Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Sabato 23 Settembre 2017

Cosa ci aspetta a Taste of Roma 2017

taste of roma 2017

È nel segno della celebrazione dei primi 15 anni di attività dell’Auditorium Parco della Musica che andrà in scena l’edizione 2017 di Taste of Roma, in programma dal 21 al 24 settembre nella confermatissima location all’aperto dei Giardini Pensili in via Pietro de Coubertin

Per rendere omaggio alla prestigiosa ricorrenza, il festival degli chef che rende il gourmet alla portata di tutti porterà con sè una gustosa novità, come annunciato da José R. Dosal, Amministratore Delegato della Fondazione Musica per Roma: «la tradizionale formula che consente al pubblico di assaggiare tre prelibatezze dei grandi maestri della cucina si arricchirà di un quarto piatto dedicato al nostro Auditorium e ispirato al connubio tra cucina e musica».

Naturalmente questa non sarà l’unica buona nuova di Taste of Roma 2017, che quest’anno punta a superare il già record degli oltre 28mila visitatori del 2016 arricchendosi di ulteriori protagonisti, partner e attività.

I ristoranti e gli chef

I ristoranti coinvolti saranno 15, tutti rappresentati dai loro rispettivi top chef; il menu giungerà a ben 60 portate gourmet realizzate in loco nelle cucine dell’evento affinché i visitatori possano divertirsi a comporre il proprio percorso culinario ideale acquistando i piatti scelti ad un costo variabile fra i 6 e i 10 sesterzi, moneta abituale della rassegna capitolina (1 sesterzo = 1 euro).

  • Acquolina (Alessandro Narducci)
  • Bistrot 64 (Kotaro Noda)
  • Glass Hostaria (Cristina Bowerman)
  • Il Convivio Troiani (Angelo Troiani)
  • Il Tino (Daniele Usai)
  • Imàgo all’Hassler (Francesco Apreda)
  • La Pergola (Heinz Beck)
  • La Terrazza dell’Eden (Fabio Ciervo)
  • Marzapane (Alba Esteve Ruiz)
  • Metamorfosi (Roy Caceres)
  • Mirabelle Hotel Splendide (Stefano Marzetti)
  • Royal
  • Per Me (Giulio Terrinoni)
  • Stazione di Posta (Luigi Nastri)
  • Enoteca al Parlamento (Massimo Viglietti)
  • Tordomatto (Adriano Baldassarre)

Ogni chef, come detto, oltre alle tre portate canoniche creerà un piatto speciale dedicato ai 15 anni dell’Auditorium. Si chiamerà Sinfonia in musica, costerà 10 euro e sarà ispirato dalla musica unendo così l’arte culinaria con l’arte delle sette note in un concerto di sapori.

Le attività

Assaggi, showcooking, lezioni di cucina, laboratori e degustazioni, tutti gratuiti e aperti a chiunque si voglia mettere alla prova: si incrementa ma non cambia affatto la formula collaudatissima e vincente di Taste of Roma, che sin dalla nascita si propone di far scoprire o riscoprire la curiosità per il cibo attraverso le proposte appassionate di alcuni dei più apprezzati chef del panorama moderno.

Fra i tanti eventi le masterclass sul caffè di qualità di Illy, la scuola di cucina e di pasticceria di Elettrolux, le lezioni di birra del Birrificio Angelo Poretti e la Cocktail Academy a cura della Federazione Italiana Barman. E poi il format “In cucina con…” all’insegna della scoperta e dell’innovazione, gli appuntamenti di Taste the World by Etihad Airways, con protagonisti gli chef di bordo delle compagnie aeree, e per la prima volta una serie di incontri B2B a tema food&beverage. Ma andiamo con ordine.

  • Illy Caffè, coffee partner ufficiale di Taste of Roma, proporrà un fitto calendario di appuntamenti dedicati al pubblico per raccontare e degustare il blend Illy in tutte le sue declinazioni: dalle masterclass brevi per scoprire le diverse tecniche di preparazione del caffè alle lezioni intensive per conoscerne gli aspetti naturali, organolettici e geografici
  • Etihad Airways torna a Taste of Roma con l’iniziativa “Taste the World”, pensata per promuovere i loro talentuosi chef di bordo fianco a fianco con le stelle della cucina del panorama romano
  • Oltre che punto vendita, la “casa” del Birrificio Angelo Poretti all’interno di Taste of Roma sarà un luogo polifunzionale dove organizzare corsi, eventi e incontri a tema birra per insegnare, attraverso semplici regole, come abbinare la birra giusta ad ogni piatto sempre tutto sotto la guida attenta dei Beer Expert del Birrificio e in compagnia di influencers ed esperti del settore
  • Esselunga coinvolgerà il pubblico con un vero e proprio esperimento di Social Cooking. Un fitto calendario di momenti interattivi in un ambiente intimo e famigliare: otto partecipanti per appuntamento per approfondire le ricette di quella tradizione che quotidianamente invade di profumo le case di ognuno grazie alla dispensa del marchio leader nel settore dei supermercati
  • Non poteva mancare poi una delle attività più apprezzate: “In Cucina Con…”, dove la cucina viene vissuta come luogo di confronto e di scoperta per parlare di temi importanti in compagnia di esperti, giornalisti, influencers e ovviamente dei grandi chef. Fil rouge di tutti i 24 appuntamenti in programma sarà l’innovazione
  • Dopo l’esperienza positiva di Taste of Milano, anche Taste of Roma propone un’area B2b (chiamata foodMOOD) dedicata a incontri Food&Beverage, progettata per consentire a professionisti e imprese di sviluppare conoscenza e nuove relazioni di business su temi quali la gestione della materia, l’energia, la produzione, la trasformazione, il packaging, la conservazione, la distribuzione, il marketing e la comunicazione
  • Per chi non si accontenta e vuole godersi l’esperienza del festival nel migliore dei modi facendosi viziare e coccolare come si deve, Taste of Roma propone la VIP Lounge: uno spazio esclusivo a disposizione di coloro che acquisteranno il biglietto VIP, che include anche un ingresso dedicato, un aperitivo di benvenuto, una Card Sesterzi precaricata e molte altre attenzioni speciali
  • La Carta dei Vini sarà gestita ancora una volta dall’Enoteca Trimani, la cui selezione accompagnerà sapori e gusti con etichette classiche e originali, emergenti e famose: saranno più di 60 (un altro record di questa edizione) e racconteranno terre, denominazioni, vitigni e vignaioli meglio di qualunque libro di testo. In programma anche le consuete degustazioni a tema condotte da Trimani, ospitate nel temporary store IQOS Lounge

Info, orari e biglietti

Il costo di ingresso, che permette di accedere all’evento e partecipare a gran parte delle attrazioni (consumazioni escluse), parte da 16 euro a persona (per i più piccoli sono previste riduzioni). Biglietti in prevendita su www.tasteofroma.it, su tutti i canali Ticketone e presso la biglietteria di Auditorium Parco della Musica.

Orari di apertura al pubblico: giovedì 21 e venerdì 22 settembre dalle 19 alle 24; sabato 23 e domenica 24 settembre dalle 12 alle 17 e dalle 19 alle 24.