Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
NotizieProduttori

Margareth Madè: dal cinema alla produzione di olio extravergine di oliva

L’ideatrice di “Gioi di Sicilia”, Margareth Madè, ci racconta le origini del progetto e la sua filosofia.

Attrice, modella e anche imprenditrice: Margareth Madè è colei che ha ideato il progetto “Gioi di Sicilia” legato all’olio extravergine di oliva, prodotto nella sua terra natale.

Quest’olio di grande qualità è disponibile in tre formati, da 500, 250 o 100 ml, ed è caratterizzato da un aroma deciso e forte e da un profumo particolare che rimanda alla mela verde, all’erba tagliata e alla mandorla.

Ai tre formati corrispondono tre nomi diversi in dialetto, a testimonianza del forte legame con il territorio e la cultura locali. Il formato da 500 ml è chiamato “A maccia r’alivu“, in riferimento all’albero d’ulivo, quello da 250 ml prende il nome di “U Suli“, riferito al sole, e l’olio da 100 ml è definito “I Picciriddi“, come rimando all’infanzia e ai bambini. Impossibile non notare anche le splendide illustrazioni che caratterizzano le etichette e che rappresentano graficamente il significato dei diversi nomi, dimostrando una grande attenzione ai dettagli. Fin dal primo sguardo, quindi, appare evidente il legame tra i prodotti dell’azienda e l’essenza della Sicilia.

Ma il progetto di Margareth Madè non si ferma qui. L’imprenditrice ha deciso, infatti, di sviluppare anche una linea di prodotti di cosmesi naturale a base di olio di oliva. Si tratta di prodotti essenziali di alta qualità, realizzati con l’olio di “Gioi di Sicilia”.

Abbiamo intervistato Margareth Madè per scoprire di più sulle origini e lo sviluppo del progetto, sulla sua vita professionale e sui suoi progetti futuri.

margareth madè
40 anni, un giro di boa, qual è la scintilla che ti ha fatto decidere di buttarti nel mondo dell’olio?

“Il mio è stato un desiderio profondo di condividere un prodotto di eccellenza come l’olio extravergine d’oliva. La voglia di trasmettere un messaggio di riconoscenza verso la natura, verso la terra”.

Se pensi all’olio… i tuoi ricordi corrono all’infanzia o a quali sentimenti?

“Ho sempre avuto un amore forte per la mia terra. Da quando con mio marito abbiamo rilevato questa “terrazza su Noto”, come amo definire io il mio uliveto che si affaccia proprio sulla città barocca buttando uno sguardo anche sulla riserva naturale di Vendicari, è sorto spontaneo dentro di me questo forte desiderio e mi sono dedicata al progetto “Gioi di Sicilia”, interamente realizzato da me, dalla scelta del logo alle etichette che sono nate da miei disegni”. 

Hai da sempre un profondo amore per l’olio? 

“Ho da sempre un amore particolare per l’olio extravergine d’oliva e apprezzo sempre più le sue immense proprietà e i suoi innumerevoli benefici alimentari, oltre che nella cosmesi. Il suo profumo e il suo sapore, poi, mi riportano indietro fino alla mia infanzia e suscitano in me emozioni autentiche e pure. La mia vita è così legata all’olio d’oliva che da anni ormai realizzo con le mie mani sapone all’evo a freddo per la routine quotidiana di tutta la mia famiglia”.

Essere un’attrice ma anche una produttrice: come coniughi questi due aspetti? La tua vita professionale ha aiutato quella agricola?

“Mentre la Margareth attrice è imprenditrice di se stessa e lavora sempre più su di sé, come tutti gli attori, la Margareth imprenditrice crea e realizza anche un progetto ambizioso e prezioso dal nome “Gioi di Sicilia”, in cui crede e in cui c’è molto di sé, della sua storia”.

Che competenze “da attrice” ti hanno aiutato nel mondo dell’olio?

“La mia professione di attrice aiuta la mia vita da imprenditrice a livello promozionale; propongo e promuovo sempre e comunque la verità, l’autenticità, la natura e la ricerca del benessere. E proprio perché credo così tanto in tutto questo che ci metto la faccia”.

Una linea di prodotti di cosmetica, come pensi sia meglio raccontare l’olio anche in questo settore? Puntando su quali caratteristiche?

“Una linea di prodotti di cosmesi naturale a base di olio di oliva è un rituale che ci accompagna da secoli e da secoli porta sulle nostre tavole, nei e sui nostri corpi, un segreto di lunga vita. Le proprietà dell’olio sono le stesse caratteristiche che di questo elisir voglio mettere in risalto: l’essenziale, troppo spesso invisibile agli occhi, il benessere che ci giunge dalla semplicità e dalla natura. Tutto questo, messo al servizio della cosmesi, penso abbia un valore immenso in cui credo fermamente”.

Quali sono i tuoi piani per il futuro?

“In particolare, il mio progetto di cosmesi naturale prevede la realizzazione di cinque prodotti “essenziali”, tutti fatti solo con olio evo Gioi”.

Articoli correlati

Tornano gli anni ’30 con Valentyne, ristorante e cocktail bar a due passi da Piazza del Popolo

Fabio Carnevali

Osterie d’Italia 2020 Slow Food: le novità della guida e le chiocciole del Lazio

Valentina Franci

WineSicily, al Museo Riso, a Palermo tre giornate dedicate ai vini siciliani

Manuela Zanni