Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
Pizzerie

50 Top Pizza Europa 2024: Londra sale sul gradino più alto

Londra, Barcellona, Vienna. Questo il podio di 50 Top Pizza Europa 2024 che ha premiato le migliori pizzerie del Vecchio Continente (Italia esclusa!)

La premessa è d’obbligo: l’Italia è esclusa dalla competizione. Ma 50 Top Pizza, una delle guide più influenti del settore, è andata a scovare i migliori indirizzi in tutto il Vecchio Continente grazie a una fitta rete di collaboratori che hanno sondato città e campagne alla ricerca delle migliori pizzerie d’Europa 2024. Il criterio di giudizio? La piacevolezza della pizze, con attenzione ai pizzaioli che prediligono materie prime del territorio, ma anche dell’ambiente e del pairing.

Ad aggiudicarsi il primo titolo, alla fine, è stata Napoli On The Road, l’insegna londinese di Michele Pascarella, già Pizza Maker of the Year in the World nel 2023.

L’annuncio è arrivato ieri sera durante una seguita presentazione che si è svolta a Madrid, presentata dalla giornalista e influencer spagnola Verónica Zumalacárregui. A salire sul podio, rispettivamente seconda e terza, sono state anche Sartoria Panatieri a Barcellona, di Rafa Panatieri e Jorge Sastre, e Via Toledo Enopizzeria a Vienna, di Francesco Calò, che si aggiudica anche il premio Pizza of the Year 2024 – Latteria Sorrentina Award con la Nero di Marinara.

Per il quarto posto, che va a 50 Kalò di Ciro Salvo, torniamo a Londra; quinta posizione per Baldoria a Madrid, la pizzeria di Ciro Cristiano, a cui va anche il premio speciale Best Pasta Proposal 2024 – Pastificio Di Martino Award; sesta posizione per la tedesca Pizza Zulu a Fürth, di Gaspare Squitieri; settima posizione per IMperfetto a Puteaux, in Francia, gestita da Simone Lombardi e dal pizzaiolo Tonino Cogliano, a cui va anche il premio Pizza Maker of the Year 2024 – Ferrarelle Award; ottava posizione per nNea di Vincenzo Onnembo, ad Amsterdam, nei Paesi Bassi; per la nona posizione andiamo in Spagna, a Barcellona, per La Balmesina di Massimo Morbi e Alessandro Zangrossi;restiamo ancora in Spagna, questa volta a Madrid, per la decima posizione che va a Fratelli Figurato, gestita da Riccardo e Vittorio Figurato.

Tra gli altri premi speciali: il New Entry of the Year 2024 – Solania Award va a Stile Napoletano a Chester, in Inghilterra; il premio Best Fried Food 2024 – Il Fritturista – Oleificio Zucchi Award va a Zielona Górka a Pabianice, in Polonia; il Performance of the Year 2024 – Robo Award va a Franko’s Pizza & Bar a Zagabria, in Croazia; il premio Best Dessert List 2024 – Cremoso – La Dispensa Award va a Forno d’Oro a Lisbona, in Portogallo; il Best Beer Service 2024 – Peroni Nastro Azzurro Award va a Matto Napoletano a Skopje, nella Repubblica di Macedonia del Nord; il premio Made in Italy 2024 – Mammafiore Award va a Little Pyg a Dublino, in Irlanda; il premio One to Watch 2024 va a Gasparic a Girona, in Spagna.

Il riconoscimento Green Oven 2024 – Goeldlin, che premia la grande attenzione verso le pratiche di sostenibilità ambientale, è stato assegnato a tre pizzerie: Sartoria Panatieri, a Barcellona, Bæst, a Copenaghen, e MO de Movimiento, a Madrid.

Insomma, se è Londra ad aggiudicarsi il primo posto, la Spagna è senza dubbio la nazione più rappresentata in guida con ben 39 pizzerie presenti, seguita dalla Francia con 21 indirizzi e la Germania con 17.

Articoli correlati

Paestum Pizza Fest: al via il festival più goloso del Cilento

Redazione

Pizza in Trasferta: come si costruisce un format identitario vincente? Gli Schemi di Pepe, Salvo e Sorbillo

Sara De Bellis

Basilicò Pizza e Brace: a Cinisi arriva la steakhouse che parla siciliano

Redazione