Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 12 Agosto 2022

Arriva l’estate: ecco dove fare l’aperitivo a Milano

Si è appena svolta la prima edizione del World Aperitivo Day: la giornata mondiale dedicata a uno dei più antichi e iconici rituali dell’italianità. I nostri consigli per brindare a Milano

Novità per gli amanti dell’aperitivo. Oggi c’è una giornata “ufficiale”. Il 26 maggio, infatti, si è svolta alla Fondazione Feltrinelli la prima edizione del World Aperitivo Day con la sottoscrizione del Manifesto dell’Aperitivo, un vero e proprio decalogo finalizzato a disciplinare questo momento di convivialità a tavola.

Tra i punti chiave:

  • L’Aperitivo è un rito originale della tradizione italiana che accosta a una bevanda un prodotto alimentare o una preparazione gastronomica ad essa abbinata;
  • L’Aperitivo si tiene in due momenti diversi della giornata, sia nella vita domestica, che nei luoghi di consumo: prima
    del pranzo e prima della cena, non divenendo un sostitutivo dei due pasti;
  • Per garantire lo spirito italiano di questo attimo di gusto, l’Aperitivo deve essere Made in Italy almeno al 50%, ovvero almeno la metà degli ingredienti utilizzati per l’abbinamento deve essere prodotta in Italia e l’origine italiana dei prodotti impiegati deve essere garantita attraverso una tracciabilità della filiera di produzione;
  • L’accostamento tra le bevande e i prodotti alimentari – che deve lasciare spazio alla creatività di chi lo realizza –
    deve valorizzare gli ingredienti e trasformare l’assaggio in esperienza, stimolando un’occasione di racconto dei
    prodotti italiani;
  • La qualità dell’Aperitivo non è misurata dalla quantità del beverage o del food somministrato, ma dalla qualità della proposta di abbinamento e dei singoli elementi che lo compongono, che diviene garanzia per il consumatore;
  • L’Aperitivo è l’occasione per accostare il mondo delle bevande, dei prodotti agroalimentari e della cucina italiana alle tradizioni del beverage, del food e delle cucine internazionali, privilegiando le best practice alimentari del mondo, tra cui la Dieta Mediterranea;
  • L’Aperitivo è un momento nel quale sperimentare scelte sostenibili, sia dal punto di vista degli strumenti e delle tecniche di somministrazione, che nell’uso di ingredienti stagionali e/o prodotti da aziende caratterizzate da un’attenzione alla sostenibilità produttiva, ambientale e sociale.
  • Un ruolo fondamentale nella diffusione e valorizzazione dell’Aperitivo è svolto dai luoghi e dai professionisti della somministrazione, che con il loro lavoro devono trasmettere i valori dell’accoglienza, della qualità, della tipicità e della creatività italiane;
  • L’Aperitivo offre una cornice conviviale per la contaminazione con altri campi della cultura, dalla musica al design, dall’arte alla moda;
  • L’Aperitivo è uno strumento di divulgazione dello stile di vita e del gusto italiano che permette di creare nuove opportunità di consumo per i prodotti di origine e produzione italiana nei mercati internazionali.

E, una volta tracciata la linea “tecnica”, scopriamo dove fare un buon aperitivo a Milano.

Princi Milano

E’ uno dei luoghi di aggregazione più amati dai milanesi. Cocktail classici o calice di vino, la particolarità sono il mix di pizze e focacce appena sformate che hanno reso famoso il brand. Tanti i locali a Milano, ma noi vi consigliamo Princi XXV aprile, con ampio spazio all’aperto e musica lounge perfetta per rilassarsi.

Eataly Milano Smeraldo

La stagione estiva è alle porte e Eataly All’aperto, il ristorante “en plein air” di Eataly Milano Smeraldo, rinnova il proprio look e presenta una carta ideale per gustare un aperitivo all day long. Il chiosco, elemento principale della location, è stato oggetto di un’operazione di restyling che lo ha trasformato in un vero e proprio drink bar, con bottigliera e bicchieri a vista e un bancone di marmo a circondare il perimetro di servizio.

