Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 29 Ottobre 2020

50 Top Pizza 2020: I Masanielli è la migliore pizzeria d’Italia e del mondo

50 top pizza 2020

Tanti i cambiamenti e le new entry di questa ultima edizione della guida on line. Francesco Martucci si aggiudica il primo posto seguito da Franco Pepe e Simone Padoan. Quella di Gabriele Bonci è, invece, la migliore pizzeria da taglio e asporto. Ecco tutti i premiati di 50 Top Pizza 2020.

Il sorpasso è avvenuto, I Masanielli è la migliore pizzeria d’Italia e del mondo secondo 50 Top Pizza 2020, IV edizione della celebre guida on-line di settore. Dopo tre anni di dominio assoluto di Franco Pepe con la sua Pepe In Grani di Caiazzo, Francesco Martucci è riuscito a guadagnare il gradino più alto del podio. dopo l’ex-aequo del 2019. Frannco Pepe scende così al secondo posto, seguito da I Tigli di Simone Padoan (San Bonifacio, VR), il quale si aggiudica l’ambito premio speciale di pizzaiolo dell’anno. Ai piedi del podio 50 Kalò di Ciro Salvo Pizzeria e La Notizia 94, del pizzaiolo Enzo Coccia, entrambe di Napoli.

I premiati

La Campania resta ovviamente la regione con il maggior numero di locali presenti in classifica, ben 16. A essere rappresentata è però quasi l’intera Penisola, a cominciare da Lazio, Lombardia e Toscana, a quota 6, segue il Veneto (4), poi il Piemonte, la Sardegna e la Sicilia (2), infine Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Liguria, Marche e Puglia (1).

Novità anche per gli attesi Italian Special Awards 2020. Tra questi il premio di giovane pizzaiolo dell’anno, dato a Gennaro Police di ‘O Scugnizzo, di Arezzo, e quello di pizzeria novità del 2020, assegnato alla romana IQuintili, di Marco Quintili. Ristorante Pizzeria Ciarly si aggiudica invece il premio Performance 2020, si tratta di un riconoscimento all’insegna che, nel corso di 12 mesi, è riuscita a scalare la classifica (nel 2019 era infatti in 106esima posizione).

Sempre Martucci si aggiudica anche la Miglior Pizza dell’Anno con la sua Futuro di Marinara mentre a firmare la margherita dell’anno è un maestro come Enzo Coccia de La Notizia. Carlo Sammarco vince per la sua frittatina di pasta mentre, a Roma, viene premiata la Pizza Dolce di Pier Daniele Seu.

Capitolina anche la migliore pizzeria a taglio e d’asporto che ha visto trionfare Gabriele Bonci con la sua Pizzarium seguito da Oliva Pizzamore di Antonio Oliva e Sancho di Fiumicino (RM). Si tratta del primo premio di 50 Top Pizza dedicato alla pizza intesa come street food e take away. Una novità assoluta, dunque, figlia del cambio di abitudini della clientela causata dall’emergenza sanitaria.

“La pizza viaggia da quando è nata – sottolineano Barbara Guerra, Luciano Pignataro e Albert Sapere, curatori di 50 Top Pizza – e l’emergenza sanitaria ce lo ha ricordato, riportandoci alle origini di questo cibo popolare, quando non esistevano ancora le bellissime pizzerie di cui parliamo ogni anno. Abbiamo scoperto allora che anche in questo settore la qualità e la proposta hanno fatto passi da gigante. E non ci riferiamo solo al vincitore di questa classifica, che ha contribuito alla rivoluzione della pizza in Italia, ma a un fenomeno generale che investe tutte le regioni e tutti gli stili”.

“Il mondo della pizza – concludono Barbara Guerra, Luciano Pignataro e Albert Sapere – si è dimostrato quello più reattivo di fronte alle difficoltà del momento. Nessuno ha rinunciato alla qualità e sono proseguiti gli investimenti. Ci teniamo poi a sottolineare l’ingresso di tanti giovani, sia in Italia che all’estero, a testimonianza di un settore vivo, ricco di passione e di competenze. Vogliamo infine ringraziare i nostri partner e tutti gli ispettori, che quest’anno hanno compiuto un eccellente e difficile lavoro fuori e dentro i confini nazionali. Grazie a loro, ai coordinatori regionali e nazionali, abbiamo potuto offrire ai lettori e ai clienti una fotografia del comparto come forse nessun altro è in grado di fare. Diamo ovviamente appuntamento a 50 Top Pizza 2021, augurandoci un felice ritorno alla normalità”.

