Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 29 Settembre 2020

I migliori 5 ristoranti sul Lago di Garda sulla sponda bresciana

ristoranti lago di Garda

La guida gourmet per i ristoranti sul Lago di Garda: 5 indirizzi da provare sulla sponda bresciana

Vicino a Milano e a tutte le mete del nord Italia, il Lago di Garda è perfetto per un weekend spensierato ad agosto o per una vacanza più lunga con tante mete gourmet per gli appassionati.

I ristoranti gourmet sul Lago di Garda sulla sponda bresciana distano a circa un’ora e mezza da Milano, ma ha senso organizzarsi per fare un weekend o una intera settimana all’insegna del gusto. E il lago diventa subito meta per aprire un pop up anche per chef stellati come Viviana Varese a Manerba.

Lido 84

Non si può partire che da Lido 84, 1 stella Michelin di Riccardo Camanini a Gardone Riviera. Questo ristorante ha fatto diventare meta gastronomica il paese di Gardone, creando un indotto importante. Due le proposte di degustazione: i Classici (85 euro) e Oscillazioni (95 euro).

Lido 84 – Corso Zanardelli, 196 – Gardone Riviera 036520019 – www.ristorantelido84.com

Ristorante Il Fagiano

All’interno del Grand Hotel Fasano, lussuosa residenza di caccia della famiglia imperiale austriaca nel 1888 a Gardone Riviera, merita una sosta il ristorante Il Fagiano con lo chef Matteo Felter, per cenare tra raffinate boiserie e quadri d’epoca per un menu che abbraccia Italia, Francia e qualche ispirazione asiatica.

Ristorante Il Fagiano – Corso Giuseppe Zanardelli, 190 – Gardone Riviera BS https://www.ghf.it/restaurants

Casa Leali

Sono i due giovani fratelli enfant prodige del Garda, i fratelli Leali meritano una visita: Marco in sala, maitre e sommelier e Andrea in cucina, formano una coppia vincente. Grande attenzione ai prodotti del territorio si può scegliere tra i menu Ieri (i classici della casa, 5 portate a 49 euro) e Oggi (a 55 euro).

Casa Leali – via Valle, 1 – Puegnago del Garda (BS) 366 529 6042 – www.casalealiristorante.it

Capriccio

Giuliana Germiniasi e Francesca Tassi, madre e figlia, una tavola che sa di casa, nel servizio e nell’accoglienza, ma che vanta una stella Michelin. Un ristorante storico in pista dal 1965, con piatti che hanno fatto la storia del bresciano come il riso Carnaroli mantecato al Bagoss. Un giardino immerso nel verde con vista sul lago, per un’esperienza indimenticabile, perfetto per chi ama il pesce, anche di mare.

Capriccio piazza San Bernardo, 6 – Manerba del Garda –www.ristorantecapriccio.it

Qb DuePuntoZero

Come non prevedere una sosta a Salò, tra storia e Vittoriale dannunziano? Sulla camminata che abbraccia il lago, un dehors romantico con la cucina dello chef Alberto Bertani, dove è il territorio a farla da padrone. Un’ accoglienza attenta e calorosa come quella di Irene Agliardi, compagna nella vita e nell’attività che racconta con enfasi la creatività ben dosata dello chef.

Qb DuePuntoZero – località Porto Sirena, via Pietro da Salò, 23 – Salò (BS) – www.qbduepuntozero.it