Per divertirsi, basterà scegliere tra cocktail, mocktail, birre, gin – italiani e internazionali -, bollicine, vini bianchi e rosé dell’Enoteca di Eataly Smeraldo e selezionare uno o più piatti da un menu che non pone limiti di orario o di pasto. Da taglieri e sfizi, per una fame più leggera, a primi (caldi e freddi) e secondi piatti per un pasto più completo, il menu di Eataly All’aperto accontenta tutti i gusti. Non mancano poi piatti iconici di Eataly Smeraldo quali la pizza al padellino, proposta in ben 9 varianti, i supplì, la patata croccante e tanto altro ancora.

Quore Italiano

Nuova apertura nella centralissima via Dante, perfetta per chi vuole vivere il centro storico durante la Design Week.
Qui potrete fare l’aperitivo nel bellissimo dehors, oppure assaggiare gli
antipasti che si caratterizzano per le proposte leggere e i sapori freschi; non mancano piatti freddi, come la caprese rivisitata – con mozzarella di bufala DOP, pomodoro e pesto di basilico – e la burrata con il prosciutto; tra i secondi spicca il vitello tonnato con misticanza, nocciole piemontesi e limone caramellato, mentre la sezione Pizza si arricchisce di un nuovo impasto senza lievito, ancora più digeribile e croccante, declinato con diversi ingredienti e farce.

Inoltre, con l’arrivo dell’estate, il momento dell’aperitivo diviene centrale grazie a una carta drink rinnovata, ma al tempo stesso legata ai grandi classici, da sorseggiare accompagnati da un
tagliere di salumi nostrani. Il concept di Quore Italiano, frutto della sinergia tra gli imprenditori della ristorazione Marcello
Rizza e Giuseppe Beani, continua così la sua crescita portando avanti una filosofia che accomuna tutti i locali, basata sull’attenzione al cliente e la passione per la qualità delle materie prime.

God Save the Food

Sempre molto frequentato da giovani e gruppi di amici, God Save The Food è un altro dei luoghi cult dell’aperitivo milanese. Tra le proposte il Rosato Spritz”, un drink realizzato con Prosecco FIOL rosè, Vermouth, ghiaccio e una fettina di arancia. Gli aromi intensi di fiori, erbe e spezie di questo cocktail si abbinano perfettamente al gusto dolce e delicato dell’Hummus alla barbabietola, servito con crostini e olive.

Vasiliki Kouzina

Da Vasiliki Kouzina l’aperitivo è…greco! Olive di kalamata, feta, pane e focaccia con olio extravergine, Athinaiki salata, l’insalata della vecchia Atene nonché il piatto più popolare della cucina urbana ellenica degli anni 70, per brindare sotto il cielo milanese in stile greco. Tante possibilità con il tagliere mix che offre tante specialità selezionate di persona dalla proprietaria Vasiliki. Abbinate il tutto a un calice di calice di Danfios, vino della tradizione ellenica o dal rosso Mavrotragano. A kuturu! (che significa Buona fortuna!)

Cantine Isola

Luogo cult per milanesi e non. Qui c’è molta storia e altrettante bottiglie. Cantine Isola è Enoteca con mescita a Milano dal 1896 e, attenzione, non prende prenotazioni, quindi nel week end è particolarmente affollato.

Si può bere al calice o acquistare una bottiglia da condividere direttamente in enoteca (con cauzione e piccola aggiunta per i bicchieri che verranno forniti). Un grande classico è, col calice in mano, dirigersi verso la Ravioleria Sarpi per un piatto di ravioli.

Savana Eritreo

Voglia di un aperitivo fuori dagli schemi? Andate al Savana Eritreo, locale di cucina eritrea in zona Sarpi-Sempione. Qui il titolare Biniam Sagai vi farà assaggiare i Sambusa, triangolini fritti deliziosi ripieni di carne o verdure. Da accompagnare con il vino sudafricano che Biniam seleziona personalmente. In alternativa…spritz!

