Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Domenica 22 Settembre 2019

Taste of Roma 2019: il gusto torna all’Auditorium Parco della Musica

taste of roma 2019

Dopo il successo degli scorsi anni, ritorna nella Capitale la kermesse dedicata all’alta cucina

Tornando ad aprirsi agli amanti del buon cibo le porte degli incantevoli Giardini Pensili dell’Auditorium Parco della Musica. Dal 19 al 22 settembre andrà in scena l’ormai consueto appuntamento di Taste of Roma, la kermesse dedicata alla cucina gourmet con ben 14 grandi chef, 56 piatti, ottimi vini e decine di espositori di “eccellenze italiane”. Sarà dunque l’occasione per assaporare le creazioni dei grandi maestri a prezzi accessibili (dai 6 ai 10 euro), e vivere in compagnia un’esperienza enogastronomica unica nel suo genere.

Tante le novità studiate per questa edizione che avrà come tema e filo conduttore il colore e il suo abbinamento al cibo. Ogni chef, all’interno del proprio menu, inserirà un piatto ideato ad hoc per raccontare l’evoluzione della propria cucina, permettendo a tutti di percorrere un viaggio che risveglierà tutti i 5 sensi. La componente cromatica del cibo non si limiterà infatti all’aspetto visivo, ma riporterà alla memoria determinate esperienze ed emozioni, creando aspettative sul gusto. I colori presenti saranno: il rosso, il verde, il bianco, l’arancione e il nero.

Quest’anno abbiamo voluto ‘mettere sul piatto’ i 5 sensi e i 5 colori con l’aiuto di chef di fama internazionale. Quante volte abbiamo sentito dire ‘prima di tutto mangiamo con gli occhi?’” – commenta Silvia Dorigo, Founder & CEO di BEIT Events, agenzia che organizza l’evento “Sta di fatto che quando mangiamo bene, i nostri sensi si prodigano per elaborare un’esperienza unica. E spesso ci ritroviamo a mangiare prima con gli occhi e, solo dopo aver passato l’esame visivo, con la bocca. Quest’anno a Taste of Roma vogliamo ‘mettere nel piatto’ le sensazioni che ci danno i colori con l’obiettivo di far conoscere l’evoluzione della cucina. Siamo arrivati con tante soddisfazioni all’ottava edizione di Taste of Roma. Ogni anno il pubblico ci ri-conferma la sua curiosità, il suo interesse a scoprire i nuovi aspetti del gusto, la voglia di interagire con gli chef e anche il desiderio di imparare qualcosa di nuovo. Il pubblico sa che da noi trovano sempre delle sorprese e delle emozioni nuove, ma questo lo sanno anche i nostri partner che vedono in questa importante kermesse culinaria un’opportunità unica per raccontarsi.”

Non solo grandi chef però. Nelle quattro giornate di Taste of Roma, si avrà anche la possibilità di mettere letteralmente le mani in pasta grazie al laboratorio “La Scuola di Cucina“. Tra gli appuntamenti in programma (qui trovate la lista completa), imperdibile “Il Salotto del Vino” uno spazio, ideato in collaborazione con iTRIMANI, dedicato alla degustazione di speciali bottiglie di vino e l’incontro con esperti e grandi produttori del settore per scoprire tutti i segreti del mestiere.

Gli amanti del barbecue troveranno, infine, pane per i loro denti grazie a “BBQ Experience“, lo spazio dedicato alla cottura alla griglia che avrà come partner Weber e Heinz. Spazio anche ai cocktail con “Tanqueray N°TEN Bar” dove, insieme a Giovanni Bologna, finalista italiano Diageo World Class Competition 2019, si potranno scoprire tutti i segreti della miscelazione.

Altra grande novità sarà il “Laboratorio del Benessere” realizzato in collaborazione con l’Associazione Yogineur. Si tratta di uno spazio dedicato al cibo, unito alla salute e al benessere, tra yoga, dieta mediterranea, sostenibilità e scelte alimentari.

