lo dimostra una nuova startup.

Si chiama Feat Food ed è, a tutti gli effetti, un ristorante digitale. Non un ristorante qualsiasi però. A dirigere la brigata di cucina, composta da cuochi professionisti, c’è l’intelligenza artificiale.

Lo scopo di questa tecnologia è di ideare pasti sani e bilanciati, su misura per l’utente che ha fatto l’ordine attraverso la piattaforma. Un pasto sartoriale, definito attraverso i parametri inseriti in fase di ordine (come sesso, peso, altezza, età e stile di vita). L’algoritmo ha dunque il compito di calcolare la quota di calorie e nutrienti necessari per il raggiungimento di un determinato obiettivo di forma. Questo può variare dal mantenimento del peso, al dimagrimento o all’aumento di massa muscolare.

Feat Food è dunque un progetto che fa affidamento su una tecnologia esclusiva che è parte integrante di un team. Nata nel 2015 a Lecce, oggi la startup ha sede a Milano. Qui possiede un laboratorio di produzione e uno di costruzione nel quale lavorano 9 persone. Attualmente la capacità di produzione è di 800 pasti al giorno che vengono poi consegnati in tutta Italia in 48 ore.

Come funziona Feat Food

Feat Food propone due tipi di servizio, lo shop e l’abbonamento. L’utente ha dunque la possibilità di provare il servizio una sola volta, componendo in autonomia il pasto che desidera ricevere a casa oppure di sottoscrivere l’abbonamento. In questo secondo caso, è l’intelligenza artificiale a ideare i pasti sulla base dei dati inseriti dal cliente. Tra questi, oltre alle caratteristiche fisiche già citate e agli obiettivi di forma da raggiungere, ci sono anche il numero di pasti al giorno che si desidera consumare e i giorni della settimana che deve coprire il servizio e la durata della dieta.

Il sistema è altamente personalizzabile e dà la possibilità di scegliere i singoli ingredienti o di acquistare le combinazioni già proposte da Feat Food.

Attraverso questi dati, l’algoritmo elabora il piano alimentare inclusa l’esatta grammatura di ogni ingrediente. Tutte le informazioni raggiungono poi il team di cucina che ha il compito di realizzare i pasti con metodi di cottura specifici che facilitano la riduzione di grassi e mantengono inalterate le proprietà delle materie prime.

Tutti i pasti sono conservati in atmosfera modificata che consente la conservazione degli alimenti per 10 giorni. Quotidianamente e più volte al giorno, i corrieri bussano alla porta del laboratorio di produzione di Feat Food e si occupano della consegna in tutta Italia. Ad oggi il 20% delle consegne di Feat Food avviene sul territorio di Milano e della sua provincia, seguita da quella di Roma (7%) e di Torino (3%) e via via da altre città italiane, come Brescia, Bologna e Firenze, Bari, Napoli, Palermo.