Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
DolciPasticcerie

Casal di Principe: Roccobabà e oltre, da Emilio il Pasticciere di Nicola Goglia

In provincia di Caserta, c’è una pasticceria che brilla ed illumina il vicinato. In un territorio non facile, ha vinto la caparbietà di Nicola Goglia: un professionista che, la differenza, l’ha fatta a casa sua.

Rimanere, anche se è difficile. Investire a casa propria, invece di scappare altrove. Proporre una pasticceria di alto livello, sia tradizionale che contemporanea, e valorizzare il territorio. Tutto questo è Nicola Goglia, a capo di Emilio il Pasticciere, a Casal di Principe, in provincia di Caserta. Classe ‘85, pasticciere, membro di APEI – Ambasciatori Pasticceri dell’Eccellenza Italiana – e, ancor prima, figlio di una terra che non ha mai rinnegato.

«Mi piacerebbe che i dolci di Emilio il Pasticciere possano diventare un tramite per far conoscere la realtà odierna di Casal di Principe». È un approccio coraggioso quello di Nicola Goglia, che si assume la responsabilità in prima persona, mettendoci la faccia e senza aspettarsi nulla in cambio. E dire che la sfida non era delle più semplici: cambiare la percezione di un territorio noto alla cronaca per ben altri motivi, purtroppo, non particolarmente virtuosi.

Chi è Nicola Goglia

L’Emilio che dà il nome alla pasticceria è il papà di Nicola Goglia ed è stato lui ad avviare l’attività di famiglia, nel 1980. Nicola Goglia è cresciuto respirando vaniglia e rum (quello del babà), ma papà Emilio sognava di farlo studiare e che, per il suo futuro, mettesse radici altrove. A tempo debito, Nicola Goglia sceglie di frequentare la facoltà di Giurisprudenza, ma il richiamo della pasticceria è stato fortissimo. Cambia strada e riparte da casa sua, dall’approfondimento di nuove tecniche di pasticceria e cioccolateria, alla proposta di una linea di pasticceria moderna, sempre affiancata dalle proposte tradizionali.

Studia presso l’Accademia di pasticceria Aromacademy di Davide Malizia, oltre a seguire svariati corsi di perfezionamento tenuti da Mof Pâtissier, specializzandosi anche nell’arte dello zucchero artistico. A novembre 2022 Nicola Goglia sostiene l’esame, lo supera e diventa un Ambasciatore pasticciere dell’eccellenza italiana di APEI, presieduta da Iginio Massari.

La pasticceria di Casal di Principe

Nicola Goglia
Roccobabà

Nicola Goglia non si ferma al prodotto, ma allarga la sua visione manageriale fino alla costruzione di una strategia commerciale che va ben oltre il territorio di Casal di Principe. Arrivano premi, lodi al suo modo di fare impresa, ma va precisato che la pasticceria è cresciuta – e continua a farlo – grazie alla bontà dei suoi dolci, in primis di quelli tradizionali campani.

Nel 1997 arriva una novità: si chiama Roccobabà ed è un babà farcito di semifreddo alla crema e glassato al cioccolato. Una golosità che non fa fatica a conquistare il cuore della gente, compreso quello di un certo Rocco Barocco che alimenta l’ispirazione per il nome della nuova creazione.

Accanto al Roccobabà, ci sono torte moderne, monoporzioni e macaron che Nicola Goglia ama proporre in assortimento, insieme a quella pralineria che è il vanto di un pasticciere volato in Belgio per imparane tecnica e segreti. Quella di Nicola Goglia è una pasticceria in evoluzione, per esempio ci siamo innamorati delle Tart: monoporzioni costruite su di un singolo ingrediente, declinato in varie consistenze.  

E poi c’è “Riscoprirsi”, una torta che, gusto a parte, consegna un messaggio importante: tra i suoi ingredienti, ci sono mousse di latte cotto di bufala e composta di albicocche locali, stratificate con pandispagna alla vaniglia e ganache al cioccolato. E il messaggio è: cercare la bellezza che è già a portata di mano, riscoprirla e valorizzarla come merita.

Tutta la produzione di Emilio il Pasticciere viene realizzata nel laboratorio di 180 metri quadri, attiguo alla pasticceria e dà lavoro a 27 persone. Altro dato che ci è sembrato giusto mettere in risalto, insieme alla qualità e alla lungimiranza di un progetto che illumina, come nel gioco del Domino, tutto quello che c’è intorno.

Info utili

Emilio il Pasticciere

Via S. Donato

81033 Casal di Principe (Caserta)

Aperto dalle 7.00 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 21.30

Chiuso il martedì

+39 081 816 3783

Il sito

Articoli correlati

Marco De Bellis e Le Dolcezze di Giano: le novità dolciarie del quartiere Monteverde

Carolina Carbonari

Pasqua 2024: 10 Colombe da non perdere da Nord a Sud

Redazione

Federico Prodon Pâtisserie: a Roma la prima boutique di pasticceria

Carolina Carbonari