I riconoscimenti internazionali

Sono stati inoltre assegnati i prestigiosi riconoscimenti internazionali per le top pizzerie in Giappone, Canada, Asia e Oceania. Ad aggiudicarseli rispettivamente: Pizzeria Braceria Cesari (Nagoya, Japan), Via Tevere Pizzeria Napoletana(Vancouver, Canada), CIAK – In The Kitchen (Hong Kong, China) e 400 Gradi(Brunswick, Australia). A quest’ultima insegna australiana per finire, è stato dato anche l’ambito premio per la Migliore Pizza Napoletana fuori dall’Italia. Purtroppo quest’anno non è stato possibile stilare le classifiche delle migliori pizzerie di Usa, Sud America e Africa a causa dell’emergenza sanitaria, che non ha reso agevole né il lavoro dei pizzaioli e né tantomeno quello degli ispettori.

50 Top Pizza 2020: le classifiche

Italia 2020
50 top pizza 2020
  1. I Masanielli – Francesco Martucci – Caserta
  2. Pepe in Grani – Caiazzo (CE)
  3. I Tigli – San Bonifacio (VR)
  4. 50 Kalò di Ciro Salvo Pizzeria – Napoli
  5. La Notizia 94 – Napoli
  6. Francesco & Salvatore Salvo- Napoli
  7. Seu Pizza Illuminati- Roma
  8. Dry Milano – Milano
  9. ‘O Scugnizzo – Arezzo
  10. Le Grotticelle – Caggiano (SA)
  11. Apogeo – Pietrasanta (LU)
  12. La Gatta Mangiona – Roma
  13. Patrick Ricci – Terra, Grani, Esplorazioni – San Mauro Torinese (TO)
  14. Sbanco – Roma
  15. Le Follie di Romualdo – Firenze
  16. Fandango – Potenza
  17. Crosta – Milano
  18. I Quintili – Roma
  19. Grigoris – Mestre (VE)
  20. 10 Diego Vitagliano Pizzeria – Napoli
  21. Pizzeria Da Lioniello – Succivo (CE)
  22. Sirani – Bagnolo Mella (BS)
  23. Carlo Sammarco Pizzeria 2.0 – Frattamaggiore (NA)
  24. Enosteria Lipen – Triuggio (MB)
  25. Pizzeria Da Ezio – Alano di Piave (BL)
  26. Giangi Pizza e Ricerca – Arielli (CH)
  27. Cocciuto – Milano
  28. Pupillo Pura Pizza – Priverno (LT)
  29. Ristorante Pizzeria Ciarly – Napoli
  30. Framento – Cagliari
  31. Frumento – Acireale (CT)
  32. Officine del Cibo – Sarzana (SP)
  33. I Masanielli – Sasà Martucci – Caserta
  34. La Braciera – Palermo
  35. La Masardona – Napoli
  36. Le Parùle – Ercolano (NA)
  37. Pizzeria Panetteria Bosco – Tempio Pausania (SS)
  38. 400 Gradi – Lecce
  39. Piccola Piedigrotta – Reggio Emilia
  40. Casa Vitiello – Tuoro (CE)
  41. La Ventola – Rosignano Marittimo (LI)
  42. Giotto Pizzeria – Bistrot – Firenze
  43. Gusto Divino – Saluzzo (CN)
  44. Pizzeria 450° Pizza e Fritti di G. Iervolino – Pomigliano d’Arco (NA)
  45. L’Osteria di Birra del Borgo – Roma
  46. Pizzeria Gigi Pipa – Este (PD)
  47. Pizzeria Mamma Rosa – Ortezzano (FM)
  48. La Cascina dei Sapori – Rezzato (BS)
  49. Battil’oro – Querceta (LU)
  50. Concettina ai Tre Santi – Napoli
Pizze in viaggio in Italia – Da taglio e asporto
50 top pizza 2020
  1. Pizzarium – Roma
  2. Oliva Pizzamore – Acri (CS)
  3. Sancho – Fiumicino (RM)
  4. ‘O Fiore Mio Pizze di Strada – Bologna
  5. Gina Pizza – Ercolano (NA), Campania– Brescia
  6. Lievito pizza, pane… – Roma
  7. Antico Forno Roscioli – Roma
  8. Piedigrotta 2 Express – Il Pizz’ino – Alessandria
  9. Pane e Tempesta – Roma
  10. Pizzeria Campana dal 1990 – Corigliano Calabro (CS)
  11. Granocielo – Avezzano (AQ)
  12. 20 Pizza & Delicious in Teglia – Cava de’ Tirreni
  13. Pizzeria Paco Linus & Luca Iannicelli – Napoli
  14. Scrocchia – Bergamo
  15. 1947 Pizza Fritta Napoli – Napoli
  16. Pistamentuccia – Bologna
  17. Pizzeria Mary Rose – Napoli
  18. Pizzeria Pizzica – Cosenza
  19. Il sole di Napoli – Padova