Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Domenica 22 Settembre 2019

EraGoffi: la nuova vita del Goffi del Lauro a Torino

eragoffi

Quando la tradizione rinasce: al ristorante EraGoffi di Corso Casale semplici sapori genuini al servizio della materia prima

In principio c’erano i lauri: non semplici arbusti di alloro, ma veri alberi sotto le cui chiome si riposavano i pescatori del Po. Era il 1893 e l’osteria Goffi del Lauro – ai piedi della collina torinese, ai bordi del fiume – friggeva il pesce locale per i pescatori e per gli amanti della cultura e della lirica, che accorrevano richiamati dall’appeal del suo primo titolare, un tenore del Teatro Regio.

2018: nel cortile di Goffi è rimasto un solo lauro ma tre ragazzi, un cuoco e due imprenditori del cibo, decidono di costruirci attorno un nuovo progetto gastronomico. Rilevano il locale e ne fanno EraGoffi, un moderno ristorante della tradizione, dove il motto “semplici sapori genuini” è il fil rouge della proposta ristorativa.

Alberto Fele, Marco Pandoli, e Lorenzo Careggio, dopo aver aperto la Plin srl che gestisce anche Casa Goffi, il bistrot affacciato sul Po di fianco al locale, e l’enotavola Cantina Da Licia in centro a Torino, decidono di restituire ai torinesi questo luogo mettendo in piedi una grande operazione di recupero nel rispetto della memoria e della tradizione. Spazio quindi a colori chiari, luci soffuse e tavoli ben distanziati, mentre scompare la vecchia tappezzeria e i mattoni tornano a vista. Tra le sale le piante – siamo in uno dei luoghi più verdi di Torino – formano spazi di raccordo con l’esterno.

La cucina dello chef Careggio – alle spalle un curriculum che vanta collaborazioni con nomi come Niko Romito e Fabrizio Tesse del Ristorante Carignano – si fa conoscere dagli avventori attraverso 4 menù degustazione: Carnivoro, Erbivoro, Onnivoro e Benessere, a cui si aggiunge il menu Esploratore a discrezione dello chef. In alcuni periodi dell’anno è possibile gustare anche il menù dedicato alla Vicciola, ossia alla razza bovina piemontese allevata a nocciole: una crescita molto lenta dell’animale determina una resa quantitativa inferiore a vantaggio di una eccellente qualità delle carni con una grande concentrazione di proprietà nutritive e un basso livello di colesterolo.

eragoffi
eragoffi

Gusti e consistenze immediati, adatti ai palati arditi e a quelli più semplici, abbinati a una grande tecnica che valorizza materie prime eccezionali. Nel menù di EraGoffi spiccano le carni della famiglia Agazzone, il pomodoro di Ciro Flagella, la pasta di Verrigni, le verdure di Badola e Fabio, i salmerini di Agritrutta. La capacità di andare a fondo della materia prima rivela l’impronta dell’accademia di Romito: dalle Costine alla brace disossate, consistenza nuova per un’esplosione di sapore, ai vegetali, tra cui spiccano verdure a foglia dimenticate da assaggiare in piatti come Primavera, l’Insalata lunga vita o in accompagnamento al salmerino e ai gamberi di fiume.

In cantina, 300 etichette – in prevalenza di piccoli produttori – selezionate in collaborazione con il sommelier Antonio Dacomo raccontano l’Italia del vino e una interessante proposta straniera.

Info utili

EraGoffi

c.so Casale, 117 – 10123 Torino

Tel. 389.6667293

Orario di apertura: a cena dal martedì al sabato e la domenica a pranzo. Lunedì chiuso

Sito web

Executive Chef: Lorenzo Careggio

Coperti: 40

Instagram

Facebook