Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 31 Gennaio 2023

Estate a Firenze? Ecco i 5 locali da non perdere in città

firenze

Cinque consigli per trascorrere le serate d’estate a Firenze tra club d’ispirazione internazionale, rooftop con piscina, mondanità e arte.

Le temperature sfiorano i 40 gradi e Firenze, si sa, è in buca. La conca del rinascimento. Il caldo poi esaspera la vena polemica del fiorentino, che oltre all’ «oioi che caldo» è anche tutto un «un c’è nulla da fare». Sbagliato. Ecco 5 suggerimenti per trascorrere le serate estive tra nuove aperture ed evergreen, per arrivare a settembre 2022 più freschi che mai.

The Lodge Club

Se è vero che Firenze ha sempre più una dimensione internazionale, i club stanno rimanendo un passo indietro. The Lodge, tra il Piazzale Michelangelo e il centro storico, vuole distaccarsi dall’immaginario comune del clubbing e, ad un anno dall’esordio, esce con un nuovo format: quello del dining club. Nello spazio più in alto, dove sorgeva lo storico Chalet delle Rampe (ex casa cantoniera), c’è il ristorante, il lounge ed il cocktail bar.

Agli amanti delle bollicine, l’occhio cade subito sulla carta dei vini: una bella selezione di champagne ed etichette da tutta Italia, fino ad arrivare a lei: la Tequila più costosa del mondo. Lo chef Rocco Loisi – classe ’87 – propone una cucina eclettica, ricca di contaminazioni internazionali, in linea con il gusto ed il design del locale.

Un esempio? La fregola valenciana con calamaretti, cozze, fasolari e cannolicchi, oppure la Milanese con brunoise di pomodori e acciugata. Dopo cena The Lodge diventa club con dj set e intrattenimento live. Poco sotto, l’alter ego: un’area jungle, più giovane e informale; cambia la musica ed anche il menù, con focacce e pizze gourmet.

Rooftop Pool & Bar Tsh

The Student Hotel Firenze riapre il suo Rooftop Pool & Bar, il locale con la piscina logata più famosa di Firenze. Pool club dinamico e vibrante durante il giorno, cocktail bar intimo e suggestivo la sera. Con la riapertura estiva cambia il look & feel: nuovi gli arredi, le botaniche e il bancone bar, così come la signature list di 14 drink firmata da Palmira Bertuca.

L’offerta dei dei drink no e low abv è originale: si parte dall’Ambitious, cocktail sour a base analcolica realizzato con la fibra dell’anguria, passando al rinfrescante So Fresh, so clean, che si ispira all’Hugo ma a base di vino ippocratico al Sambuco, salendo di gradazione fino al Purple hearts, una rivisitazione del Negroni con parti di barbabietola. Cocktail che abbracciano la filosofia zero waste, realizzati utilizzando in toto la materia prima, comprese le parti di scarto e le fibre di frutta e verdura (tutta di stagione). In abbinamento alla cocktail list, un menu di tapas all’italiana firmata dall’Executive Chef Gianluca Esposito, per dei pairing giocosi e informali.

Le Pavoniere

Non chiamatela piscina! Must have dell’estate fiorentina, regina indiscussa di feste di compleanno e centri estivi da generazioni, Le Pavoniere cambia identità grazie al progetto di tre giovani ragazzi sotto i trent’anni. Non più ristorazione a supporto della piscina, ma viceversa: l’offerta gastronomica diventa il fulcro del locale.

Il bar tiene le redini proponendo freschi aperitivi con cocktail d’autore e sfiziose tapas a bordo vasca, immersi nel polmone verde di Firenze. Il ristorante dell’omonima villa, attigua alla piscina, propone un delizioso menù di pesce e di carne e pizze leggere cotte nel forno a legna. La sera il giardino è animato da dj set e live music: un locale da tenere sott’occhio, che è sulla giusta strada per diventare uno dei protagonisti dell’estate fiorentina.

A conferma della scommessa – ben riuscita – su mixology e ristorazione, le Pavoniere è stata scelta per ospitare il Florence Cocktail Week Party 2022: i bartender rappresentanti di Florence Cocktail Week e Tuscany Cocktail Week si alterneranno alle bar station per fare assaggiare le loro creazioni insieme ai migliori pizzaioli della regione.

Angel Roofbar & Dining

Firenze nasconde tanti gioiellini: uno di questi è in pieno centro storico, a un passo dalla fontana del Porcellino. Se ogni Rooftop è meglio dell’altro (chi ha la vista perpendicolare al Duomo, chi parallela, chi a 37° gradi est), quello dell’Hotel Calimala ha la carta vincente: disposto su più livelli, ha una vista a 360° che mette d’accordo tutti. Non solo: l’altezza non eccessiva permette di vivere un’immersione totale tra i tetti e le case torri, con Palazzo Vecchio a un tiro di schioppo.

Amato sia dai fiorentini che dai turisti (cosa non da poco), Angel è una preziosa oasi di pace dove sorseggiare freschissimi cocktail realizzati con spirits locali accompagnati a finger food gourmet. Quando cala il sole, il menù alla carta offre originali piatti della tradizione sud-mediterranea rivisitati in chiave contemporanea. Piccola chicca: il bagno total pink, il più instagrammato in città.

Villa Vittoria

“Vivi la dolce vita fiorentina”. È questo il concept individuato da InstantLove per rispecchiare il nuovo mood del locale: una celebrazione alla bella vita, al cibo, alla mondanità e all’arte. Tante le novità di quest’anno: sul fronte estetico spicca l’impronta jungle, con rigogliose piante esotiche e spettacolari strutture in bambù. Sul fronte food, un nuovo concept di ristorazione che non avete mai sperimentato. Ne immaginato.

Il “drunch”, siesta culinaria che non è né dinner, né brunch; golose tapas seguite da un piatto principale, servite dalle 20 alle 23. Il perché di questa scelta? I ragazzi di Villa Vittoria saranno felici di spiegarvelo. Durante tutta la serata il giardino all’intero del parco di Firenze Fiera è animato da performance live, dj set, ospiti speciali e serate a tema. Puro divertimento fino a tarda notte, per andare a dormire contenti di essere rimasti in città.