Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Domenica 22 Ottobre 2017

Silent Cafè: le caffetterie per i non udenti

silent cafè

Il progetto dei Silent Cafè realizzato dagli studenti dell’Università di Colonia per le comunità sostenibili 

Si chiamano Silent Cafè, tradotto caffè silenziosi, e sono caffetterie pensate ad hoc per i non udenti, dai clienti al personale. E’ il progetto presentato dagli studenti dell’Università di Colonia al Ford Community Challenge 2017, programma educativo condotto dal Ford Motor Company Fund per le comunità sostenibili.  L’obiettivo è quello di creare una vera e propria comunità di non udenti attraverso un luogo di ritrovo e di convivialità dove i quotidiani problemi di comunicazioni vengano completamente estromessi.

Nei Silent Cafè si ordinerà dunque attraverso il linguaggio dei segni, rendendo semplice l’interazione fra pubblico e camerieri, anch’essi non udenti. Oltre al lato ricreativo, va sottolineata anche la grande opportunità offerta a persone con problemi di udito, di fatto penalizzate nella normale ricerca di un posto di lavoro.

L’idea dei Silent Cafè è nata dopo che i giovani universitari hanno assistito alle difficoltà di ordinazioni incontrate nella vita quotidiana da colleghi e studenti affetti da patologie di questo tipo. Disabilità sempre più diffuse in Europa, dove si prevede che entro il 2025 saranno 90 milioni le persone a soffrire di disturbi uditivi.

L’iniziativa è stata sostenuta dai Caffè che hanno messo a disposizione i propri locali per ospitare gli eventi pop-up.