Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Lunedì 24 Giugno 2019

Etiko: la campagna salentina trova spazio in città

A Lecce la nuova bottega ecosolidale e rigorosamente a km0 nata per dare spazio alle storie gustose dei piccoli produttori e coltivatori locali

Etiko è il frutto dell’idea di Paola Maggiore, che ha voluto promuovere il concetto di consumo consapevole per diffondere una cultura del cibo legata al rispetto della Terra e dell’umanità che la abita.

etiko-ambiente

Un gruppo di produttori e aziende bio, sostenibili e solidali convergono così in uno spazio cittadino – a Lecce, in via Salvatore Grande 4 – che esalta i sapori veri e naturali della campagna salentina, riproponendo il modello di un vecchio alimentari impreziosito da servizi di “mercato” (etico per l’appunto) e di caffetteria.

Il cibo selezionato da Etiko è un “cibo vivo”, spiega Paola Maggiore, “perché prodotto e trasformato in modo naturale secondo processi produttivi che ne esaltano il gusto. Dai formaggi ai prodotti da forno, dall’olio al vino, dal miele e ai legumi, si tratta di prodotti genuini e non standardizzati che acquistano sapori e profumi unici e in base alla terra in cui crescono, alla vegetazione che hanno intorno e alla cura che ricevono”.

etiko-scaffale

Requisiti essenziali cui rispondono tutti i prodotti presenti sugli scaffali di Etiko sono la coltivazione naturale della terra, la valorizzazione dei sapori autentici, la tutela della biodiversità e della specificità locale e l’assoluta assenza di sfruttamento del lavoro.

«Ho sempre immaginato Etiko come un luogo caldo e accogliente che ti fa sentire a casa» le parole di Paola Maggiore. «Uno spazio semplice dove poter acquistare cibo sano ma anche dove comunicare, coltivare relazioni umane, condividere valori, creare consapevolezza e promuovere modi alternativi di stare al mondo».

scaffale-2

Le aziende e le associazioni locali che compaiono in Etiko sono la Biosteria Piccapane di Cutrofiano, la cantina Supersanum di Supersano, l’azienda agricola biologica Olio Merico di Miggiano, la cooperativa di comunità Jemma di Zollino, Dolce Salute di Galatina, il caseificio artigianale Sciacuddri tra Aradeo e Cutrofiano, dell’apicoltore Saverio Alemanno, l’azienda Pralina di Melpignano, l’associazione di promozione sociale Arci Club Gallery, progetto agricolo Karadrà di Aradeo e l’esperienza di autoproduzioni di salsa di pomodoro SfruttaZero di Nardò. eiko-caffe

Da Etiko, come detto, si potrà anche mangiare e degustare sul posto alcuni dei prodotti in vendita. Dalla colazione con caffè, centrifugati e dolci fino all’aperitivo o a pasti informali, seduti al bancone, con taglieri e tavola fredda con i prodotti in vendita. La sera anche degustazioni spesso accompagnate da incontri fino alla chiusura, alle 21:30.