Il Mannarino

Da Mannarino, bottega con cucina per carnivori (ve ne abbiamo parlato qui), l’aperitivo diventa il momento perfetto per un calice di vino in accompagnamento alle bombette, piatto tipico pugliese con fettina di carne unita a tanti ripieni. Ci sono le bombette con salame e provola, con gorgonzola e pistacchio di Bronte, con provolone del monaco e tante altre. Sono servite in un coccio per favorire la condivisione! Il locale perfetto è quello appena aperto in zona Navigli, con tanto passaggio per una serata in compagnia. Come aperitivo sono ottime anche le polpette al sugo, da bere con vino pugliese.

Ceresio 7

Sempre di impatto l’aperitivo con vista da Ceresio 7, ristorante con cocktail bar e grandi piscine con vista mozzafiato su Milano. Tutti i cocktail che sognate e la parte food sempre curata dal bravo chef Elio Sironi. La vista e la musica faranno il resto….

Terrazza Gallia

Stanchi della settimana? Godetevi un cocktail e una selezione di deliziosi canapè al Terrazza Gallia Bar & Lounge con una vista unica e suggestiva sulla città di Milano. Dopo l’aperitivo, l’esperienza prosegue al Ristorante Terrazza Gallia dove potete degustare l’ottimo menu dei fratelli Lebano, con la consulenza dei fratelli Cerea, tre stelle Michelin.

Armani Bamboo Bar

Regno del lusso e dell’eleganza firmato Giorgio Armani, il Bamboo Bar è il luogo ideale per fare un aperitivo vicino alle zone più cool della moda. Vista mozzafiato su Milano, ha alcuni cocktail iconici da provare almeno una volta nella vita: Mai Tai, dal gusto deciso, asciutto e con un retrogusto fruttato è il re di tutti i cocktails Tiki, Singapore Sling, evoluzione dell’American Gin Sling  con ingredienti più dolci e fruttati, servito in un bicchiere sling e guarnito con arancia e ciliegia, JUNGLE BIRD, Complesso e dalle note esotiche è servito in un tumbler alto  e guarnito con fiori e foglie di ananas.

Peck City Life

Peck CityLife è ormai un punto di riferimento per l’aperitivo milanese in uno dei quartieri più eclettici della città. La sua proposta si può godere anche nell’ampio e informale dehors, uno scrigno di vetro di 36 coperti collocato nel cuore di Piazza Tre Torri. Le sue ampie vetrate che si aprono sulla piazza regalano la sensazione di mangiare all’aperto anche d’inverno, con una scenografica vista sui grattacieli della nuova Milano. 

Con l’aperitivo, Peck si confronta con uno dei capisaldi della cultura gastronomica milanese, rileggendolo alla luce della propria storia. La carta cocktail di Peck CityLife è stata pensata per interpretare sia la tradizione del brand sia la contemporaneità. Cocktail, ma anche una ricca selezione di vini: sono oltre 150 le etichette, italiane e francesi, disponibili all’interno dell’enoteca. Ad affiancare vino e cocktails, una proposta food capace di rispecchiare l’anima di Peck e la sua idea di qualità, unicità e verità. Da sempre riconosciuto come una delle migliori salumerie d’Italia, Peck propone tre variazioni di taglieri.

Tre proposte, perfette da condividere, offrono un percorso tra salumi e formaggi prodotti artigianalmente da Peck o selezionati tra i migliori produttori. A queste si affiancano i must della gastronomia Peck: insalata russa, vitello tonnato, gamberi in salsa cocktail, patè, salmone. Completano la carta una serie di proposte pensate per stuzzicare l’appetito: mattonella di patè Peck con crostini e burro, acciughe del Cantabrico, jamon iberico de bellota, salmone all’aneto con crostini al burro. 

L’aperitivo indiano di Spica

Atmosfere e sapori indiani da Spica che fa l’aperitivo da martedì a sabato, dalle 18:30 alle 20:00. Vino, birra e stuzzichino dal mondo. In occasione del Salone del mobile 2022, è stato creato il cocktail speciale Eikardamomum Sri Tonic, con Cardamomo schiacciato, mezcal, rum infuso di chiodi di garofano, lime cordiale e tonica mediterranea.