Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Domenica 21 Novembre 2021

Giuseppe Amato: “la mia nuova sfida è a Palermo”

giuseppe amato

Il capo pasticciere del tristellato “La Pergola” sbarca alla guida dell’Accademia di alta specializzazione in gelateria e pasticceria di Palermo.

La MAG, la Master Academy Antonino Galvagno, fondata nel 2018 in via sperimentale, è intitolata all’imprenditore palermitano che ha contribuito alla diffusione della tradizione gelatiera e pasticcera siciliana nel mondo, con prodotti innovativi e di alta qualità. 

Intento dell’accademia è formare professionisti in gelateria, pasticceria e cucina, trasmettendo loro esperienze e tradizioni attraverso un percorso di alta specializzazione. 

Oggi il ricco bagaglio d’esperienze professionali raccolto dal figlio di Don Nino, Francesco, è divenuto una importante realtà in continuo divenire  all’interno dei locali dell’Accademia che ha sede in via Partanna Mondello 25, in un immobile in parte realizzato in un bene confiscato alla criminalità organizzata e affidato a MAG dal Comune di Palermo.

Qui ha preso forma uno scrigno che conserva la tradizione artigianale dell’arte pasticcera e gelatiera coniugandole con l’applicazione delle tecnologie più avanzate, per offrire servizi formativi di altissima qualità.

Grazie a questa visione innovativa la Master Academy Antonino Galvagno ospita periodicamente operatori provenienti da tutto il mondo per imparare o perfezionare le tecniche di pasticceria e gelateria. Da quest’anno grazie alla presenza di  un nuovo direttore, Giuseppe Amato, solido talento della pasticceria siciliana, l’offerta formativa sarà ancora più accurato e professionale. 

Originario di Taormina, classe 1981, Amato dal 2005 fa parte dello staff dello chef tre stelle Michelin Heinz Beck, al Ristorante “La Pergola” all’Hotel Rome Cavalieri, dove è capo pasticcere. Nel 2017 Amato è entrato a far parte della prestigiosa AMPI (Accademia Maestri Pasticceri Italiani) e successivamente ha ricevuto il premio “Domori L’Espresso – I Ristoranti d’Italia 2018 – Le Guide de L’Espresso” assegnato alla Pergola come migliore pasticceria dell’anno. Nel 2019 è arrivato il riconoscimento come miglior pasticcere d’Italia per il concorso Santa Rosa Pastry Cup e nel 2020 è stato inserito nella sezione migliori pastry chef per la guida del Gambero Rosso. A novembre del 2020 è uscito il libro scritto dal maestro Amato con Lucilla Cremonini “La pasticceria da ristorazione contemporanea”, Chiriotti Editori.

Compito di Giuseppe Amato sarà coordinare e dirigere il programma che dà corpo al nuovo percorso formativo dell’Accademia, articolato in corsi di gelateria e pasticceria suddivisi in alta formazione e specialistica.

Ecco cosa ci ha detto a proposito dell’incarico ricevuto.

Cosa l’entusiasma maggiormente di questo incarico ?

Essere direttore di questa Accademia è un piacere e un onore perché mi consentirà di svolgere e coordinare l’attività che amo di più assieme al mio lavoro di pasticciere: condividere le mie competenze e trasmettere la mia passione per questo mondo. Questo incarico mi terrà in contatto con la mia Sicilia permettendomi di restituirle parte di quello che da sempre mi dona in termini di forza e ispirazione, cosa che vorrò fare fornendo formazione di qualità agli appassionati e in particolar modo ai giovani, futuri professionisti della cucina e della pasticceria da laboratorio e da ristorazione”.  

Quanto crede sia importante la formazione delle nuove leve in cucina? 

La formazione è alla base della professionalità dei futuri chef. Per questo motivo abbiamo corsi di primo livello rivolti a chi si pone l’obiettivo di acquisire le basi e di giungere a una conoscenza approfondita sia delle materie prime che degli aspetti fondamentali come, ad esempio, il bilanciamento degli ingredienti e le tecniche di preparazione. La specialistica, invece, si rivolge al professionista che intende approfondire particolari tecniche di preparazione. Infine, gli Star Master, rappresentano un calendario di appuntamenti esclusivi con grandi chef internazionali, un’importante occasione di crescita unica per la propria professione”.

Chi sono i destinatari dei corsi ?

“Con i nostri corsi ci rivolgiamo a tutti coloro i quali intendono iniziare un percorso professionale ricco di opportunità e ai professionisti che desiderano perfezionarsi su nuove tecniche e confrontarsi su nuove tematiche, inoltre poniamo molta attenzione ad una scrupolosa valutazione di ciascun allievo, allo scopo di fornire il percorso formativo più adatto alle caratteristiche di ciascun allievo.– ha concluso.

Nel calendario della nuova programmazione di MAG ci sarà spazio anche per gli amatori che desiderano approfondire le loro conoscenze in pasticceria e gelateria attraverso lezioni pratiche. L’Accademia, inoltre, ogni anno realizza dei corsi a scopo sociale, rivolti a bambini e ragazzi che vivono situazioni di disagio materiale o psichico, offendo un percorso formativo più ludico per i più piccoli e più didattico per i secondi, per fornire loro le basi per un inserimento nel mondo lavorativo.