Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 29 Settembre 2020

I migliori ristoranti sul Lago di Garda veronese e trentino

ristoranti lago di garda

La guida ragionata sui migliori ristoranti del Lago di Garda sulla sponda veronese e trentina

I ristoranti del Lago di Garda lato veronese e trentino sono adagiati sull’acqua o posti su alture con vista su quello che è il lago più grande del nord Italia. Il Lago di Garda è meta perfetta per quest’estate diversa e decisamente italiana, a un’ora e mezza da Milano.

Peter Brunel ristorante gourmet

Peter Brunel torna a casa. Dopo l’excursus a Firenze per la famiglia Ferragamo, in qualità di executive chef del ristorante della Lungarno Collection Borgo San Jacopo, torna in Trentino, ad Arco. E così pone le basi per costituire un polo di attrazione gourmet nell’alto lago.

Peter Brunel ristorante gourmet – via Linfano, 47 –– Arco (TN) –www.peterbrunel.com

Re della Busa

Fermento anche al Lido Palace di Riva del Garda, il 5 stelle dell’alto lago, quando lo chef Davide Cattoi ha preso le redini del compianto Giuseppe Sestito alla guida del gourmet Re della Busa e Tremani Bistrot. Per chi vuole provare un’esperienza gourmet a base di pesce marino o di lago.

Re della Busa all’interno dell’hotel Lido Palace – Viale Giosuè Carducci, 10 – Riva del Garda TN- https://lido-palace.it/

La Terrazza

Ci troviamo a Torbole sul Garda, la punta più a nord del lago di Garda e da La Terrazza si gode una splendida vista su tutta l’ultima lingua di terra del lago. Patria di amanti del vento, dello sport e del surf, ora Torbole ha anche un ristorante dalla forte ispirazione al territorio e tanti piatti di pesce.

La Terrazza via Benaco, 24 –Torbole sul Garda (TN) – www.allaterrazza.com

Vecchia Malcesine

Una terrazza mozzafiato che guarda il lago dall’alto di un’aristocratica villetta che è diventata un ristorante con vista. Alla guida della nave lo chef Leandro Luppi, volto dell’identità del Benaco e promotore dell’evento Fish&Chef che riunisce tutte le migliori tavole gourmet del lago. Da provare il menu degustazione R-evolution, oltre ai grandi classici di questo ristorante che ha fatto scuola sul lago, dal 1998 sempre in auge per tutti gli appassionati gourmet.

Vecchia Malcesine- via Pisort, 6- Malcesine – vecchiamalcesine.com

Casa degli Spiriti

Un altro grande panorama da questa terrazza sul lago, appoggiata sulla congiunzione territoriale di tre comuni (Costermano, Torri e San Zeno di Montagna). Un antico rudere che è stato ristrutturato da Federico Chignola e Sara Squarzoni, coppia nella vita e sul lavoro. In cucina lo chef Michele Iaconeta che crea una sintesi culinaria tra Veneto e Puglia dove è sempre il pesce di mare e lacustre il protagonista.

La Casa degli Spiriti- Via Monte Baldo, 28, 37010 Costermano VR www.casadeglispiriti.it

Regio Patio

All’interno dell’hotel Regina Adelaide, tra i più antichi e signorili del lago, lo chef Andrea Costantini è stato tra i primi della zona che ha saputo sdoganare la formula di ristorante gourmet anche all’interno di hotel solitamente per turisti, aperto anche al pubblico esterno. Tra i suoi must vi consigliamo l’ “Ostrica” di lago, il Ramen di lago e il Coregone gratinato, sedano, limone e prezzemolo. Merita un plauso anche la pasticceria curata da Giancarlo Moranduzzo che segue anche I Dolci della Regina, la pasticceria.

Ristorante Regio Patio- Via S. Francesco d’Assisi, 23 – 37016 Garda- https://www.regina-adelaide.it/

La Veranda

Fresco di stella la Veranda dell’hotel Color di Bardolino dà la sensazione di mangiare sempre en plein air, col bello e cattivo tempo. Una cucina molo mediterranea firmata dallo chef pugliese Fabio Cordella. Tra i piatti da provare la Tartare di Vitello Garronese, Stracciatella Affumicata, Pistacchio e Tartufo del Monte Baldo, il Risotto Carnaroli, Crema di Melanzane, Seppia e Gamberi Rossi oppure il trancio di Luccio Perca, Cavolfiore e Yuzu.

La Veranda- via Santa Cristina 5, Bardolino – www.laverandadelcolor.it

Ristorante EVO Bardolino

All’interno dell’hotel Aqualux Hotel Spa & Suite uno chef giovane si sta facendo notare: è Simone Gottardello. Ed EVO è l’acronimo di Extra Vergine d’Olivapartendo perché il legame con il territorio qui è fondamentale, partendo proprio dall’olio del Garda, che viene fatto direttamente da terreni della proprietà.

Ristorante EVO- Via Europa Unita, 24, Bardolino- www.evobardolinoristorante.it

L’Oseleta

Sorti incerte per il ristorante gourmet l’Oseleta all’interno del wine resort di Villa Cordevigo dopo la partenza dello chef Giuseppe D’Aquino. Ma siamo sicuri che il suo successore, il suo sous chef Marco Marras, orginiario sardo, manterrà alto l’onore di questa stella Michelin che ha fatto sognare spesso anche la seconda stella, tra i primi a introdurre una formula “eco-bonus” con menu dedicati per cui era stato calcolato l’inquinamento energetico e compensato con l’acquisto di alberi.

L’Oseleta- Località Cordevigo, 1, Cavaion veronese www.villacordevigo.com/