Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
Chef

Andrea Fusco, la semplicità è frutto di ricerca

Tecniche di preparazione sofisticate per rendere i sapori quanto più puri e naturali. Il segreto dello chef (stellato Michelin) patron del ristorante Giuda Ballerino!, all’Hotel Bernini Bristol di Roma

di Belinda Bortolan (@biribio)

Andrea Fusco nasce a Roma e dal 1998 è chef patron del ristorante “Giuda Ballerino!”, uno dei punti di riferimento della vita gastronomica della capitale. Ha ricevuto riconoscimenti importanti dalla guide gastronomiche italiane (Espresso, Gambero Rosso, Touring, Veronelli e altre) fin dal 2005 e, dal 2010, è stato premiato con 1 stella Michelin. Andrea è stato docente a New York per The italian Culinary Center di Broadway e per le più importanti scuole di formazione italiane come l’Alma di Colorno e il Gambero Rosso. Ha dato il suo volto alla campagna pubblicitaria della TIM – Telecom Italia Spa e si è emozionato cucinando per personaggi che hanno fatto la storia del nostro Paese come il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi o il mito della sua adolescenza, il disegnatore Frank Miller. Ha curato eventi per le grandi maison di moda come Gucci, con Frida Giannini, Valentino, Bulgari, Bally, Chanel.

A inizio 2015, dopo 17 anni di cammino indipendente, incontra Bernabò Bocca e sua sorella Matilde Salvo, proprietari del Gruppo Sina Hotels, catena Italiana di alberghi di lusso, e decidono di proseguire insieme. Così, ad aprile 2015, Andrea sposta il suo ristorante su una delle terrazze più belle di Roma, quella dell’Hotel Bernini Bristol a Piazza Barberini. L’ispirazione di Andrea si è rafforzata: sapori apparentemente semplici vengono ricercati con tecniche sofisticate. Il design del piatto è diventato più rigoroso: tutto è pensato per regalare un’emozione, creando empatia tra lo chef in cucina e l’ospite che assaggia. È passato un anno dall’apertura e il “Giuda Ballerino!” continua a risplendere sotto le stelle, con ai piedi le bellezze della città eterna.

La ricetta d’autore di Andrea Fusco: Ricciola alla Puttanesca

Articoli correlati

Andrea Casali del neo stellato Kitchen: il futuro della cucina è (anche) gourmet

Camilla Rocca

Andrea Ribaldone, ecco cosa si può fare in questo periodo, quando i ristoranti sono fermi

Camilla Rocca

«Make Bortsch not War»: dalle parole alla pratica. Klopotenko converte il suo ristorante gourmet e lancia un appello agli chef

Sara De Bellis