Porte aperte anche per il ristorante Taste Residence by Zacapa, un ristorante che ogni giorno ospiterà uno chef del territorio romano che elaborerà menù in abbinamento al Rum Zacapa. Giovedì sarà la volta di Lele Usai del ristorante Il Tino e, a seguire, si alterneranno nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, Arcangelo Dandini (L’Arcangelo), Oliver Glowig (Barrique) e Iside de Cesare (La Parolina).

Non mancherà ovviamente lo spazio dedicato ai più piccoli con il Kids@Taste, un’area dedicata al gioco e ai mini laboratori di cucina, di pittura e di botanica.

Insomma, Taste of Roma sarà anche quest’anno un grande evento a cielo aperto e accoglierà non solo foodies e appassionati di enogastronomia ma anche semplici curiosi desiderosi di assaggiare i piatti gourmet (a prezzi popolari) realizzati in diretta dai grandi maestri dell’alta cucina.

I Ristoranti di Taste of Roma 2019

  1. Idylio by Apreda – Francesco APREDA
  2. La Pergola – Hotel Rome Cavalieri – Heinz BECK
  3. Glass Hostaria – Cristina BOWERMAN
  4. La Terrazza Hotel Eden – Fabio CIERVO
  5. Osteria Fernanda – Davide DEL DUCA
  6. All’Oro – Riccardo DI GIACINTO
  7. Sushisen – Yamamoto EIJI
  8. Acquolina – Daniele LIPPI
  9. Mirabelle Hotel Splendide Royal – Stefano MARZETTI
  10. Pipero Roma – Ciro SCAMARDELLA
  11. Enoteca La Torre – Domenico STILE
  12. Per Me – Giulio TERRINONI
  13. Il Convivio Troiani – Angelo TROIANI
  14. Il San Giorgio a Roma – Andrea VIOLA

Info utili

Taste of Roma

Dove: Giardini Pensili Auditorium Parco della Musica, Viale Pietro de Coubertin 30, Roma

Quando: 19-22 settembre 2019

Orari: apertura al pubblico giovedì e venerdì dalle 19:00 alle 24:00, sabato e domenica dalle 12:00 alle 17:00 e dalle 19:00 alle 24:00

Biglietti: il costo del biglietto è di 16 euro e garantisce l’accesso all’evento e la possibilità di partecipare a tutte le attrazioni (previa prenotazione online)

Biglietto VIP: il costo del biglietto VIP è di 60 euro e comprende una Card Sesterzi precaricata con 25 euro, POSTI PRIORITY (fino al raggiungimento capienza) per le attività in programma (previa prenotazione online/onsite), accesso esclusivo all’area VIP Lounge by Diners Club International, aperitivo di benvenuto & appetizer in Vip Lounge, 1 “mini” cocktail by Tanqueray N° TEN e 1 caffè & 1 omaggio by Bondolfi Boncaffè.

Biglietto VIP Diners Club International: anche quest’anno è previsto un viglietto riservato ai soci Diners e prevede, al costo di 60 euro, la cassa prioritaria al botteghino, l’ingresso prioritario all’evento, i POSTI PRIORITY (fino al raggiungimento capienza) per le attività in programma (previa prenotazione online/onsite), l’accesso esclusivo all’area VIP Lounge by Diners Club International, l’aperitivo di benvenuto & appetizer in Vip Lounge, 1 “mini” cocktail by Tanqueray N° TEN e 1 caffè & 1 omaggio by Bondolfi Boncaffè. A questo si aggiungono tre ulteriori coccole esclusive: “meet & greet” (l’aperitivo con i grandi chef), open wine bar (bottiglie selezionate) e 2 portate di Taste of Roma servite in Lounge (piatti di ristoranti selezionati serviti in orari prefissati).

I biglietti sono già in prevendita sul Sito.