Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
Nuove apertureRistoranti

Gheni Restaurant: a Venezia la cucina “prog” di Chef Lovisa

gheni restaurant

Eugen Gjokaj, noto panificatore della città lagunare, apre Gheni Restaurant un indirizzo che fonde la tradizione dell’arte bianca all’innovazione culinaria grazie allo chef Pierluigi Lovisa.

Tra i suggestivi canali di Venezia, sempre ricolmi di turisti e gondole pittoresche, una nuova realtà gastronomica sta per aprire ufficialmente le sue porte arricchendo la già variegata proposta ristorativa della città lagunare. Si tratta di Gheni Restaurant, il nuovo indirizzo targato Eugen Gjokaj (per gli amici Gheni) noto panificatore già a capo di molteplici attività in città.

Gheni, già proprietario del Bacaro Gheni Pan e Vin a Dorsoduro, il 17 febbraio darà infatti il via al suo primo ristorante che fonderà, grazie anche all’aiuto dello chef Pierluigi Lovisa, la tradizionale arte bianca all’innovazione culinaria.

La proposta gastronomica di Gheni Restaurant

Il menu di Gheni Restaurant, dal titolo “Ghiochi, Opere e Consistenze”, rifletterà l’approccio “cucina prog” di Lovisa, maturato nelle cucine di importanti ristoranti tra Venezia, la Svizzera e la Francia. In carta si potranno trovare proposte di terra e di mare con un’attenzione particolare al vegetale. Il ristorante proporrà un’esperienza culinaria raffinata e bilanciata, con piatti come l’Uovo 62 con tartufo e patate affumicate e gli Gnocchi sferici alle rape rosse.

«I piatti del menu rispecchiano la mia personale interpretazione della cucina. Io la definisco una “cucina prog” ovvero progressiva, come il vecchio rock degli anni ’80» spiega lo chef. «Stiamo tornando con i piedi per terra. E, a dire la verità, eravamo arrivati ad un punto di “non ritorno” snaturando la materia prima e proponendo piatti strutturati e realizzati più che altro per stupire il commensale più che per “cucinare beneOra assistiamo ad una nuova identità del fine dining senza voli pindarici, dove la riconoscibilità dei prodotti che compongono un piatto ha un ruolo centrale». 

«La vita mi ha portato a Venezia e dedico questo nuovo locale proprio alla città, ai veneziani e a chi ama la laguna» sottolinea Gheni. «Nulla nasce per caso. Nelle diverse realtà che ho aperto, è racchiusa la mia passione, la mia vita, tanti sacrifici e la volontà di far star bene le persone attraverso la materia prima di qualità e un servizio ineccepibile». 

Da Gheni Restaurant, il pane avrà un ruolo primario nel menu così come i dessert, alcuni dei quali preparati dallo stesso patron. «Il pane ha un’importanza centrale ed è fondamentale nella riuscita di un servizio: rappresenta la prima impressione che un ristorante offre ai clienti, un piccolo assaggio dell’esperienza culinaria che li attende».

Ad accompagnare la proposta, una carta dei vini in continua evoluzione che, per iniziare, comprenderà ben 180 etichette provenienti principalmente da Veneto e Friuli Venezia Giulia senza tralasciare referenze provenienti da tutte le altre regioni del nostro paese.

Info utili

Gheni Restaurant

Fondamenta Savorgnan 535, Venezia

Tel: 0414190020

Pagina Facebook

Articoli correlati

Antonino Cannavacciuolo sbarca a Torino

Francesco Gabriele

Covid e ristorazione: le prime vittime “gourmet” della pandemia globale

Camilla Rocca

Ricchetti: a Portici pizza in pala, panuozzo e cocktail

Nadia Taglialatela